Campagna elettorale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La campagna elettorale è l'insieme delle attività di propaganda svolte in favore di candidati ad una qualsiasi carica elettiva per conquistare la fiducia degli elettori e convincerli a dare il proprio voto. Col termine si indica anche il periodo immediatamente precedente le elezioni: la campagna elettorale inizia ufficialmente trenta giorni prima del voto, e si conclude alla mezzanotte del penultimo giorno prima di quello in cui si vota, affinché ci sia un giorno di riflessione con l'entrata in vigore del silenzio elettorale.

Gli strumenti attraverso cui l'attività di propaganda può essere svolta sono i comizi, la partecipazione a trasmissioni televisive o su altri media, l'affissione di manifesti, la consegna di gadget, volantini e quant'altro.

Disciplina normativa[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

La campagna elettorale è disciplinata da diverse leggi:

  • n.212 del 4 aprile 1956 [1]
  • n.515 del 10 dicembre 1993 [2]
  • n.28 del 22 febbraio 2000 [3]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica