The Conspirator

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Conspirator
The Conspirator.jpg
Robin Wright in una scena del film.
Titolo originale The Conspirator
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2010
Durata 123 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere drammatico, storico
Regia Robert Redford
Soggetto Gregory Bernstein, James D. Solomon
Sceneggiatura James D. Solomon
Produttore Brian Peter Falk, Greg Shapiro, Robert Stone, Bill Holderman, Robert Redford, James D. Solomon (coproduttore)
Produttore esecutivo Joe Ricketts, Webster Stone, Jeremiah Samuels
Casa di produzione The American Film Company
Wildwood Enterprises
Distribuzione (Italia) 01 Distribution
Fotografia Newton Thomas Sigel
Montaggio Craig McKay
Musiche Mark Isham
Scenografia Kalina Ivanov
Costumi Louise Frogley
Interpreti e personaggi
« Inter arma silent leges. In tempi di guerra la legge tace »
(Edwin Stanton)

The Conspirator è un film del 2010 diretto da Robert Redford.

Il film racconta la storia di Mary Surratt, l'unica donna ad essere accusata di cospirazione nell'assassinio di Abraham Lincoln e per questo divenuta la prima donna ad essere condannata all'impiccagione dal Governo federale degli Stati Uniti d'America.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'assassinio di Abraham Lincoln, un gruppo di sette uomini e una donna viene arrestato con l'accusa di aver cospirato per uccidere il Presidente, il Vice Presidente e Segretario di Stato. L'unica donna accusata è la quarantaduenne Mary Surratt, proprietaria di una casa dove John Wilkes Booth e gli altri pianificarono l'assassinio. Il ventisettenne Frederick Aiken, valoroso soldato nella Guerra Civile diventato avvocato, viene incaricato controvoglia di difendere Mary di fronte ad un tribunale militare.

Durante il processo Aiken si convince sempre più dell'innocenza della sua cliente, usata come capro espiatorio al fine di catturare l'unico cospiratore scampato all'arresto, suo figlio John. Nonostante l'impegno dell'avvocato, la donna viene comunque giustiziata per spinta del neo presidente eletto, e senza essere giudicata regolarmente da un tribunale composto anche da persone del popolo (un anno dopo passò la legge secondo la quale, anche in periodo bellico, per essere giudicati in casi gravi era d'obbligo la formazione di un organo giudicante composto anche da giuria popolare). Deluso e frustrato, Aiken si dà al giornalismo, diventando capo redattore di cronaca del neo-nato Washington Post. Il figlio della donna, John (nel frattempo catturato), viene invece assolto per mancanza di prove, anche se su di lui peserà sempre l'aver "causato" indirettamente la morte della madre che poteva probabilmente evitare, consegnandosi e testimoniando in suo favore.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

The Conspirator è il primo film prodotto dalla The American Film Company, compagnia fondata nel 2008. Con un budget di 20 milioni di dollari,[1] le riprese hanno avuto luogo da ottobre a dicembre 2009 a Savannah, Georgia.[2]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Presentato in anteprima mondiale l'11 settembre 2010 al Toronto International Film Festival,[1] il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 15 aprile 2011. La distribuzione del film in Italia è avvenuta il 22 giugno 2011 a cura della 01 Distribution.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Robert Redford "Conspirator" Movie Premieres at Toronto Film Festival CBS URL consultato l'8-12-2010
  2. ^ (EN) Filming locations for The Conspirator, IMDb. URL consultato l'8-12-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]