Scary Movie 4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scary Movie 4
Scary Movie 4.png
Cindy e Brenda in una scena del film
Titolo originale Scary Movie 4
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 80 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, horror
Regia David Zucker
Soggetto Craig Mazin
Sceneggiatura Craig Mazin, Jim Abrahams, Pat Proft
Produttore Craig Mazin, Grace Gilroy
Casa di produzione Dimension Films, Miramax Films
Distribuzione (Italia) Buena Vista Distribution
Musiche James L. Venable
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Scary Movie 4 è il quarto episodio della saga omonima. Uscito nel 2006 sotto la regia di David Zucker, è interpretato da Anna Faris, ancora nel ruolo della protagonista. È seguito da quinto capitolo, uscito nel 2013.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Shaquille O'Neal e il dottor Phil sono intrappolati in un bagno, dove Billy il pupazzo li sottopone ad un sadico gioco: seppur incatenati ai piedi, devono trovare entro 120 secondi l'antidoto al gas nervino che egli sta iniettando nella stanza. I due, nonostante riescano a trovare il modo per afferrarlo mediante il taglio della caviglia (sbagliata) del dottor Phil, non fanno in tempo e muoiono.

Cindy Campbell va a trovare il cognato Tom Logan che, per colpa di un viagra superstimolante e di un gatto eccitato, cade giù dal terrazzo morendo. In seguito nel tentativo di trovare lavoro, la ragazza viene assunta come badante della vecchia e catatonica signora Norris. La casa dell'anziana però è infestata da un'oscura presenza. Il vicino di casa della signora è Tom Ryan, impiegato portuale divorziato e padre imbranato di Rachel e Robbie. Dopo un disastro da lui stesso causato, è afflitto da rabbia e depressione, consolato solo dagli amici. Nel frattempo, è arrivato per lui il giorno di custodia dei ragazzi che non sono affatto entusiasti all'idea di passare il weekend col padre. Cindy, turbata dalla misteriosa presenza che aleggia in casa Norris, incontra l'uomo e se ne innamora. Lei gli racconta della tragica fine del matrimonio con George, con cui si era sposata nel film precedente: durante un incontro di boxe (di cui Cindy era la campionessa) la donna, per un suo errore, aveva rischiato di morire. George, per salvarla, era morto, ma l'incidente aveva scatenato una reazione a catena.

Più tardi, una tempesta si abbatte sulla città e i due vicini sono costretti a separarsi ognuno per la propria strada: è l'inizio di un attacco alieno. Cindy corre in casa e lì incontra il fantasma del bambino giapponese che infesta l'abitazione. Lui sa come far cessare l'invasione aliena, e le dice soltanto di "seguire il cuore di suo padre". Tom fugge con Robbie e Rachel, diretto alla casa dell'ex moglie. Cindy intanto incontra la sua vecchia amica Brenda e scappa con lei verso un luogo sicuro.

Le due amiche rubano un'auto e cercano il villaggio indicatogli dal fantasmino. Quando arrivano, vengono catturate e condannate a rimanere lì a vita. Cindy e Brenda conoscono il capo del villaggio, che rivela di essere il patrigno del bambino fantasma. Potrebbe esserci una speranza per le due ragazze, ma l'uomo una sera viene pugnalato dallo scemo del villaggio. Durante l'invasione aliena, il presidente degli USA cercherà di combatterla con numerose conseguenze esilaranti. Tom allora porta Rachel con sé in un capannone, ospitati da un uomo misterioso. Però, sia Cindy sie Brenda, Tom e i figli vengono rapiti e caricati dentro ai TriPodi, le macchine degli alieni.

I tre si ritrovano nel bagno del prologo iniziale del film, dove Billy il pupazzo inserisce dei meccanismi ai corpi dei tre, e offrirà a Cindy l'opportunità di salvare sé stessa e i suoi amici. Cindy riesce a salvarsi e scopre, grazie ai consigli del fantasma, una foto la quale svela che Billy il pupazzo è il vero padre del bambino. E scopre anche che il bambino è morto schiacciato da un obeso durante la strage dell'incontro di boxe in cui il marito di Cindy aveva perso la vita. Intanto Tom, per salvare i figli, sta per essere ucciso dalle trappole infernali di Billy il pupazzo, il quale però lo libera pentito di tutti i delitti che ha commesso per vendetta. Tutti sono salvi, l'invasione ha fine, Cindy e Tom ora sono assieme e Brenda e il fratello gemello di Billy il pupazzo hanno avuto un figlio.

Il film si conclude con un'intervista a Tom durante l'Oprah Winfrey Show, al quale è stato invitato in qualità di "salvatore del mondo". Durante la trasmissione Tom, elettrizzato dall'amore che prova per Cindy, si comporterà in maniera alquanto "bizzarra" e spezzerà le mani alla presentatrice (per errore) e le tirerà una sedia addosso (volontariamente).

Film parodiati[modifica | modifica sorgente]

Altre citazioni rilevanti[modifica | modifica sorgente]

  • In una scena il presidente degli Stati Uniti viene a sapere dell'invasione aliena mentre è in visita in una scuola; si tratta di un evidente parodia del modo in cui George W. Bush venne a sapere dell'attacco al World Trade Center dell'11 settembre 2001 in una scuola della Florida.
  • Il film segue con continuità gli avvenimenti del precedente film Scary Movie 3: si scopre che George, il marito di Cindy, è morto per colpa della stessa ragazza e che Tom, il pastore, si suicida per non aver rispettato la promessa fatta alla moglie quando ella era in punto di morte, cioè quella di non avere rapporti sessuali con nessun'altra donna.
  • Durante il dialogo con il bambino maledetto, essi non parlano in giapponese, ma parlano citando famose marche giapponesi e cinesi (come Honda, Nissan, Mitsubishi, Subaru, Toshiba ecc.), di sport e arti marziali (judo karate e sumo), oggetti tradizionali (kimono), città (Yokohama), cibi (sushi, tempura, sashimi), divinità (Buddha), cariche nobiliari (semo-samurai) e persino strategie militari (kamikaze e banzai). Ironicamente, il bambino dice che il giapponese di Cindy è disonorevole nonostante egli stesso parli in quel modo.
  • Come nel film precedente, in una scena fa un'apparizione Michael Jackson.

Critica e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Prequel[modifica | modifica sorgente]

Sequel[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema