Paul Muni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paul Muni, nome d'arte di Meshilem Meier Weisenfreund (Leopoli, 22 settembre 1895Montecito, 25 agosto 1967), è stato un attore statunitense.

Fu un versatile attore dell'era d'oro di Hollywood, vincitore di un Premio Oscar e nominato per altri quattro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Leopoli, in Galizia (al secolo una provincia autonoma dell'Impero austro-ungarico, attualmente parte dell'Ucraina), il 22 settembre del 1895 da una famiglia ebraica. Emigrò con la propria famiglia negli Stati Uniti nel 1902. Entrambi i genitori erano attori di teatro yiddish e Muni li seguì ben presto sul palcoscenico. Il debutto avvenne all'eta di dodici anni, occasione in cui venne subito notato e scritturato da Maurice Schwartz, proprietario dello Yiddish Art Theater. Nel suo primo ruolo in un capriccio teatrale, Muni interpretò un uomo di ottanta anni, un debutto significativo per un attore che nella propria carriera amò assumere accenti diversi e abbigliarsi con costumi particolarmente elaborati.

All'età di 29 anni, Muni cominciò a recitare nei teatri di Broadway. Il suo primo ruolo, quello di un anziano ebreo nella pièce Noi americani (We Americans) di Sam Harris, fu anche il primo in cui ebbe occasione di recitare in lingua inglese. Tre anni più tardi, nel 1929, vene assunto dalla Fox Film Corporation e ricevette la sua prima nomination al Premio Oscar come "migliore attore", per il suo primo film, (The Valiant) ma, scontento dei ruoli disponibili, decise di tornare a Broadway.

Nel 1932 raggiunse nuovamente Hollywood per recitare nei film Scarface - Lo sfregiato (Scarface, 1932) e Io sono un evaso (I am a fugitive from a chain gang, 1932), per il quale ricevette una seconda nomination all'Oscar come "migliore attore". I titolari della casa produttrice Warner Brothers riconobbero quindi il suo notevole talento e lo assunsero con un contratto a lungo termine. Negli anni successivi ricevette un'ulteriore nomination per l'Oscar come "migliore attore", per il film Emilio Zola (The Life of Emile Zola, 1937), per poi finalmente vincere l'ambito premio con l'interpretazione di Louis Pasteur nel film La vita del dottor Pasteur (The Story of Louis Pasteur, 1939).

Fino all'anno del suo ritiro dalle scene, Muni continuò a recitare sia per il cinema che per il palcoscenico, consolidando la propria fama di talentuoso per quanto eccentrico individuo. Era conosciuto per alterarsi se qualcuno indossava abiti rossi, ma al tempo stesso era nota la sua passione per il violino, che amava suonare per rilassarsi nei momenti di pausa. Diventò inoltre sempre più dipendente dalla moglie Bella, la quale terrorizzava i registi, forzandoli a girare più volte le scene che non la soddisfacevano.

Dopo vari progetti falliti, nel 1955 Muni fu nominato per un Tony Award, grazie al ruolo di Henry Drummond in Inherit the Wind. La sua salute stava comunque deteriorandosi verso l'infermità, tanto che, nel 1959, poco dopo aver ricevuto la sua ultima nomination come "migliore attore" per il film Addio dott. Abelman! (The last angry man, 1959), l'attore si ritirò definitivamente. Morì nel 1967 nella località di Montecito, California.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Ha una stella nella Hollywood Walk of Fame all'altezza del numero 6435 di Hollywood Boulevard.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar al miglior attore Successore
Victor McLaglen
per Il traditore
1937
per La vita del dottor Pasteur
Spencer Tracy
per Capitani coraggiosi

Controllo di autorità VIAF: 42041090 LCCN: n85151676