Prince of Jutland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prince of Jutland
Titolo originale Prince of Jutland
Paese di produzione Gran Bretagna, Paesi Bassi, Danimarca
Anno 1994
Durata 85 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere avventura, drammatico
Regia Gabriel Axel
Soggetto Saxo Grammaticus
Sceneggiatura Gabriel Axel, Erik Kjersgaard
Fotografia Henning Kristiansen
Montaggio Jean-François Naudon
Scenografia Sven Wichmann
Interpreti e personaggi

Prince of Jutland (noto anche come Royal Deceit) è un film del 1994 diretto da Gabriel Axel, basato sul terzo libro delle Gesta Danorum[1], opera storica della Danimarca di Saxo Grammaticus che è stata usata da William Shakespeare per scrivere l'Amleto.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Regno di Jutland, VI secolo. Il re e suo figlio vengono assassinati dal principe Fenge, che sale al trono e raggiunge il letto della regina Geruth. Amled, nipote di Fenge e testimone dell'omicidio, decide di vendicarsi.

Cast[modifica | modifica sorgente]

La pellicola vede protagonista Gabriel Byrne nel ruolo dello zio di Amled, interpretato dall'allora ventenne Christian Bale. Tom Wilkinson è il re assassinato Hardvendel, Helen Mirren è la moglie Geruth, mentre Kate Beckinsale è Ethel, personaggio prototipo della shakespeariana Ofelia.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Derek Elley di Variety apprezza l'interpretazione di Gabriel Byrne e di Brian Cox, citando un Christian Bale in crescendo nella pellicola, e una piatta Kate Beckinsale[2]. Time Out London si domanda se non si tratti invece di una parodia di Shakespeare in quanto lo ritiene un film «povero, sia finanziaremente che d'immaginazione»[3]. MyMovies definisce «trascurabile» questa «ennesima rilettura dell'Amleto»[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Full cast and crew for Prince of Jutland, IMDb Sito ufficiale. URL consultato il 03-03-2010.
  2. ^ (EN) Derek Elley, Prince of Jutland Review, Variety, 28-02-1994
  3. ^ (EN) Prince of Jutland Review, Time Out London
  4. ^ Gianni Canova (a cura di), Garzantina del Cinema (citato in Gabriel Axel, MyMovies.it)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema