David Wayne (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Wayne nel film La costola di Adamo (1949)

David Wayne, nome d'arte di Wayne James McMeekan (Traverse City, 30 gennaio 1914Santa Monica, 9 febbraio 1995), è stato un attore cinematografico, teatrale e televisivo statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attivo sulle scene teatrali di Broadway fin dal 1938, Wayne prestò servizio militare, arruolato volontario come autista di ambulanze, durante la seconda guerra mondiale[1], pur continuando la carriera e raggiungendo il primo grande successo nel 1947 con la commedia Finian's Rainbow, che gli valse il Theatre World Award e il premio Tony Award al miglior attore non protagonista in uno spettacolo[1].

Il debutto nel cinema risale al 1949 con il ruolo di coprotagonista di Joseph Cotten nel film Il ritratto di Jennie. Dello stesso anno è la partecipazione alla commedia La costola di Adamo di George Cukor, nella quale Wayne interpretò il brillante coprotagonista di Spencer Tracy, Katherine Hepburn e Judy Holliday. Tuttavia fu il teatro a continuare a dargli le maggiori soddisfazioni professionali, in particolare grazie al ruolo del marinaio Pulver in Mister Roberts, che l'attore interpretò a Broadway dal 1948 al 1951 al fianco di Henry Fonda, e alla parte di Sakini in La casa da tè alla luna d'agosto, ruolo che verrà rilevato da Marlon Brando nella versione cinematografica del 1956[1].

Il successo teatrale non impedì a Wayne di continuare a frequentare i set cinematografici. Nella prima metà degli anni cinquanta recitò più volte a fianco della giovane Marilyn Monroe, nei film L'affascinante bugiardo (1951), Matrimoni a sorpresa (1952), La giostra umana (1953) e Come sposare un milionario (1953), e fu il coprotagonista maschile di Frank Sinatra nella commedia Il fidanzato di tutte (1955) e di Joanne Woodward nel dramma La donna dai tre volti (1957).

Impegnato sui palcoscenici di Broadway durante tutti gli anni sessanta, fino al musical The Happy Time (1968)[1], Wayne lavorò ancora sporadicamente per il cinema. Tra i film da lui interpretati, da ricordare il fantascientifico Andromeda, tratto da un racconto di Michael Crichton, e la commedia Prima pagina (1974) di Billy Wilder, accanto a Jack Lemmon e Walter Matthau.

Wayne è conosciuto dal pubblico televisivo per il ruolo del Cappellaio Matto nella serie Batman (1966-1967), e soprattutto per il personaggio dell'ispettore Richard Queen, anziano e incorruttibile poliziotto newyorkese, nella serie televisiva Ellery Queen, che interpretò nella stagione 1975-1976 al fianco dell'attore Jim Hutton, e per il ruolo del dottor Amos Weatherby nella sitcom Visite a domicilio, in onda per 57 episodi dal 1979 al 1982[1].

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Serialmania - Stelle e meteore dei telefilm cult, Vol. I, Sagoma s.r.l., 2010, pag. 44

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN100317416 · LCCN: (ENn85327151 · ISNI: (EN0000 0001 0786 8062 · GND: (DE134802853 · BNF: (FRcb139529662 (data)