The Eye (film 2008)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Eye
The Eye 2008.png
Jessica Alba in una scena del film
Titolo originale The Eye
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 2008
Durata 97 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere horror
Regia David Moreau, Xavier Palud
Soggetto Jo Jo Yuet-chun Hui, Oxide Pang Chun, Danny Pang
Sceneggiatura Sebastian Gutierrez
Produttore Don Granger, Paula Wagner
Casa di produzione Lionsgate, Paramount Vantage
Distribuzione (Italia) Mediafilm
Fotografia Jeff Jur
Montaggio Patrick Lussier
Musiche Marco Beltrami
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Non crederai ai suoi occhi. »
(Tagline del film)

The Eye è un film del 2008 diretto da David Moreau e Xavier Palud, remake di Ging Gwai, film cinese dei fratelli Pang. La protagonista è Sydney Wells, interpretata da Jessica Alba.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sydney Wells è una giovane e bella violinista di successo, cieca dall'età di cinque anni, che riacquista la vista grazie ad un trapianto di cornee, donate da un misterioso donatore. Quando Sydney ricomincia a vedere si trova di fronte a visioni terrificanti che la faranno sprofondare in un incubo. Sydney è in grado di vedere persone morte ed inquietanti creature che accompagnano le anime, quando queste muoiono. L'unico che crede alle sue visioni è il Dr. Paul Faulkner, e grazie al suo aiuto, Sydney, scopre l'identità della donatrice di cornee e si reca nella cittadina dove viveva la ragazza.

Differenze con l' originale[modifica | modifica wikitesto]

A differenza del film originale la protagonista riesce a salvare le probabili vittime di un incidente stradale, ma ugualmente poi perderà la vista per una scheggia di vetro vagante.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2008 una nomination come peggior attrice per Jessica Alba.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema