Alessandro Nivola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alessandro Antine Nivola (Boston, 28 giugno 1972) è un attore statunitense di origini italiane.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nivola nasce a Boston, nel Massachusetts, il 28 giugno 1972 da Pietro Nivola, un docente statunitense di scienze politiche figlio del pittore e scultore sardo Costantino Nivola[1] e dell'ebrea tedesca Ruth Guggenheim, e da Virginia Davis, un'artista statunitense discendente di Jefferson Davis. Ha un fratello minore di nome Adrian. Studia, dapprima presso la "Phillips Exeter Academy High School", poi presso l'Università Yale. Nel 1994 si laurea in lingua e letteratura inglese, e in seguito studia recitazione presso la "Eugene O'Neill Theatre" nel Connecticut.

Debutta in teatro a Broadway nel 1995, con Un mese in campagna di Ivan Turgenev, nel 1996 lavora in televisione, in un telefilm basato sul romanzo L'anello di Danielle Steel. Il debutto sul grande schermo avviene nel 1997 nel film di Pat O'Connor Innocenza infranta a cui segue Face/Off - Due facce di un assassino di John Woo, nella parte del paranoico fratello di Nicolas Cage.

Nel 1999 è Henry Crawford in Mansfield Park, adattamento cinematografico del romanzo di Jane Austen, e nel 2000 lavora in Pene d'amor perdute di Kenneth Branagh, adattamento cinematografico della commedia di William Shakespeare. L'anno successivo è nel cast del blockbuster Jurassic Park III. Nel 2004 interpreta il figlio di Robert Redford nel film In ostaggio, mentre nel 2005 interpreta il calciatore Gavin Harris in Goal!.

È stato fidanzato con l'attrice Rachel Weisz, ma dal gennaio 2003 è sposato con l'attrice Emily Mortimer che lo ha reso padre di un bambino, Samuel, e di una bambina, May Rose (15 gennaio 2010).

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dal nonno paterno l'attore ha ereditato il suo secondo nome "Antine", variante sarda di "Costantino".

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 66664204 LCCN: no/00/12903