Charlie Sheen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charlie Sheen nel 2009

Charlie Sheen, nome d'arte di Carlos Irwin Estévez (New York, 3 settembre 1965), è un attore statunitense.

Nel 2002 ha vinto il Golden Globe per il migliore attore in una serie commedia o musicale per Spin City ed è stato nominato agli Emmy Awards.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Martin Sheen e fratello di Emilio Estevez, fin dagli inizi della sua carriera viene visto come una promessa del cinema, al pari del fratello Emilio. Ha un altro fratello ed una sorella, anche loro attori.

Suo nonno paterno, Francisco Estevez, era un immigrato spagnolo ed aveva sposato una donna irlandese.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

A differenza del fratello, Charlie si è saputo meglio adattare ai vari generi, passando dai ruoli adolescenziali in Alba rossa (1984) di John Milius e Major League - La squadra più scassata della lega (1989) di David S. Ward, a film impegnati come Platoon (1986) e Wall Street, 1987, entrambi del regista Oliver Stone.

Sheen ha avuto un buon successo anche nel filone comico-demenziale, come testimoniano i vari Hot Shots!, Hot Shots! 2 e la partecipazione ai vari Scary Movie, diretti da David Zucker.

In Machete Kills (2013), diretto da Robert Rodriguez viene accreditato per la prima volta in carriera con il suo vero nome, ovvero Carlos Estevez.[1]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 Charlie approda alla televisione, interpretando la parte del vice sindaco di New York nella sit-com Spin City (ruolo per il quale ha ricevuto il Golden Globe come miglior attore in una serie comica).

Dal 2003 al 2011 è stato il protagonista di Due uomini e mezzo, una delle sit-com più seguite negli Stati Uniti, per cui Sheen ha ricevuto 825mila dollari di compenso a episodio[2]; per l'ottava stagione, invece, ha ricevuto un compenso di 1,25 milioni di dollari a episodio.[3]. Il 28 gennaio 2011 Sheen ha iniziato un programma di recupero in seguito a un eccessivo uso di alcolici e droghe. L'ottava stagione di Due uomini e mezzo è stata inizialmente messa in pausa e poi definitivamente conclusa dopo 16 episodi trasmessi. Nei giorni successivi Sheen ha iniziato una disputa con il creatore della serie Chuck Lorre, provocandolo con commenti antisemiti e chiedendo uno stipendio di 3 milioni di dollari per episodio, dichiarando di essere sottopagato. Il 7 marzo 2011 l'attore è stato infine «licenziato con effetto immediato» dalla Warner Bros.[4]Nell'episodio 1000 di Raw ha commentato i vari match in diretta Internet e ha avuto una accesa discussione con il wrestler Daniel Bryan.

Appare alla fine del video Sexy People di Pitbull

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dalla relazione con Paula Profitt ha avuto una figlia, Cassandra Jade (1984). Nel 1990 viene accusato di avere sparato accidentalmente all'allora fidanzata Kelly Preston e i due rompono il fidanzamento. In realtà la pistola sparò da sola cadendo, per colpa di Kelly Preston, dalla tasca dei pantaloni di Sheen lasciati in bagno. Il 3 settembre 1995 sposa Donna Peele: divorziano nel giro di un anno. Successivamente convola a nozze con l'attrice Denise Richards, dalla quale ha avuto due figlie, Sam J (9 marzo 2004) e Lola Rose (1 giugno 2005). Dopo aver divorziato anche da Richards nel 2006, nel maggio 2008 sposa Brooke Mueller, da cui ha avuto i gemelli Bob e Max. I due divorziano ufficialmente il 2 maggio 2011. Nel gennaio 2013 la figlia Cassandra lo rende nonno per la prima volta.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Charlie Sheen nel 2012.

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Charlie Sheen è stato doppiato da:

  • Massimo Rossi in Wall Street, In tre si litiga meglio, Otto uomini fuori, La montagna del coraggio, La recluta, Navy Seals - Pagati per morire, Il giallo del bidone giallo, Uomini al passo, Hot Shots!, Hot Shots! 2, Palle in canna, I tre moschettieri, Codice criminale, Sesso e fuga con l'ostaggio, Major League - La rivincita, Traffico di diamanti, Shadow Program - Programma segreto, The Arrival, Posta del cuore, Brivido biondo, Storie incredibili, Due uomini e mezzo, Scary Movie 3 - Una risata vi seppellirà, Scary Movie 4, Big Bang Theory, Wall Street - Il denaro non dorme mai, Scary Movie V, Machete Kills
  • Mauro Gravina in Alba rossa, Rated X - La vera storia dei re del porno americano
  • Loris Loddi ne I ragazzi della porta accanto, Major League - La squadra più scassata della lega
  • Francesco Pannofino ne Il replicante
  • Oreste Baldini in Lucas
  • Davide Marzi ne L'Infiltrato
  • Tonino Accolla in Una pazza giornata di vacanza
  • Francesco Prando in Platoon e La fine del gioco
  • Roberto Pedicini in Young Guns - Giovani pistole
  • Claudio Beccari in Spin City
  • Stefano Benassi in In fuga col malloppo
  • Massimiliano Manfredi in Essere John Malkovich
  • Antonio Sanna ne L'ultimo inganno, Friends
  • Francesco Bulckaen in Parto col folle

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Charlie Sheen cambia nome per Machete Kills | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  2. ^ TV Guide reveals: Charlie Sheen makes $825,000 per episode | TV shows, TV news, media issues: The Feed | Tampa Bay Times
  3. ^ Who Are TV's Top Earners? - Today's News: Our Take | TVGuide.com
  4. ^ (EN) Charlie Sheen Fired From “Two and a Half Men”, The New York Times, 7 marzo 2011. URL consultato il 7 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 44491134 LCCN: n88268094