Musical

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Poster del musical The Black Crook

Il musical è un genere di rappresentazione teatrale e cinematografica, nato e sviluppatosi negli USA tra l'800 ed il 900. Un suo corrispondente in Italia è la commedia musicale, con cui condivide l'uso di più tecniche espressive e comunicative insieme.


L'azione viene portata avanti sulla scena non solo dalla recitazione, ma anche dalla musica, dal canto e dalla danza che fluiscono in modo spontaneo e naturale.

Il musical è uno spettacolo derivato dall'operetta e adattato al gusto e al costume statunitense. Questo spettacolo è costituito da una commedia, in genere brillante e di ambientazione americana nella quale sono presenti brani che appartengono ai generi della musica leggera, del jazz, o derivano dall'opera lirica e dal balletto. Tutti questi linguaggi sono uniti tra loro grazie a una orchestrazione elegante e perfetta. Nel musical non c'è fusione tra i diversi linguaggi; i diversi generi sono invece affiancati in una compresenza ben integrata e armonizzata.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

In questo genere ogni particolare risulta indispensabile per la riuscita dello spettacolo, dai costumi dalla scenografia includendo regia, coreografie e luci senza dimenticare gli attori (chiamati performers) che devono essere in grado di comunicare emozioni ricorrendo, spesso contemporaneamente, a discipline come la recitazione, la danza e il canto.

Il musical va, inoltre, attentamente distinto dal Teatro-danza: quest'ultimo, infatti, è fenomeno non solo più recente, propriamente novecentesco, ma concettualmente più avanzato e di maggiore complessità estetico-linguistica.

Tipologie di musical[modifica | modifica sorgente]

Musical Comedy
Classica commedia musicale con un soggetto divertente, in cui la storia è portata avanti da recitazione, canto e ballo. Talvolta le canzoni non sono usate per portare avanti la trama, bensì come elementi riempitivi o digressioni.
Cabaret Musical
Musical Comedy in cui il cast interagisce con il pubblico, con frasi o gesti.
Musical Play
La trama è seria e, a volte, drammatica; le canzoni servono per mandare avanti la storia, e non solo per arricchirla.
Concept Musical
La storia non parte da una trama vera e propria, bensì da un concetto, approfondito e sviscerato nel corso del musical.
Backstage Musical
Racconta una situazione di “teatro nel teatro”, con un cast che prova uno show.
Broadway Musical
Il musical nella più classica accezione di Broadway, con una trama portata avanti da recitazione, canto e ballo.
Operatic Musical/Contemporary Musical
Il termine “operistico” si riferisce alla struttura dell’opera e non al genere musicale; il termine “contemporaneo” indica il fatto che questo tipo di musical si sia sviluppato negli ultimi venticinque anni. Non c’è differenza tra parti cantate e parlata, e la musica è sempre presente; i pochi dialoghi sono sotto forma di recitativo.
Rock Opera
La colonna sonora del musical è di genere Rock, con un cast giovane che spesso rappresenta un gruppo “tribale” di oppositori al sistema.
Entertainment Musical
Musical di intrattenimento, che punta sulla spettacolarità delle scene e sull’orecchiabilità delle canzoni per puntare al successo, anziché sul valore artistico del cast o dell’Opera.
Bio Musical
Racconta la vita di un personaggio famoso.
Dance Musical
Musical in cui il ballo diventa dance.
Ensemble Musical
Musical con pochi personaggi e un piccolo cast, in cui non si individuano personaggi principali o secondari. L’argomento trattato è intimo e riflessivo.
Musical Operetta
Musical riconducibile per struttura all'operetta.
Gay Musical
Musical che tratta come tematiche principali quello dell’omosessualità, sia con sfumature tragiche, sia con significato umoristico.
Movie Musical
Musical tratti da film non musical girati in precedenza.
Jukebox Musical
Musical che usa come colonna sonora i pezzi famosi di un artista celebre o di un gruppo musicale.
Opera Popolare/Moderna
Forma di musical che trae ispirazione sia dalla tradizione operistica e musicale italiana e francese sia da forme musicali anglosassoni più moderne di stampo pop/rock.
Reality musical
Musical dove i performer non interpretano personaggi inventati ma portano se stessi e le proprie caratteristiche nella storia.

Origini[modifica | modifica sorgente]

Si può dire che il musical nasce il 12 settembre 1866, giorno in cui negli USA viene messa in scena per la prima volta un'opera (The Black Crook) nata dall'unione fra una compagnia di ballo e canto importata dall'Europa, con una compagnia di prosa. Questa collaborazione deriva dal fatto che la prima era rimasta senza un teatro in cui esibirsi mentre la seconda era alle prese con una produzione che si stava rivelando assai più costosa del previsto. Superate le difficoltà economiche e organizzative il 12 settembre ci fu la prima dello spettacolo che venne svolta al Niblo's Garden Theatre (Usa).

Il musical ha quindi origine dai ceti popolari della società americana e si sviluppa come una forma di teatro rivolta alle masse e a un pubblico molto variegato. La sua struttura ed il suo stile permette allo spettatore di poter seguire lo spettacolo come nel vaudeville (teatro di varietà), risultando più scorrevole e di più semplice comprensione rispetto alla prosa tradizionale.

La musical comedy nasce proprio negli Stati Uniti perché tra la popolazione si trovano numerosi gruppi di immigrati appartenenti ad etnie differenti i quali spesso non parlano o addirittura non conoscono l'inglese; questi rappresentano un vasto pubblico potenziale per il musical perché questa forma di spettacolo è in grado di legare con facilità il pubblico all'interesse per una storia che traspare chiaramente nello spettacolo e lo affascina con lo stesso tipo di emozione circense dei varietà.

La bravura degli attori, la grazia delle ballerine, la capacità nel canto: sono queste le caratteristiche che hanno permesso la nascita e lo sviluppo di questa forma di spettacolo.

Partendo da New York e Broadway, nasce una tradizione che si diffonderà a macchia d'olio, portando la cultura del musical per le grandi e piccole città degli Stati Uniti. Nel 1891 A Trip to Chinatown di Percy Gaunt ha la premiere nel Madison Square Theater per il Broadway theatre raggiungendo 657 recite e Wang di Woolson Morse al Broadway Theatre raggiunge 151 recite. Nel 1897 The Belle of New York di Gustave Kerker con Edna May ha la premiere al Casino Theatre di New York per il Broadway theatre facendo registrare 64 recite ma nel 1898 (ancora con la May) portato al Shaftesbury Theatre, un Teatro del West End di Londra raggiunge 697 recite. Successivamente viene allestito il noto The Wizard of Oz (musical 1902).

Nel Regno Unito nel 1893 A Gaiety Girl di Sidney Jones ha la prima assoluta al Prince of Wales Theatre di Londra con Hayden Coffin poi si sposta al Daly's Theatre raggiungendo 413 recite, nel 1894 The Shop Girl di Ivan Caryll ha la premiere al Gaiety Theatre (Londra) raggiungendo 546 recite anche trasferendosi al Daly's Theatre con Seymour Hicks ed Ellaline Terriss, nel 1896 The Geisha di Jones viene rappresentata nel Daly's Theatre nella Città di Westminster raggiungendo 760 recite e The Circus Girl di Caryll ha la premiere nel Gaiety Theatre raggiungendo 497 recite con Hicks e la Terriss (nel 1897 ha la prima a New York dove registra 172 recite), nel 1897 The French Maid di Walter Slaughter (che aveva avuto la prima assoluta al Theatre Royal di Bath l'anno precedente) ha la prima al Terry's Theatre di Londra con Herbert Standing proseguendo l'anno successivo al Vaudeville Theatre arrivando a 480 recite, nel 1898 A Runaway Girl di Caryll con la Terriss ha la premiere al Gaiety Theatre raggiungendo 593 recite, nel 1899 San Toy di Jones ha la premiere al Daly's Theatre e raggiunge 778 recite e Florodora e nel 1901 A Chinese Honeymoon di Howard Talbot (che ha avuto la prima assoluta al Theatre Royal di Hanley nel 1899) arriva al Royal Strand Theatre di Londra raggiungendo 1075 recite; dal 1902 il titolo arriva al Casino Theatre di New York per il Broadway theatre raggiungendo 376 recite; dal 1903 lo spettacolo londinese ha visto la partecipazione di Lily Elsie. Sempre nel 1901 The Toreador di Caryll e Lionel Monckton ha la prima assoluta al Gaiety Theatre ed arriva a 675 recite. Nel 1902 The Girl from Kays di Caryll e Owen Hall ha la prima assoluta all'Apollo Theatre di Londra con Willie Edouin e nel 1903 prosegue al Harold Pinter Theatre arrivando a 432 recite ed al Herald Square Theatre per il Broadway theatre con 223 recite. Nel 1903 The Orchid di Caryll e Monckton ha la prima assoluta al Gaiety Theatre ed arriva a 559 recite. Nel 1904 The Catch of the Season di Herbert Haines ed Evelyn Baker ha la prima assoluta con la Terriss e Camille Clifford (una famosa Gibson Girl) al Vaudeville Theatre ed arriva a 621 recite e nel 1905 viene portato al Daly's Theater di New York con la May. Nel 1906 The Belle of Mayfair di Leslie Stuart ha la prima assoluta al Vaudeville Theatre raggiungendo 431 recite con la May e la Clifford. Nel 1907 Miss Hook of Holland di Paul Rubens ha la prima assoluta al Prince of Wales Theatre di Londra ed arriva a 462 recite. Nel 1909 The Arcadians di Monckton e Talbot ha la prima assoluta al Original Shaftesbury Theatre di Londra e prosegue per 809 recite, nel 1910 viene portato al Liberty Theatre per Broadway dove fa registrare 193 recite e nel 1915 torna a Londra con Jack Hulbert. Sempre nel 1909 Our Miss Gibbs di Caryll e Monckton ha la prima assoluta al Gaiety Theatre con la giovane Gladys Cooper in un ruolo comprimario ed arriva a 636 recite. Nel 1910 è la volta di The Quaker Girl.

Adele di Adolf Philipp ha la prima nel 1913 al Longacre Theatre e poi nel Harris Theatre per Broadway arrivando a 196 recite. Nel 1914 vanno in scena Chin Chin di Caryll e Watch Your Step di Irving Berlin. The Blue Paradise di Edmund Eysler, Sigmund Romberg e Leo Edwards ha la prima assoluta nel 1915 al Casino Theatre e dal 1916 al 44th Street Theatre per Broadway ed arriva a 356 recite. Very Good Eddie di Jerome Kern ha la prima assoluta con Ernest Truex nel 1915 al Princess Theatre spostandosi nel 1916 al Casino Theatre ed al 39th Street Theatre per Broadway arrivando a 341 recite. Nel 1975 viene ripreso al Booth Theatre per Broadway raggiungendo 304 recite e nel 1976 al Piccadilly Theatre di Londra arrivando a 411 recite. Chu Chin Chow di Frederic Norton ha la prima assoluta nel 1916 nel Her Majesty's Theatre di Londra con Lily Brayton ed Oscar Asche e raggiunge 2238 recite ed arriva a Broadway con Tyrone Power Sr, Henry E. Dixey e Tessa Kosta dal 1917 raggiungendo 208 recite. Theodore & Co di Ivor Novello e Kern ha la prima assoluta al Gaiety Theatre (Londra) nel 1916 con Leslie Henson ed arriva a 503 recite. Oh, Boy! di Kern ha la prima assoluta al Princess Theatre nel 1917 con Tom Powers, Edna May Oliver, Marion Davies e Justine Johnstone spostandosi poi al Casino Theatre per Broadway arrivando a 463 recite. Al Kingsway Theatre di Londra dal 1919 con Powers e Beatrice Lillie arriva a 167 recite. Maytime di Romberg ha la prima assoluta allo Shubert Theatre nel 1917 spostandosi poi al 44th Street Theatre, al Broadhurst Theatre ed al Lyric Theatre per Broadway con Peggy Wood arrivando a 492 recite. Going Up di Louis Hirsch ha la prima assoluta con Ed Begley e Marion Sunshine al Liberty Theatre per Broadway nel 1917 ed arriva a 351 recite e dal 1918 al Gaiety Theatre (Londra) dove arriva a 574 recite. Leave It to Jane di Kern ha la prima assoluta al Longacre Theatre per Broadway nel 1917 ed arriva a 167 recite. The Better 'Ole di Herman Darewski ha la prima assoluta nel 1917 all'Oxford Music Hall di Londra e raggiunge 811 recite e dal 1918 arriva al Cort Theatre e poi al Booth Theatre per Broadway con Charles Coburn arrivando a 353 recite. The Boy di Monckton e Talbot ha la prima assoluta nel 1917 all'Adelphi Theatre di Londra ed arriva a 801 recite e come Good Morning, Judge ha la prima allo Shubert Theatre con Charles King (attore 1889-1944) per Broadway dal 1919 con 140 recite. Yes, Uncle! di Nat D. Ayer ha la prima assoluta al Prince of Wales Theatre di Londra nel 1917 con Henson e nelle repliche Cyril Ritchard ed arriva a 626 recite. Oh, Lady! Lady!! di Kern va in scena nel 1918 al Princess Theatre per Broadway ed arriva a 219 recite spostandosi al Casino Theatre. Nel 1927 Pelham Grenville Wodehouse ne trae spunto per il romanzo Il piccolo scapolo. Sinbad di Romberg ha la prima assoluta al Winter Garden Theatre per Broadway nel 1918 con Al Jolson ed arriva a 388 recite. Nelle musiche contiene Rock-a-Bye Your Baby with a Dixie Melody di Jean Schwartz che verrà portata nella prima posizione nella classifica delle vendite da Jolson, My Mammy di Walter Donaldson e Swanee di George Gershwin che arriva prima in classifica per 18 settimane con Jolson. Irene di Harry Tierney ha la prima assoluta nel 1919 nel Vanderbilt Theatre per Broadway e raggiunge 670 recite e portato al Empire Theatre di Londra arriva a 399 recite; da questo spettacolo è tratto il film del 1926 Irene non ti spogliare! con Colleen Moore. Nel 1973 viene ripreso nel Minskoff Theatre per Broadway con Debbie Reynolds, Monte Markham, Ruth Warrick e Carrie Fisher ed arriva a 594 recite.

Anni ruggenti[modifica | modifica sorgente]

Già negli anni venti alcuni spettacoli di Broadway cominciano a raggiungere i teatri del West End a Londra la quale diventerà la grande capitale europea di questo genere teatrale. Dal 1920 The Shop Girl ritorna al Gaiety Theatre con 327 recite (nel 1895 aveva avuto la prima anche al Broadway theatre arrivando a 72 recite) ed è la volta di Sally (musical) e di The Night Boat di Kern che ha la prima assoluta al Liberty Theatre per Broadway con Ernest Torrence arrivando a 313 recite. Nel 1922 Little Nellie Kelly di George M. Cohan ha la prima al Liberty Theatre per Broadway con Charles King (attore 1889-1944) arrivando a 276 recite e dal 1923 al New Oxford Theatre di Londra raggiunge 255 recite. Nel 1923 Little Jessie James di Harry Archer ha la prima assoluta con Miriam Hopkins ed Allen Kearns al Longacre Theatre spostandosi a Little Theatre per Broadway arrivando 385 recite e Poppy di Stephen Jones ed Arthur Samuels che all'Apollo Theater di New York con W. C. Fields arriva a 346 recite e promuove il film Zingaresca del 1925 di David Wark Griffith con Carol Dempster. Nel 1924 è la volta di Lady, Be Good. Nel 1925 è la volta di The Cocoanuts, di No, No, Nanette di Vincent Youmans (Tea for Two) che va in scena al Palace Theatre di Londra ed ebbe 665 rappresentazioni, di Dearest Enemy di Richard Rodgers che ha la prima assoluta al Knickerbocker Theatre per Broadway arrivando a 286 recite e di Tip-Toes di Gershwin che ha la prima assoluta al Liberty Theatre per Broadway con Kearns e Jeanette MacDonald arrivando a 192 recite e dal 1926 al Winter Garden Theatre di Londra con Kearns arriva a 182 recite. Nel 1926 è la volta di Oh, Kay!, di Peggy-Ann di Rodgers che al Vanderbilt Theatre per Broadway arriva a 333 recite e dal 1927 al Daly's Theatre di Londra arriva a 130 recite e di Castles in the Air di Percy Wenrich che ha la prima assoluta al Selwyn Theatre con J. Harold Murray e poi al Century Theatre per Broadway arriva a 160 recite. Nel 1927 è la volta di Show Boat (musical), Rio Rita (musical), Funny Face (musical), Good News di Ray Henderson che al The 46th Street Theatre per Broadway arriva a 557 recite ed A Connecticut Yankee di Rodgers che al Vanderbilt Theatre per Broadway con Busby Berkeley arriva a 421 recite. Nel 1943 torna al Martin Beck Theatre per Broadway con Dick Foran e Vera Ellen arrivando a 135 recite e promuove il film La corte di re Artù con Bing Crosby del 1949. Sempre nel 1927 Hit the Deck di Vincent Youmans al Belasco Theatre per Broadway con Charles King (attore 1889-1944) arriva a 352 recite e nello stesso anno all'Hippodrome di Londra con Stanley Holloway arriva a 277 recite promuovendo il film Tutti in coperta del 1955 con Jane Powell e Tony Martin (attore). Nel 1928 è la volta di Whoopee!, di Animal Crackers (musical), di Paris (musical), di Hold Everything! di Henderson che ha la prima assoluta al Broadhurst Theatre per Broadway con Bert Lahr, Ona Munson e Victor Moore arrivando a 409 recite, di Rosalie di Gershwin e Romberg che ha la prima assoluta al New Amsterdam Theatre per Broadway con Marilyn Miller e Frank Morgan arrivando a 335 recite promuovendo Rosalie (film 1937) con musiche di Cole Porter, di The Three Musketeers di Rudolf Friml che al Lyric Theatre di New York con Dennis King (attore) e Reginald Owen arriva a 318 recite ed al Drury Lane (teatro) di Londra dal 1930 arriva a 242 recite e di Present Arms di Rodgers che ha la prima assoluta al Lew Fields' Mansfield Theatre per Broadway con Charles King (attore 1889-1944) e Berkeley arrivando a 155 recite. Nel 1929 Follow Thru di Henderson ha la prima assoluta al Chanin’s 46th St. Theatre per Broadway con Jack Haley ed Eleanor Powell arrivando a 401 recite, Fifty Million Frenchmen di Cole Porter che ha la prima assoluta al Lyric Theatre per Broadway con Genevieve Tobin arrivando a 254 recite e Mr. Cinders di Vivian Ellis e Richard Myers all'Adelphi Theatre e spostandosi al London Hippodrome di Londra arrivando a 528 recite, contiene la canzone Spread a Little Happiness che nel 1982 viene cantata da Sting nell'album Brimstone and Treacle (colonna sonora) dal film Le due facce del male e viene ripreso nel 1983 al Fortune Theatre di Londra con Lonnie Donegan arrivando a 527 recite.

Grande depressione[modifica | modifica sorgente]

Nel 1930 Flying High di Henderson va in scena all'Apollo Theatre per Broadway con Lahr arrivando a 355 recite, Girl Crazy di Gershwin che va in scena all'Alvin Theatre per Broadway con Ginger Rogers, Allen Kearns ed Ethel Merman arrivando a 272 recite, che conteneva canzoni celeberrime come I Got Rhythm ed Embraceable You (che nella versione di Billie Holiday del 1944 viene premiata con il Grammy Hall of Fame Award 2005) che promossero Girl Crazy (film 1943), Strike Up the Band di Gershwin va in scena al Times Square Theatre per Broadway con Blanche Ring arrivando a 191 recite e The New Yorkers. Nel 1931 Of Thee I Sing di Gershwin va in scena al Music Box Theatre per Broadway per la regia di George S. Kaufman con Lois Moran, Moore e George Murphy arrivando a 411 recite, The Cat and the Fiddle di Kern al Globe Theatre per Broadway con Albertina Rasch arrivando a 395 recite promuovendo il film Il gatto e il violino del 1934 con Jeanette MacDonald e Ramon Novarro e The Band Wagon di Arthur Schwartz che va in scena al New Amsterdam Theatre per Broadway con Fred Astaire, Adele Astaire e Frank Morgan arrivando a 260 recite. Nel 1932 è la volta di Gay Divorce, di Music in the Air di Kern che va in scena all'Alvin Theatre per Broadway con Tullio Carminati, Al Shean, Walter Slezak e Marjorie Main spostandosi al 44th Street Theatre il 31 marzo 1933 arrivando a 342 recite. Il 19 maggio 1933 va in scena all'Her Majesty's Theatre di Londra arrivando a 199 recite promuovendo il film Musica nell'aria del 1934, di Take a Chance di Nacio Herb Brown e Richard A. Whiting che all'Apollo Theatre con la Merman e Haley arriva a 243 recite, di Flying Colors di Schwartz e Howard Dietz che all'Imperial Theatre per Broadway con Clifton Webb, Imogene Coca e Buddy Ebsen arriva a 188 recite e Face the Music di Berlin che va in scena al New Amsterdam Theatre per Broadway con Mary Boland arrivando a 165 recite e dal 1933 al 44th Street Theatre per 31 recite. Nel 1933 Roberta al New Amsterdam Theatre per Broadway con Bob Hope, George Murphy, Fred MacMurray, Sydney Greenstreet ed Allan Jones arrivando a 295 recite. Il brano più conosciuto è Smoke Gets in Your Eyes. Nel 1934 Life Begins at 8:40 di Harold Arlen va in scena al Winter Garden Theatre per Broadway con Ray Bolger e Brian Donlevy arrivando a 237 recite. Nel 1935 Jumbo di Rodgers che va in scena all'Hippodrome Theatre per Broadway con Jimmy Durante arrivando a 233 recite promuovendo il film La ragazza più bella del mondo del 1962 con Durante e May Wine di Romberg va in scena al Teatro Saint-James con Slezak e Walter Woolf King arrivando a 213 recite. Nel 1936 On Your Toes di Rodgers che va in scena all'Imperial Theatre con Bolger e Monty Woolley spostandosi poi al Majestic Theatre arrivando a 315 recite e ripreso nel 1954 al 46th Street Theatre con Elaine Stritch arrivando a 64 recite e nel 1983 al Virginia Theatre per Broadway con Dina Merrill arrivando a 505 recite vincendo il Tony Award al miglior revival ed il Drama Desk Award for Outstanding Revival e Red, Hot and Blue di Porter va in scena all'Alvin Theatre per la regia di Howard Lindsay con la Merman, Durante e Hope arrivando a 183 recite. Nel 1937 Pins and Needles di Harold Rome che al Labor Stage Theatre prima e poi al Windsor Theatre per Broadway arriva a 1108 recite ed I'd Rather Be Right di Rodgers che all'Alvin Theatre per Broadway con M. Cohan arriva a 290 recite, Babes In Arms di Rodgers che va in scena al Shubert Theatre spostandosi al Majestic Theatre arrivando a 289 recite promuovendo il film Piccoli attori del 1939 e le canzoni The Lady Is a Tramp e Where or When che nella versione di Dion DiMucci con The Belmonts arriva terza nella Billboard Hot 100 nel 1960 e Hooray for What! di Arlen al Winter Garden Theatre con Ed Wynn e June Clyde arrivando a 200 recite. Nel 1938 è la volta di Hellzapoppin', di The Boys from Syracuse, di I Married an Angel di Rodgers che va in scena al Shubert Theatre per Broadway per la regia di Joshua Logan con Dennis King (attore), Slezak e Charles Walters arrivando 338 recite, Leave It to Me! di Porter che va in scena all'Imperial Theatre per Broadway con Moore arrivando a 291 recite e Knickerbocker Holiday di Kurt Weill che va in scena all'Ethel Barrymore Theatre per Broadway per la regia di Joshua Logan con Walter Huston arrivando a 168 recite e rendendo nota la canzone September Song. Nel 1939 è la volta di Too Many Girls.

Il musical si diffonderà successivamente in altre città d'Europa anche se risulta difficoltoso farlo conoscere ai paesi di lingua non anglosassone. Per far fronte a questo in alcune opere si è ricorso alla traduzione dei testi, mentre in altri casi sono stati utilizzati sottotitoli. Questo ha permesso di non perdere comunque la capacità tipica dello spettacolo di rendersi comprensibile al pubblico per la sua forma peculiare.

Bisogna riconoscere che la diffusione del musical è stata agevolata dalle versioni cinematografiche di Hollywood, che hanno contribuito alla maggiore conoscenza e popolarità di questo genere. In Italia non va trascurato il ruolo di divulgazione e promozione svolto implicitamente dall'animazione turistica. In quasi tutti i villaggi, infatti, gli spettacoli principali traggono ispirazione dalle grandi produzioni internazionali. Questa azione ha contribuito decisamente al diffondersi di una cultura e di una sensibilità verso questa forma d'arte che ha creato un clima favorevole alla nascita di significative produzioni anche in Italia.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]