Emily Watson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emily Watson ai Premi BAFTA 2007

Emily Watson (Londra, 14 gennaio 1967) è un'attrice britannica, candidata al premio Oscar per la miglior attrice protagonista nel 1997 per Le onde del destino e nel 1999 per Hilary e Jackie.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata a Londra, figlia di un professore di architettura e di una insegnante d'inglese. Dopo aver frequentato alcune scuole di recitazione, inizia una lunga gavetta che la porta a calcare i palcoscenici teatrali con la Royal Shakespeare Company, mantenendosi con i lavori più disparati, dalla segretaria alla cameriera.

Il suo debutto cinematografico risale al 1996 quando riceve critiche lusinghiere per la sua interpretazione ne Le onde del destino di Lars Von Trier, interpretazione che le frutterà la sua prima candidatura all'Oscar come miglior attrice. Questa interpretazione è, secondo il Premiere Magazine, al 18esimo posto delle cento più grandi interpretazioni di tutti i tempi (Premiere Magazine's 100 Greatest Performances of All Times)[senza fonte]. Recita anche al fianco di Daniel Day-Lewis in The Boxer. Viene candidata per la seconda volta all'Oscar nel 1999 per il film Hilary e Jackie, in cui interpreta Jacqueline du Pré, sempre come protagonista.

Dopo l'interesse ad Hollywood, negli anni seguenti recita in film indipendenti e in Le ceneri di Angela di Alan Parker e Gosford Park di Robert Altman, fino a lavorare per Paul Thomas Anderson in Ubriaco d'amore e nel prequel de Il silenzio degli innocenti, Red Dragon, tutto questo poco dopo aver rifiutato ruoli importanti come quello di Bridget Jones, affidato poi a Renee Zellweger, e quello di Amélie ne Il favoloso mondo di Amélie, affidato poi a Audrey Tautou.

Dopo essere tornata a Londra per lavorare nuovamente in teatro, recita nel film Tu chiamami Peter e presta la sua voce per il film di Tim Burton La sposa cadavere. Nel 2008 recita nel drammatico Un segreto tra di noi e nel film di Charlie Kaufman Synecdoche, New York.

Nel 2009 è invece l'interprete di Viaggio nella vertigine, in cui veste i panni di Evgenia Ginzburg.

Nel 2011 fa parte del cast di War Horse, diretto da Steven Spielberg.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Sposata dal 1995 con Jack Waters, conosciuto alla Royal Shakespeare Company, la coppia ha due figli: una femmina, nata nel 2005 e un maschio, nato nel 2009.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Attrice[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrice[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Emily Watson è stata doppiata da:

  • Chiara Colizzi in Le onde del destino, Miss Potter, Un segreto tra di noi, Metroland, Gosford Park, Red Dragon, Il prezzo della libertà, The Boxer, Le ceneri di Angela, Tu chiamami Peter, Water Horse - La leggenda degli abissi, Synecdoche, New York, Viaggio nella vertigine, War Horse, Anna Karenina, Storia di una ladra di libri
  • Ilaria Stagni in Ubriaco d'amore
  • Eleonora De Angelis in Equilibrium, La proposta
  • Daniela Calò in Un giorno per sbaglio

Da doppiatrice è sostituita da:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 84322319 LCCN: nr97038832