Attivismo politico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'attivismo è un'attività finalizzata a produrre un cambiamento sociale o politico ed è spesso intesa anche come sinonimo di protesta o dissenso.

I termini attivismo ed attivista vengono dal francese activisme ed activiste, rispettivamente, e furono coniate dalla stampa belga nel 1916 con riferimento al movimento Flamingant.

L'attivismo è proprio di diversi orientamenti politici ed è praticato in forme profondamente differenti, sia non violente (lettere ai giornali politici, propaganda politica, scioperi, marce) sia violente (azioni di guerriglia, militanza armata, sino al terrorismo). A volte accade che un attivista, che usi strumenti di lotta armata, possa essere indicato da alcuni come combattente per la libertà, da altri come terrorista, a seconda della visione politica.

L'attivismo però non ha sempre a che fare con proteste e scontri. Per esempio gli attivisti religiosi, femministi, vegetariani/vegani cambiano il proprio stile di vita piuttosto che puntare ad un cambiamento delle leggi; il movimento cooperativo si impegna, invece, nella promozione di nuove istituzioni conformi ai suoi principi senza esercitare pressioni politiche ne effettuare proteste pubbliche.

L'attivismo economico più specificatamente si esprime con boicottaggi e l'acquisizione del controllo di particolari settori o industrie. Notevole importanza assume di recente anche l'attivismo ambientale.

Attivismo trasformatore: l'attività di peacekeeping dell'ONU[modifica | modifica wikitesto]

L'attivismo trasformatore si basa sull'idea che una persona ha bisogno di trasformarsi dentro e fuori per indurre un qualsiasi cambiamento significativo nel mondo in cui vive. Un esempio è dato dalle operazioni di ripristino delle condizioni di pace, sicurezza e legalità (peacekeeping) dei Caschi Blu dell'ONU.

Il peacekeeping, infatti, così com'è definito dalla Nazioni Unite, è "lo strumento per aiutare i paesi dilaniati da conflitti a creare le condizioni per una pace sostenibile"[1]. In ossequio a questo mandato, i "caschi blu" controllano ed osservano i processi di pace in aree uscite da conflitti ed aiutano gli ex-combattenti ad implementare gli accordi di pace sottoscritti.

Quest'assistenza può assumere forme diverse: misure per stabilire condizioni di fiducia, accordi per la divisione del potere, aiuto nelle elezioni, ristabilimento di condizioni di legalità, sviluppo economico e sociale,... condizioni indispensabili per avviare un processo di trasformazione della società in cui operano.

Tipi di attivismo[modifica | modifica wikitesto]

2011: attivista politico a Occupy Wall Street

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ United Nations Peacekeeping

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica