Common

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Common
Common
Common
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Midwest rap
Conscious rap
Jazz rap
Rhythm and blues
Alternative rap
Periodo di attività 1992 – in attività
Album pubblicati 9
Studio 9

Common, inizialmente Common Sense, all'anagrafe Lonnie Rashid Lynn (Chicago, 13 marzo 1972), è un rapper e attore statunitense, conosciuto per le liriche incentrate sull'amore e sulla spiritualità.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Common nasce e cresce a Chicago dove viene notato per le sue prime espressioni musicali finendo per essere citato in Unsigned Hype Column, rivista musicale The Source.

Il primo singolo, Take It Ez, è del 1992 che verrà poi inserito in Can I Borrow a Dollar?, il suo primo album. Altri singoli di quegli anni sono Breaker 1/9 e Soul By The Pound.

Nel 1994 riceve un contratto da parte della Relativity Records, dove si distingue la traccia I Used to Love H.E.R. incentrata metaforicamente sull'hip hop che diventa una donna parlandone di come sia scesa a compromessi con il sesso e la violenza, proprio grazie a questo scritto si avvierà una faida con Ice Cube, rapper degli NWA.

Common perde il suo nome "Common Sense" per diventare solo Common, una volta giunto a New York, firma con Relativity Records nel 1997 e pubblica il suo album One Day It'll All Make Sense,impreziosito dalle collaborazioni di Lauryn Hill, Q-Tip, Erykah Badu, De La Soul, Cee-Lo e Black Thought dei Roots.

Entra a far parte della Native Tongues Posse,fra cui si annovera Erykah Badu (con cui Common avrà una lunga relazione), Mos Def e Talib Kweli, i padri fondatori di De La Soul e gli A Tribe Called Quest. Inizia a collaborare con la Rawkus Records per poi realizzare con la MCA Records, nel 2000 Like Water For Chocolate.

Nel 2002 Common collabora con Mary J. Blige in Dance for Me e al singolo Love of My Life (An Ode to Hip Hop) di Erykah Badu. Nel dicembre dello stesso anno esce l'album Electric Circus.

Il suo album Be, uscito a maggio 2005 per l'etichetta G.O.O.D. Music, è stato nominato per 4 Grammy Awards nel 2006:

  • Best rap album, Be
  • Best rap performance by a duo or group, The Corner (featuring The Last Poets)
  • Best rap/sung collaboration, They Say (featuring Kanye West & John Legend)
  • Best rap song, Testify

Nel 2007 prende parte al film American Gangster di Ridley Scott e duetta con Joss Stone nella canzone "Tell Me What We're Gonna Do Now".

Nel 2008 esce Universal Mind Control, anticipato dall'omonimo singolo, che riscuote un più che buon successo commerciale. Lo stesso anno viene invitato a cantare alla Casa Bianca dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Nel 2009 Ha inciso un duetto con i Jonas Brothers intitolato Don't Change Me for the Crime, inserito nell'album Lines, Vines and Trying Times.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 66097422 LCCN: no98129650