Kevin Kline

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Kevin Delaney Kline (St. Louis, 24 ottobre 1947) è un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kevin Kline nasce a Saint Louis, nel Missouri, il 24 ottobre del 1947 da Robert Joseph Kline, un musicista statunitense di origini ebraico-tedesche, e da Peggy Delaney, una casalinga statunitense figlia di immigrati irlandesi originari di Louth e di religione cattolica.

La sua carriera inizia a teatro nel 1970 e in televisione, interpretando sia ruoli drammatici che comici. La sua passione per la recitazione nasce quando, giovanissimo, viene coinvolto in numerose produzioni teatrali scolastiche. Continua a recitare anche durante gli studi all'Indiana University a Bloomington. Dopo la laurea si trasferisce a New York dove studia recitazione alla Juillard School. Nel 1972 entra all'Acting Company diretta da John Houseman, e diviene uno dei maggiori interpreti americani di Shakespeare. Vinse due Tony Awards, il primo nel 1978 per il ruolo di Bruce Granit nel musical On the Twentieth Century, il secondo nel 1981 per il ruolo del Re Pirata in un altro musical, The Pirates of Penzance.

Nel 1982 debutta nel cinema con La scelta di Sophie di Alan J. Pakula dove recita nel ruolo del poliedrico Nathan accanto a Meryl Streep. L'anno seguente prende parte ad uno dei film simbolo di una generazione, Il grande freddo, di Lawrence Kasdan, regista con il quale recita anche in Silverado (1985), Ti amerò... fino ad ammazzarti (1990), Grand Canyon - Il cuore della città (1991) e French Kiss (1995). Grazie a una commedia, Un pesce di nome Wanda (1988) di Charles Crichton, ottiene l'Oscar al miglior attore non protagonista.

Dopo il successo di Dave - Presidente per un giorno (1993) di Ivan Reitman, continua ad alternare apparizioni teatrali, ruoli drammatici (il più intenso resta quello in Tempesta di ghiaccio nel 1997, di Ang Lee) e interpretazioni brillanti come in In & Out (1997) di Frank Oz e Wild Wild West (1999) di Barry Sonnenfeld. Nel 2003 indossa i panni di Cole Porter nel biopic De-Lovely di Irwin Winkler. Si cimenta come regista nel 1990 in una produzione tv di Amleto.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposato dal 5 marzo 1989 con l'attrice Phoebe Cates, da cui ha avuto tre figli: Owen Joseph (1991), Greta Simone (1994) e Belle (2005).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar[modifica | modifica wikitesto]

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Altri premi[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Kevin Kline è stato doppiato da:

  • Luca Biagini in Giochi d'adulti, Dave - Presidente per un giorno, Anniversary Party, L'ultimo sogno, Il club degli imperatori, La Pantera Rosa, Radio America, As You Like It - Come vi piace, Un perfetto gentiluomo, The Conspirator, Amici, amanti e..., Darling Companion
  • Cesare Barbetti in Silverado, Grido di libertà, Un pesce di nome Wanda, Un detective... particolare, Ti amerò... fino ad ammazzarti, Bolle di sapone, Creature selvagge, In & Out, Wild Wild West
  • Roberto Alpi in Charlot, Sogno di una notte di mezza estate, De-Lovely
  • Luigi La Monica in La scelta di Sophie
  • Massimo Giuliani in Il grande freddo
  • Tonino Accolla in Grand Canyon - Il cuore della città
  • Claudio Capone in La principessa degli intrighi
  • Luca Ward in French Kiss
  • Gioacchino Maniscalco in Orange County
  • Angelo Nicotra in Jiminy Glick in Lalawood
  • Angelo Maggi in Riccardo III - Un uomo, un re
  • Fabrizio Pucci in Tempesta di ghiaccio
  • Paolo Marchese in Certamente, forse
  • Carlo Valli in Last Vegas

Da doppiatore è sostituito da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar al miglior attore non protagonista Successore
Sean Connery
per Gli intoccabili
1989
per Un pesce di nome Wanda
Denzel Washington
per Glory - Uomini di gloria

Controllo di autorità VIAF: 100242842 LCCN: n85023086