Un weekend da bamboccioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un weekend da bamboccioni
Un weekend da bamboccioni.jpg
I protagonisti in una scena del film.
Titolo originale Grown Ups
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2010
Durata 102 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere commedia, avventura
Regia Dennis Dugan
Sceneggiatura Adam Sandler, Fred Wolf
Produttore Adam Sandler, Jack Giarraputo
Casa di produzione Happy Madison Productions
Relativity Media
Distribuzione (Italia) Sony Pictures
Fotografia Theo van de Sande
Montaggio Tom Costain
Musiche Rupert Gregson-Williams
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Un weekend da bamboccioni (Grown Ups) è un film del 2010 diretto da Dennis Dugan. Tra gli interpreti principali figurano Adam Sandler (produttore e co-sceneggiatore del film), Kevin James, Chris Rock, Salma Hayek e Rob Schneider.

Il film è uscito negli Stati Uniti il 25 giugno 2010, mentre in Italia è stato distribuito nelle sale il 1º ottobre dello stesso anno.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1978, cinque amici vincono il loro campionato di basket junior, il loro allenatore detto "Campanello", durante i festeggiamenti li incoraggia a vivere la loro vita in un modo simile a come hanno giocato quella sera, coraggiosamente e rimanendo uniti. Nel corso degli anni, gli amici si separeranno e trent'anni dopo, alla morte del loro allenatore, si riuniranno per il suo funerale. Lenny Feder è diventato un importante agente di Hollywood, ed è sposato con Roxanne, stilista di moda e hanno tre figli tutti molto viziati. Eric Lamonsoff è invece sposato con Sally e hanno due figli. Kurt McKenzie è sposato con Deanne, lui fa il casalingo e lei lavora. Hanno due figli e un terzo in arrivo. La suocera vive in casa con loro. Rob Hilliard è un vegano pacifista, con tre divorzi alle spalle, ora sposato con Gloria, più vecchia di lui di trent'anni. Marcus Higgins è tuttora single ed è un donnaiolo pigro.

Lenny affitta la casa sul lago per la festa del 4 luglio per i suoi amici. Lenny però non potrebbe restare per tutto il weekend perché Roxanne ha una sfilata di moda a Milano. Durante il soggiorno sul lago Lenny è infastidito dal fatto che i loro figli preferiscano giocare con i videogiochi piuttosto che trascorrere del tempo all'aria aperta, e li costringe ad uscire. Il gruppo si riunisce in un ristorante locale, dove incontrano Dickie Bailey, ex avversario della loro squadra nel 1978 che lavora lì come cuoco. Dickie è ancora amareggiato per la sconfitta subita da bambino. Durante la cena, il gruppo discute sullo spargimento delle ceneri del coach il mattino seguente ma Lenny dice che non parteciperà a causa della sfilata di moda di Roxanne. Lei si arrabbia con il marito perché non vuole apparire una maniaca del lavoro di fronte ai suoi amici, quindi gli permette di diffonderle a patto che partano presto la mattina seguente.

Il giorno dopo, i cinque amici escono e si recano su un'isoletta per diffondere le ceneri come pattuito. Quando Rob sta diffondendo le ceneri, si commuove e dice ai ragazzi che ha rovinato i suoi matrimoni precedenti e che è nervoso per la riunione con le sue figlie che stanno per raggiungerlo proprio lì al lago. Una volta tornati a casa, finalmente incontrano le figlie di Rob: due di loro, Jasmine e Amber, sembrano troppo belle per essere di Rob mentre la terza, Bridget, gli è molto simile. Per passare il pomeriggio, i cinque decidono di giocare ad un gioco chiamato "Roulette indiana" che consiste nello scoccare una freccia in aria e l'ultima persona che resta vince. Rob vince ma la freccia gli trafigge il piede sinistro. Quella sera, quando Roxanne è al telefono, il dente di Becky cade ma Roxanne è troppo occupata per ascoltarla e dice alla figlia che lei metterà un dollaro sotto il cuscino più tardi. Quando Becky chiede perché l'avrebbe fatto lei al posto del topolino dei denti, Roxanne capisce di aver sbagliato e si preoccupa per aver rovinato l'infanzia a sua figlia. Lenny ascolta i suoi figli che presumibilmente parlano tra loro con il cellulare e quindi entra nella loro camera da letto, dove scopre, con meraviglia, che stanno giocando con gli altri ragazzi al "telefono" con i bicchieri. Felice che i ragazzi stiano iniziando ad avere lo stesso tipo di divertimento sano della sua età, chiede ad ognuno di installare questi "telefoni" per tutta la casa. Roxanne poi spiegherà a Becky, attraverso il telefono con i bicchieri, la verità circa il topolino dei denti.

Al mattino, mentre carica la vettura, Roxanne vede tutti i bambini divertirsi giù al lago e decide che non possono andarsene proprio in quel momento felice e comunica la decisione al marito di non partire, così vanno tutti ad un parco acquatico a divertirsi. Lì, Bean impara finalmente a bere il latte da un cartone, per la felicità del padre, mentre Marcus flirta continuamente con Jasmine e Amber, infastidendo il padre Rob. Tornati a casa, Deanne diventa sospettosa di Kurt quando lo vede passare del tempo con Rita, la bambinaia asiatica di Lenny. Quella sera, gli adulti trascorrono del tempo insieme a bere e ballare mentre rievocano il loro passato. Al mattino, Rob sospetta che Marcus abbia fatto sesso con la figlia Jasmine e si scontra con lui però Jasmine e Amber lo rassicurano e Marcus gli assicura che non lo avrebbe mai fatto nei confronti di un amico, il suo miglior amico. Roxanne affronta poi Lenny dato che ha scoperto che il volo per Milano era stato cancellato prima del funerale, tutto alle sue spalle. Lenny sostiene che il tempo trascorso al lago era necessario per i loro figli che stavano diventando troppo viziati e spocchiosi ma non era sicuro che Roxanne avrebbe approvato. Allora Lenny, riconoscendo di aver sbagliato nel mentire alla moglie, le assicura che nel futuro non succederà mai più. In questo momento di sincerità, Deanne rivela a Kurt che vede di cattivo occhio il suo flirt con Rita. Per tutta risposta, Kurt le assicura che non stava flirtando con lei ma gli piaceva avere una conversazione normale con una donna, cosa che la moglie non gli permetteva con i suoi continui ordini.

Eric, dal canto suo, ha una rivelazione da fare agli amici e ammette quindi di non essere co-proprietario di una ditta di mobili da giardino, dalla quale è stato addirittura licenziato due mesi prima ma non voleva mostrarsi a tutti come un fallito. Lenny decide di offrire un'opportunità di investimento a Eric. Infine, Gloria dice che, nonostante le loro ostilità recenti, sente l'amore tra tutti loro. Il gruppo va poi a fare un barbecue, organizzato per festeggiare il 4 luglio, dove vengono sfidati ancora una volta da Dickie e dai suoi amici, per una rivincita della famosa partita di basket. Wiley, amico di Dickie completamente ingessato per un incidente avvenutogli al parco acquatico, esce prima dalla terapia intensiva per assistere a questa "epica" sfida. Rob a questo punto suggerisce che il loro allenatore avrebbe voluto veder loro accettare la sfida nonostante la loro pessima forma fisica. Il gioco continua ma la maggior parte dei giocatori è troppo stanca per seguitare, lasciando solo Lenny e Dickie sul campo. A questo punto, Lenny propone a Dickie di permettere anche ai loro figli di giocare cosicché possano terminare la partita. Quando Lenny ha la possibilità di chiudere la partita, prende la decisione di sbagliare il tiro decisivo permettendo così alla squadra di Dickie finalmente di vincere. Mentre tutti guardano i fuochi d'artificio, Marcus, palesemente ubriaco, decide di giocare di nuovo alla "Roulette indiana": tutti scappano tranne Wiley che non può muoversi. La freccia gli si conficca nel piede e urla di aver vinto anche in quella sfida con gli avversari. Il film si conclude non appena Wiley sviene per il dolore.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate il 18 maggio 2009 a Southborough, Massachusetts, ma la maggior parte delle riprese è stato fatto a Chebacco Lake nell'Essex, Massachusetts e nel "Wizz acqua" a Wareham, così come alcune scene girate a Marblehead.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Un weekend da bamboccioni 2.

Nel 2013 è uscito il sequel del film, intitolato Un weekend da bamboccioni 2, diretto nuovamente da Dennis Dugan.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato candidato ai Razzie Awards 2010 nella sezione Peggior attore non protagonista per Rob Schneider, senza però vincerlo.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nomination Razzie Awards.
  2. ^ Razzie Awards 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema