Michael Fassbender

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fassbender nel 2013 al San Diego Comic-Con International.

Michael Fassbender (Heidelberg, 2 aprile 1977) è un attore televisivo e cinematografico irlandese di origine tedesca, giunto alla notorietà nel 2007 per la sua interpretazione dello spartano Stelios in 300 di Zack Snyder e consacrato con Bastardi senza gloria del 2009 di Quentin Tarantino, e nel 2011 con la vittoria nella Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla 68ª Mostra del cinema di Venezia la sua interpretazione in Shame, di Steve McQueen.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel 1977 a Heidelberg in Germania Occidentale, è figlio di Adele, nordirlandese di Larne, e di Josef Fassbender, tedesco.[1] Quando aveva due anni i suoi genitori si trasferiscono nella cittadina rurale Killarney, nella Contea di Kerry in Irlanda, dove gestiscono il ristorante West End House.[2] Il padre è un affermato chef mentre la madre si occupa della sala.

Effettua gli studi presso la St. Brendan's, dove all'età di 17 anni risponde ad un annuncio sulla bacheca della scuola per frequentare dei corsi di teatro.[2] Decide di non iscriversi all'università e studia recitazione al Drama Centre London.[2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dagli inizi al 2010[modifica | modifica sorgente]

Michael Fassbender al Festival di Cannes 2009.

Dopo vari anni di inattività, in cui non riusciva a trovare una parte,[2] nel 2001 coglie l'occasione di recitare nel serial targato HBO-BBC Band of Brothers - Fratelli al fronte, prodotto da Tom Hanks e Steven Spielberg. Successivamente Fassbender interpreta il ruolo di Jonathan Harker in un serial radiofonico in 10 parti di Dracula, prodotto da BBC Northern Ireland, ha inoltre prodotto, diretto ed interpretato la versione teatrale de Le iene di Quentin Tarantino, con la sua compagnia di produzione chiamata Peanut Productions.

Intraprende una lunga gavetta televisiva, dividendosi tra Londra e Los Angeles, ma la prima occasione importante con il cinema arriva nel 2006, quando Zack Snyder gli affida la parte dello spartano Stelios nel kolossal 300.[3] L'anno successivo recita in Angel - La vita, il romanzo, primo film in lingua inglese del regista francese François Ozon.

Nel 2008 è protagonista di Hunger di Steve McQueen, film vincitore della Caméra d'or per la miglior opera prima del 61º Festival di Cannes[4] Nel film Fassbender ricopre il ruolo dell'attivista nordirlandese Bobby Sands, morto durante lo sciopero della fame del 1981 nella prigione di Long Kesh. Per la sua interpretazione, per cui ha dovuto perdere 18 chili, l'attore ha vinto il premio come miglior attore ai British Independent Film Awards 2008.

Nel 2009 vince il London Critics Circle Film Award come miglior attore non protagonista in Fish Tank di Andrea Arnold, nello stesso aumenta la sua popolarità grazie al ruolo del tenente britannico Archie Hicox in Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino. Nel 2010 recita in Centurion di Neil Marshall e ottiene una parte in Jonah Hex, trasposizione cinematografica dell'omonimo fumetto.

Il successo del 2011 ad oggi[modifica | modifica sorgente]

Il 2011, a livello professionale, si rivela un anno importante; interpreta Rochester nella versione di Cary Fukunaga di Jane Eyre,[5] veste i panni di Erik Lensherr, alias Magneto, nel film X-Men - L'inizio di Matthew Vaughn e fa parte del cast di Knockout - Resa dei conti di Steven Soderbergh. Sempre nel 2011, due film da lui interpretati vengono presentati in concorso al Festival di Venezia 2011, A Dangerous Method di David Cronenberg, dove interpreta il ruolo dello psichiatra svizzero Carl Gustav Jung e Shame[6], in cui torna a collaborare con Steve McQueen, dove interpreta un uomo d'affari dipendente dal sesso, un'interpretazione che gli vale la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla 68ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia[7].

Nel 2012 ha un ruolo da coprotagonista nel film di fantascienza di Ridley Scott Prometheus, dove interpreta l'androide David.[8] Soddisfatto dalla sua interpretazione, Scott scrittura Fassbender per il ruolo da protagonista nel suo thriller The Counselor - Il procuratore[9], dove interpreta una avvocato che vedendo andare in rovina la sua vita e la sua carriera decide di prelevare un carico di cocaina, del valore di 20 milioni di dollari, oltre il confine messicano. Nel cast anche Brad Pitt e Javier Bardem[10]. Viene diretto per la terza volta da Steve McQueen nel film 12 anni schiavo, accanto a Brad Pitt e Chiwetel Ejiofor[11], il film oltre a vincere il Toronto International Film Festival del 2013[12], dove è stato presentato in anteprima, vince anche il Golden Globe come miglior film drammatico,[13] mentre Fassbender viene candidato per la seconda volta ai Golden Globe e ai BAFTA e la prima agli Oscar.[14] Inoltre è la voce narrante di 1, docufilm sugli eroi della F1.[15]

Nel 2014 prende parte al film Frank, una rock-comedy di Lenny Abrahamson, in cui l'attore nasconde le sue fattezze sotto una maschera di cartapesta,[16] nel cast anche Maggie Gyllenhaal e Domhnall Gleeson. Nel mese di Aprile interpreterà nuovamente il ruolo di Magneto nel film X-Men: Giorni di un futuro passato, diretto da Bryan Singer. [17]Nello stesso anno è protagonista del western Slow West , nel quale è coinvolto anche in qualità di produttore.[18] Nel febbraio 2014 inizia le riprese di Macbeth, adattamento cinematografico dell’omonima tragedia di William Shakespeare, accanto a Marion Cotillard che interpreterà la crudele e manipolatrice Lady Macbeth, e diretto da Justin Kurzel.[19]

Sarà protagonista dell'adattamento cinematografico del videogioco Assassin's Creed, la cui uscita è prevista nell'agosto 2015.[20]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Parla correttamente inglese e tedesco, ed è molto appassionato di Formula uno.

Nel 2011 ha una relazione con Zoe Kravitz,[21] conosciuta sul set di X-Men - L'inizio. Dal 2012 a inizio 2013 è stato fidanzato con Nicole Beharie sua co-star in Shame.[22][23]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Michael Fassbender alla premiere di 12 anni schiavo nel 2013

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Videoclip[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Altri riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • 2011 - Detroit Film Critics Society - Miglior attore per Shame
  • 2011 - Florida Film Critics Circle - Miglior attore per Shame
  • 2012 - Vancouver Film Critics Circle - Miglior attore per Shame
  • 2014 - AACTA International Awards - Miglior attore non protagonista per 12 anni schiavo[25]
  • 2014 - Capri Film festival Miglior attore non protagonista per 12 anni schiavo
  • 2014 - North Carolina Film Critics Association Award - Miglior attore non protagonista per 12 anni schiavo

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fassbender, l'uomo che non dice mai di no La Stampa URL. consultato il 25 agosto 2011
  2. ^ a b c d Fassbender, l'uomo che non dice mai di no
  3. ^ 300, film 2006. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  4. ^ (EN) Awards 2008, festival-cannes.fr. URL consultato il 25 agosto 2011.
  5. ^ Jane Eyre - Trailer italiano, locandina e foto del film con Mia Wasikowska e Michael Fassbender, 20 settembre 2011. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  6. ^ Venezia 2011, 4 giorno tra Shame con Michael Fassbender e il giudaismo di Salomè, 5 settembre 2011. URL consultato il 25 novembre 2013.
  7. ^ Venezia 2011: a Michael Fassbender va la Coppa Volpi per la miglior interpretazione 10 settembre 2011
  8. ^ DAVID IL ROBOT DI PROMETHEUS ENTRA DI DIRITTO TRA I GRANDI DEL CINEMA, 12 giugno 2012. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  9. ^ Michael Fassbender Confirmed For Ridley Scott's The Counselor - CinemaBlend.com
  10. ^ L’avvocato Fassbender tra Brad Pitt, Javier Bardem e Penelope Cruz in The Counselor, bestmovie.it, 9 agosto 2013. URL consultato il 12 agosto 2013.
  11. ^ 12-years-a-slave-con-chiwetel-ejiofor-michael-fassbender-e-brad-pitt, film.cinema.com. URL consultato il 26 agosto 2013.
  12. ^ Toronto Film Festival 2013: vince 12 Years a Slave con Michael Fassbender, elle.it. URL consultato il 16 settembre 2013.
  13. ^ Golden Globe 2014, vincono "American Hustle" e "12 anni schiavo". URL consultato il 13 gennaio 2014.
  14. ^ Oscar 2014, tutte le nomination, cineblog.it. URL consultato il 17 gennaio 2014.
  15. ^ "1": docufilm sulla F1 narrato da Michael Fassbender, cineblog. URL consultato il 21 settembre 2013.
  16. ^ Michael Fassbender con una maschera di cartapesta in testa nella prima clip di Frank, badtaste.it. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  17. ^ X-Men - Giorni di un futuro passato, cineblog. URL consultato il 10 febbraio 2014.
  18. ^ Michael Fassbender si è dato al western con Slow West, 1 luglio 2014. URL consultato l'8 luglio 2014.
  19. ^ Macbeth, Michael Fassbender e Marion Cotillard sul set dell’adattamento della tragedia shakespeariana, bestmovie. URL consultato il 15 febbraio 2014.
  20. ^ Assassin’s Creed: il film si farà. Con Michael Fassbender protagonista!, bestmovie, 22 ottobre 2010. URL consultato il 24 gennaio 2014.
  21. ^ Michael con un'altra fiamma, la figlia di Lenny Kravitz Zoe. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  22. ^ Michael e Nicole: nuova coppia! Michael Fassbender rivela a GQ di avere una relazione con Nicole Beharie, 16 maggio 2012. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  23. ^ Michael Fassbender è tornato single, 14 gennaio 2013. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  24. ^ Michael Fassbender premiato agli IFTA 2014, 7 aprile 2014. URL consultato l'8 aprile 2014.
  25. ^ Michael Fassbender & Chiwetel Ejiofor: Winners at AACTA Awards 2014!, 10 gennaio 2014. URL consultato l'11 gennaio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 36713181 LCCN: no2007152127