Stephen Dillane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stephen Dillane nel 2008

Stephen Dillane (Londra, 30 novembre 1956) è un attore inglese vincitore del Tony Award.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Londra, figlio di un chirurgo australiano e mamma inglese. Si laurea in giornalismo all'Università di Exeter, con una tesi in Storia e Scienza della Politica. Terminati gli studi ottiene un lavoro come corrispondente al Croydon Advertiser. Dopo aver lasciato questo lavoro decide di studiare recitazione al Bristol Old Vic Theatre School e dedicarsi quindi al mondo della recitazione.

Nel corso degli anni partecipa a diverse produzioni teatrali, come La cosa reale di Tom Stoppard, per la quale si aggiudica un Tony Award. Nel cinema si mette in luce, interpretando Orazio, nell'Amleto di Franco Zeffirelli, a cui seguono Benvenuti a Sarajevo, Un perfetto criminale, Spy Game e The Truth About Charlie.

Nel 2002 interpreta Leonard Woolf, marito di Virginia Woolf, in The Hours di Stephen Daldry, mentre nel 2004 è Merlino in King Arthur. Uno dei suoi ruolo più noto è quello dello scopritore di talenti Glen Foy in Goal! e Goal! 2 - Vivere un sogno. Nel 2007 affianca Julianne Moore in Savage Grace di Tom Kalin e interpreta Thomas Jefferson nella miniserie televisiva John Adams.

Il 19 luglio 2011 l'attore viene scelto per interpretare Stannis Baratheon nella fortunata serie HBO Il Trono di Spade.[1]

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Stannis and Melisandre cast!. URL consultato il 19 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 14982484 LCCN: nr99004761

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie