Lorraine Hansberry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lorraine Hansberry (Chicago, 19 maggio 1930New York, 12 gennaio 1965) è stata una scrittrice e drammaturga statunitense[1].

Il suo scritto più famoso, A Raisin in the Sun, fu ispirato dalla battaglia legale combattuta dalla sua famiglia e contro le leggi di segregazione razziale di Chicago durante la sua infanzia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Lorraine Hansberry nacque a Chicago, Illinois, ultima dei quattro figli di Carl Augustus Hansberry (un famoso broker) e Nannie Louise Perry, e nipote di William Leo Hansberry. Crebbe nella parte sud di Chicago, nel quartiere Woodlawn. La famiglia in seguito si spostò in un quartiere popolati interamente da bianchi, dove ebbero a che fare con la discriminazione razziale. Hansberry frequentò una scuola pubblica a maggioranza bianca, mentre i genitori combattevano contro la segregazione. Il padre iniziò una battaglia legale contro una convenzione che tentava di proibire alle famiglie afroamericane di comprare casa in quell’area. La loro lotta divenne famosa con il nome di Hansberry v. Lee, 311 U.S. 32 (1940). La famiglia uscì vincitrice e l’esperienza ispirò Lorraine a scrivere la sua più famosa opera, A Raisin in the Sun.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Frequentò la University of Wisconsin-Madison, ma il college era noioso e lo lasciò nel 1950 per inseguire la sua carriera di scrittrice a New York City. Lavorò nello staff di un giornale nero chiamato Freedom. Nello stesso periodo scrisse A Raisin in the Sun, che ebbe molto successo. Fu la prima pièce teatrale scritta da una donna afroamericana ad essere rappresentata a Broadway. Ricevette anche il New York Drama Critics Award, che fece di Hansberry la prima e più giovane afroamericana a vincere tale premio.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Morì il 12 gennaio 1965, a 34 anni, di cancro al pancreas.

Altri lavori[modifica | modifica sorgente]

The Sign in Sidney Brustein's Window è stato rappresentato 99 volte a Broadway[2] ed è stato tolto dal cartellone la notte in cui la Hansberry morì. Il suo ex marito Robert Nemiroff divenne l'esecutore di molti dei lavori da lei lasciati incompleti. In particolare adattò molti degli scritti in opere teatrali, come To Be Young, Gifted and Black, rimasto per lungo tempo sulle scene e uscito nel 1970 sotto forma di libro dal titolo To Be Young, Gifted and Black: Lorraine Hansberry in Her Own Words.

Lasciò incompiuti un romanzo e tre testi teatrali, il cui contenuto ha a che fare con diversi tipi di emozioni.

Raisin, un musical basato su A Raisin in the Sun, iniziò ad essere rappresentato a New York nel 1973 e vinse il Tony Award for Best Musical.

Eredità[modifica | modifica sorgente]

Con il successo di A Raisin in the Sun la Hansberry diventò la progenitrice dell’arte drammatica afroamericana. A San Francisco, c’è il The Lorraine Hansberry Theatre specializzato in revival del teatro afroamericano, che porta questo nome proprio in suo onore. La cantante e pianista Nina Simone, buona amica della Hansberry, ha usato il titolo della sua opera incompiuta per scrivere una canzone sul tema dei diritti civili, "To Be Young, Gifted and Black" insieme a Weldon Irvine. Il singolo raggoiunse la top 10 delle classifiche R&B.[3]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Il dormitorio maschile della Lincoln University si chiama Lorraine Hansberry Hall.[4]

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • A Raisin in the Sun (1959)
  • A Raisin in the Sun (film), sceneggiatura (1961)
    • A Raisin in the Sun (film), produced (2008)
  • On Summer (saggio) (19??)
  • The Drinking Gourd (1960)
  • The Movement: Documentary of a Struggle for Equality (1964)
  • The Sign in Sidney Brustein's Window (1965)
  • To Be Young, Gifted and Black: Lorraine Hansberry in Her Own Words (1969)
  • Les Blancs: The Collected Last Plays / by Lorraine Hansberry pubblicato da Robert Nemiroff (1994)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • James, Rosetta. Cliff Notes on Hansberry’s A Raisin in the Sun. Lincoln, Nebraska: Cliff Notes Inc., 1992
  • Toussaint - This fragment from a work in progress, unfinished at the time of Ms. Hansberry's untimely death, deals with a Haitian plantation owner and his wife whose lives are soon to change drastically as a result of the revolution of Toussaint L'Ouverture. (From the Samuel French, Inc. catalogue of plays)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lipari, Lisbeth. "Queering the borders: Lorraine Hansberry’s 1957 Letters to The Ladder" Paper presented at the annual meeting of the International Communication Association, Marriott Hotel, San Diego, CA, May 27, 2003 Online <.PDF>. 2008-06-28 <http://www.allacademic.com/meta/p112109_index.html>
  2. ^ Internet Broadway Database: The Sign in Sidney Brustein's Window Production Credits
  3. ^ The Nina Simone Web, "To Be Young, Gifted and Black" (1969)
  4. ^ Lincoln University website

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 71424350 LCCN: n50017744