Happy Feet 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Happy Feet 2
Happy Feet 2.png
Il logo del film
Titolo originale Happy Feet Two
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA, Australia
Anno 2011
Durata 105 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, avventura, musicale
Regia George Miller
Sceneggiatura Warren Coleman, George Miller, Gary Eck, Paul Livingston
Produttore George Miller, Doug Mitchell, Bill Miller
Casa di produzione Warner Bros
Effetti speciali Russel Pritchett
Musiche John Powell, Pink
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Happy Feet 2 è un lungometraggio d'animazione 3D del 2011. Sequel di Happy Feet uscito nel 2006 e sempre diretto da George Miller.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il pinguino Mambo, dopo aver salvato la propria colonia, ha conquistato il cuore di Gloria; dal loro amore è nato un figlio, Erik, che ha un problema: si rifiuta di danzare, quando il padre lo convince a ballare, Erik cade a testa in giù in un buco, e tutti i piccoli pinguini ridono di lui, così si rifugia in un buco insieme ai suoi due amici Octavius e Boo. Quando Ramon afferma di voler tornare alla sua terra, i tre piccoli pinguini lo seguono e raggiungono Ramon. Quando Mambo si accorge che sono scappati, intuisce che probabilmente hanno seguito Ramon, e parte alla loro ricerca. Intanto i tre piccoli pinguini vanno con Ramon alla terra degli Adelia, proprio nel momento in cui Adone sta presentando a tutti Sven, il prode pinguino che sa volare (in realtà un pulcinella di mare), che diventa fonte di ispirazione per Erik, e crede fermamente che un giorno potrà imparare a volare come Sven, e mentre Ramon cerca una pinguina che voglia stare con lui, Sven lo convince a utilizzare lo "Sven pensiero", e Ramon incontra Carmen. Questo fa in modo che Erik creda ancora di più nei poteri di Sven e quando Mambo li trova per riportarli a casa, sulla via del ritorno incontrano un leone marino che per attaccare il gruppo di pinguini cade in fossato, e quando Mambo tenterà di salvarlo, Erik crederà di stare usando lo Sven Pensiero, così quando Mambo riesce nel suo intento, Erik esulta, dicendo che lo Sven Pensiero ha funzionato. Mambo inizia a ingelosirsi, poiché tutti i suoi sforzi per guadagnarsi la fiducia di Erik siano sempre intralciati da Sven. Quando arrivano a casa, Mambo e gli altri si accorgono che la valle in cui vivono è stata chiusa da un iceberg che si è scontrato proprio lì. Così Mambo e gli altri piccoli devono andare a pescare del pesce per sfamare tutti, ma non riescono a pescarne abbastanza. Così Boo, va a chiamare il popolo degli Adelia per raccogliere abbastanza pesci per tutti. Intanto Mambo continua a darsi da fare per raccogliere quello che può. La mattina dopo Boo fa il suo ritorno seguita dal popolo degli Adelia, e quando Mambo ringrazia Ramon per l'aiuto, quest'ultimo risponde che non deve ringraziare lui, e anche Adone risponde di stare ringraziando il pinguino sbagliato e così Mambo si ritrova di nuovo Sven tra i piedi, tuttavia e proprio lui a dirigere la pesca, per sfamare tutti con ottimi risultati, finché non viene avvistata una barca che Adone e Sven riconoscono, poiché tempo prima, sono stati salvati da quella nave e curati, ma quando Sven vide gli "alieni" cucinare dei polli arrosto e mangiarli capì che lui e Adone sarebbero finiti in quel modo, e Sven induce Adone a scappare con lui. Alla vista della nave Sven scappa terrorizzato e sviene dietro un iceberg, Adone invece balla su un iceberg, e gli umani quando lo vedono lo riconoscono e lo seguono, in modo da trovare i pinguini bloccati nella valle, e li aiutano. Ma durante la costruzione del passaggio arriva una bufera di neve che li induce ad andarsene. Un pinguino allora si lancia da un promontorio, scivola e tenta di volare cadendo, però, e con lui altri pinguini. Erik implora allora Sven di insegnare a volare ai pinguini, a questo punto Sven si trova in difficoltà ed è sul punto di confessare, ma lodato da tutti, decide di provare, ovviamente con scarsi risultati. Quando poi però si lancia il padre di Octavius, Sven riesce a farlo volare più lungo sostenendolo, ma il pinguino precipita comunque schiacchiando Sven, che confessa di essere un pulcinella di mare. A questo punto Mambo, inizia a ballare, seguito da tutti gli altri pinguini, così da far franare la neve. Oltre a far franare troppa neve fanno franare la lastra di ghiaccio su cui si trovavano Erik e Adone. Mambo corre a salvare il figlio, che resta appeso insieme ad Adone a un filo della maglia di quest'ultimo.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Erik è il figlio di Mambo e di Gloria. Spesso è timido e riservato. Si ritrova a scappare dalla sua terra, anche se poi viene riportato a casa da Mambo. Durante la fuga incontra Sven, il quale è una pulcinella di mare, ma che si fa credere un pingino. Vedendolo volare, Erik sogna di essere come lui. Dopo aver saputo che lui non è un pinguino, si accetta com'è e scopre di avere una bella voce.

Mambo,in questo film,ha un figlio,Erik,ed è sposato con Gloria.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il primo teaser trailer originale è stato mandato sul web il 25 maggio 2011.[1]. Il primo trailer integrale originale è stato invece mandato sul web il 26 luglio 2011.[2]

Il film d'animazione è uscito nelle sale cinematografiche negli Stati Uniti d'America il 17 novembre 2011, mentre in quelle italiane 8 giorni dopo, ovvero il 25 novembre 2011.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Happy Feet 2, ecco il teaser trailer, Cineblog.it. URL consultato il 27 luglio 2011.
  2. ^ Happy Feet 2 in 3D: trailer e poster, Cineblog.it. URL consultato il 27 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]