James Earl Jones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Earl Jones nel 2010
Statuetta dell'Oscar Oscar alla carriera 2012

James Earl Jones (Arkabutla, 17 gennaio 1931) è un attore statunitense. È noto principalmente per aver interpretato Alex Haley in Radici: le nuove generazioni, seguito di Radici, per aver prestato la voce a Dart Fener nell'edizione originale della saga di Guerre stellari e per il ruolo di Thulsa Doom in Conan il barbaro.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

James Earl Jones interpreta l'Otello

Figlio dell'attore Robert Earl Jones (interprete ne La stangata), che abbandonò la famiglia prima che il figlio nascesse, e di Ruth Williams, James Earl Jones è stato cresciuto dai nonni materni. Jones possiede, nella sua genealogia, antenati irlandesi, Cherokee e africani. Attorno all'età di cinque anni si è trasferito a Dublin nel Michigan. Inoltre ha sviluppato una forma di balbuzie grave, e per questo si rifiutava di parlare ad alta voce.

È rimasto muto volontariamente per otto anni, fino a che non ha cominciato a frequentare la scuola superiore. Ha dichiarato di essere riuscito a superare il problema grazie a un insegnante, Donald Crouch, che scoprì come James fosse dotato nello scrivere poesie e lo aiutò ad aprirsi dal suo silenzio. Jones in seguito si è laureato all'Università del Michigan. È stato ufficiale dell'esercito degli Stati Uniti in Alaska verso la fine degli anni cinquanta.

Come attore ha raggiunto la notorietà internazionale interpretando il ruolo dello scrittore Alex Haley nella serie televisiva Radici: le nuove generazioni, seguito di Radici. Ha poi interpretato per il grande schermo il ruolo di Thulsa Doom in Conan il barbaro, il re di Zamunda ne Il principe cerca moglie e Terence Mann ne L'uomo dei sogni.

La sua voce è caratterizzata da un tono basso, profondo e autoritario, per cui è stato scelto per dare la voce a Dart Fener nell'edizione originale della saga di Guerre stellari, ha doppiato inoltre L'Imperatore della Notte, nel film di animazione I sogni di Pinocchio e Mufasa, nei lungometraggi della serie Il re leone.

È stato candidato a 10 Premi Emmy, vincendone 3, a 5 Golden Globe vincendone uno, e a un Premio Oscar come miglior attore protagonista per il film Per salire più in basso. Nel 2012 ha ricevuto l'Oscar alla carriera.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Sua prima moglie è stata l'attrice e cantante Julienne Marie, nata a Toledo, in Ohio, nel 1933. La coppia non ha avuto figli. Successivamente l'attore in seguito si è risposato con Cecilia Hart nel 1982, dalla quale ha avuto un figlio, Flynn Earl Jones.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Golden Globe
    • Miglior attore emergente per Per salire più in basso (1971)
    • Nomination come miglior attore protagonista in un film drammatico per Per salire più in basso (1971)
    • Nomination come migliore attore in un film commedia o musical per Claudine (1974)
    • Nomination come migliore attore in un film tv o miniserie per La legge di Bird (1991)
    • Nomination come migliore attore in una serie televisiva per Pons e Cons (1992)

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, James Earl Jones è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 90666196 LCCN: n84002480