Gli scaldapanchina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gli scaldapanchina
Scaldapanchina.jpeg
Titolo originale The Benchwarmers
Paese di produzione USA
Anno 2007
Durata 82 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, sportivo
Regia Dennis Dugan
Sceneggiatura Allen Covert, Nick Swardson
Produttore Adam Sandler, Jack Giarraputo
Fotografia Thomas Ackerman
Montaggio Peck Prior, Sandy Soldwitz
Musiche Waddy Watchell
Interpreti e personaggi

Gli scaldapanchina (The Benchwarmers) è un film del 2007 diretto da Dennis Dugan, ed interpretato da Rob Schneider, David Spade e Jon Heder. È uscito nelle sale statunitensi il 12 maggio 2006.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stati per tutti gli anni delle scuole superiori gli zimbelli dell'istituto, vittime di bullismo ed umiliazioni, Gus, Richie e Clark, arrivati ormai ai trent'anni, decidono di prendersi una rivincita. I tre amici, aiutati economicamente da Mel, un altro nerd della scuola diventato ricchissimo con gli anni, mett il preciso scopo di prendersi una rivalsa sui bulli che durante l'adolescenza gli resero la vita impossibile.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Blister in the Sun - Violent Femmes
  2. Hey Boy - Teddybears STHLM
  3. Jerk It Out - Caesars
  4. Never Known - O'Doyle Rules
  5. Theme from Knight Rider
  6. Cobrastyle - Teddybears STHLM
  7. Walk of Life - Dire Straits
  8. Hit or Miss - New Found Glory
  9. Alright - Supergrass
  10. Life is Good - Junk
  11. That's Good - Devo
  12. Stand Up and Win - Spymob
  13. Gasolina - Daddy Yankee
  14. Electric Avenue - Eddy Grant
  15. I Got You - The Waking Hours
  16. Good - Black Lab
  17. Times Like These - Foo Fighters (canzone usata per il trailer)
  18. Thank You For Sending Me An Angel - Talking Heads

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2006 una nomination come Peggior attore per Rob Schneider.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nel film, per la costruzione del nuovo campo di baseball, Mel (Jon Lovitz) pronuncia la frase «se lo costruisci, lui tornerà», chiaro riferimento alla pellicola L'uomo dei sogni con Kevin Costner.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema