Certamente, forse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Certamente, forse
Certamente, forse.jpg
Abigail Breslin e Ryan Reynolds in una scena del film
Titolo originale Definitely, Maybe
Paese di produzione USA, UK
Anno 2008
Durata 112 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia romantica
Regia Adam Brooks
Sceneggiatura Adam Brooks
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Florian Ballhaus
Montaggio Peter Teschner
Musiche Clint Mansell
Scenografia Stephanie Carroll
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Certamente, forse (Definitely, Maybe) è un film del 2008 diretto da Adam Brooks.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

William Hayes è un pubblicitario di 38 anni non molto soddisfatto del suo lavoro e alle prese con il divorzio da sua moglie Sara. Una delle sue gioie è la figlia Maya, di dieci anni. Quando va a prenderla a scuola, scopre che c'è appena stata la prima lezione di educazione sessuale, e la bambina vuole sapere come si sono conosciuti i suoi genitori. Will accetta, ma decide di cambiare i nomi delle sue fidanzate e dei fatti: sarà Maya a dover capire chi è sua mamma. La storia viene raccontata in lunghi flashback, interrotti dai commenti o dalle domande della bambina. Tutto comincia nel 1992: Will, che ha grandi e ingenue aspirazoni politiche (tra cui quella di diventare presidente degli Stati Uniti), si trasferisce a New York da Madison, in Winsconsin, dove resta la sua fidanzata del college, Emily. Nella Grande Mela, Will collabora entusiasta alla campagna di Clinton, anche se all'inizio solo portando caffè, brioche e carta igienica. Facendo delle fotocopie, conosce April, che al suo contrario lavora per guadagnare e non perché creda in Clinton. Will è scioccato dalla noncuranza nelle sue opinioni, e la soprannomina “Miss Fotocopie”. Quando si rincontrano fuori dal lavoro, lui le rivela che vuole chiedere a Emily di sposarlo. Will prova con lei ciò che dirà alla sua ragazza, ed April, colpita dalle sue parole, risponde "Certamente, forse". Poco dopo, vanno insieme all'appartamento della ragazza, dove vi sono parecchie copie di Jane Eyre. April spiega che quando aveva 13 anni suo padre gliene regalò una copia con una bellissima dedica, e dopo solo tre settimane morì in un incidente. In un successivo trasloco, il libro venne smarrito e da allora lei cerca in tutti i negozi di libri usati la sua copia, comprando quelli con una dedica. Finiscono per baciarsi, ma Will si tira indietro e se ne va. Il mattino dopo arriva Emily, e Will, contrariamente a quanto aveva detto ad April, le chiede di sposarlo in un parco, mentre lei gli confessa di averlo tradito col suo compagno di stanza. L'ha fatto apposta per lasciarlo libero, visto che non condividono le stesse aspirazioni e lei pensa che lo renderà infelice, prima o poi. Clinton viene eletto, e Will apre con dei suoi colleghi un'agenzia di promozione di campagne elettorali, che riscuote un certo successo. Will decide di consegnare a una ex compagna di Emily, Summer, che vive a New York, un pacchetto che la stessa Emily gli aveva dato. Prima, però, lo apre, scoprendolo essere un diario scritto da Summer all'università, che racconta anche della breve relazione tra le due ragazze. Will si reca al suo indirizzo, e vi trova un famoso scrittore, Hampton Roth, con cui Summer, aspirante giornalista, si frequenta. Quando Hampton la lascia, Summer comincia a uscire con Will. Nel frattempo, April si licenzia per viaggiare intorno al mondo, tenendosi in contatto con Will attraverso lettere e cartoline. Al suo ritorno, ha intenzione di confessare il suo amore a Will, ma lui vuole chiedere a Summer di sposarlo. April è sotto shock, perché lui non aveva mai accennato a una fidanzata nelle sue lettere, ma si congratula comunque con lui. Hampton si sente male e viene ricoverato; mentre sono soli, rimprovera a Summer di non aver fatto il suo lavoro in un precedente articolo sul politico che Will sta supportando. Lei allora scopre che il politico aveva fatto uscire di prigione un amico e ci scrive un articolo. Lo comunica a Will il giorno in cui lui le vuole chiedere di sposarlo; lui la prega di non consegnare l'articolo ma lei l'ha già fatto: questo porta a una rottura tra i due, poiché il candidato perde, l'azienda chiude, gli amici di Will lo abbandonano e lui perde ogni possibilità di carriera politica. Will ora fa il pubblicitario, ma è solo e infelice, come scopre April, che lo chiama durante lo scandalo Lewinsky. Lei gli rivela di avere un fidanzato, Kevin, e di lavorare in un negozio di libri; la ragazza organizza una festa di compleanno per Will insieme ai suoi vecchi colleghi. Will si ubriaca e fugge dalla festa, confessandole il suo amore, ma anche che pensa che lei stia sprecando la sua vita nella libreria: April si infuria e se ne va. Qualche tempo dopo, Will trova finalmente il libro di April e va all'appartamento della ragazza, che ora frequenta l'università. Qui però trova anche Kevin, che vive con lei, e se ne va. Un giorno, Will reincontra per caso Summer, ora incinta; Maya ha il terrore che possa essere sua madre, e Will la tranquillizza, continuando il suo racconto: Summer lo invita a una festa dove ha invitato tutte le persone che ha ferito, tra cui, scopre Will, anche Emily, che si è trasferita a New York. Will ed Emily ricominciano a frequentarsi e Maya capisce che è sua mamma. Il meraviglioso finale della storia, le spiega Will, è Maya stessa. Will scopre che April è di nuovo single, e va alla sede del giornale dove lavora. Lei inizialmente è sorpresa, poi incredula quando Will le consegna il libro, e turbata quando lui le confessa che ce l'ha da diverso tempo, quindi gli chiede di andarsene. Maya è felice di avere indovinato, ma capisce che suo padre ama ancora April: ha cambiato il nome di Sara in Emily, e Natasha in Summer, ma non April. Decidono quindi di andare in taxi a casa sua; lei è spaventata, e Maya, per convincerla, chiede al padre di raccontarle la storia come ha fatto con lei. April non risponde e Will e Maya decidono di aspettare 30 secondi prima di andare. Mentre se ne stanno andando, April li raggiunge e Will le confessa di aver tenuto il libro perché era l'unica cosa che gli era rimasta di lei. April li invita a salire e, dopo che Maya è entrata, bacia Will.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema