Il cavaliere oscuro - Il ritorno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il cavaliere oscuro - Il ritorno
The Dark Knight Rises (2012) Christopher Nolan.png
Una scena del trailer
Titolo originale The Dark Knight Rises
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2012
Durata 165 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
1,44:1 (sequenze IMAX)
Genere azione, thriller, supereroi
Regia Christopher Nolan
Soggetto Christopher Nolan, David S. Goyer, basato sul personaggio dei fumetti creato da Bob Kane e Bill Finger
Sceneggiatura Christopher Nolan, Jonathan Nolan
Produttore Christopher Nolan, Emma Thomas, Charles Roven
Produttore esecutivo Kevin De La Noy, Benjamin Melniker, Thomas Tull, Michael E. Uslan
Casa di produzione Warner Bros., Legendary Pictures, Syncopy Films, DC Entertainment
Distribuzione (Italia) Warner Bros.
Fotografia Wally Pfister
Montaggio Lee Smith
Effetti speciali John J. Downey, Ronald D. Goldstein, Roland Loew, Tom Pahk, Leo Leoncio Solis
Musiche Hans Zimmer
Scenografia Nathan Crowley, Kevin Kavanaugh
Costumi Lindy Hemming
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Il cavaliere oscuro - Il ritorno (The Dark Knight Rises) è un film del 2012 diretto da Christopher Nolan. La pellicola, prodotta da Legendary Pictures e Warner Bros., è il capitolo conclusivo di una trilogia iniziata nel 2005 con Batman Begins e proseguita nel 2008 con Il cavaliere oscuro, entrambi diretti da Nolan con protagonista Christian Bale. L'uscita nelle sale è avvenuta il 20 luglio 2012 negli Stati Uniti e il 29 agosto in Italia[1] (con un'anteprima il 21 agosto).[2]

Trama[modifica | modifica sorgente]

(EN)
« When Gotham is ashes, you have my permission to die. »
(IT)
« Quando Gotham sarà cenere, avrai il mio permesso di morire. »
(Bane a Bruce Wayne)

Otto anni dopo gli eventi de Il cavaliere oscuro, Gotham City gode di un periodo di pace. Con i poteri concessi dal decreto Dent, promulgato in seguito alla tragica morte del procuratore distrettuale Harvey Dent (divenuto all'insaputa della città il supercriminale Due Facce prima di morire), il dipartimento di polizia di Gotham ha quasi eliminato tutta la criminalità organizzata. Batman è scomparso e Bruce Wayne è sparito dalla circolazione, autoreclusosi nella sua grande magione mentre voci vituperano su quel che è rimasto di lui, miliardario in declino. Il commissario James Gordon si sente in colpa per aver coperto i crimini compiuti da Dent incolpando Batman, così scrive un discorso per rivelare la verità alla popolazione di Gotham e rassegnare le dimissioni, ma decide infine che essa non è ancora pronta a sentirlo. Durante una missione di ricerca di un membro del Congresso scomparso, Gordon viene catturato dagli scagnozzi di Bane, uno spietato mercenario con indosso una maschera, che entra in possesso del testo del discorso del commissario. Gordon rimane ferito durante la fuga e viene soccorso dall'agente di pattuglia John Blake; mentre è ricoverato, Gordon promuove Blake detective, così che prenda il suo posto e possa riportargli il documento.

La Wayne Enterprises, l'azienda di famiglia di Bruce, sta andando in bancarotta dopo aver investito in un progetto per l'energia pulita ideato dal membro del consiglio Miranda Tate, progettato per sfruttare l'energia di fusione, solo per cancellarlo dopo aver scoperto che il nucleo dell'apparecchiatura realizzata potrebbe essere usato come arma nucleare. Blake decide di andare da Bruce Wayne e rivelargli che conosce il suo segreto: da piccolo il giovane Blake rimase orfano in seguito ad un omicidio, e imparò a celare la rabbia e l'odio proprio come fece Bruce, nel quale riconobbe lo stesso sguardo ingannevole che mascherava la collera per la tragedia subita. Blake chiede a Bruce Wayne di tornare ad essere Batman per aiutare Gotham e quando Bruce va in incognito a visitare Gordon in ospedale, il commissario gli chiede la stessa cosa. Batman decide finalmente di rimettersi in gioco, ma Alfred Pennyworth, da anni maggiordomo della famiglia Wayne, scoraggiato da questa scelta abbandona il suo padrone, rivelando al miliardario di aver sempre espresso dentro di sé il desiderio di vederlo felice con una famiglia piuttosto che pieno di rabbia e ossessionato dal giustiziere che lui stesso ha creato. L'anziano maggiordomo, inoltre, rivela a Wayne di avergli nascosto la verità sui sentimenti di Rachel, poiché la donna aveva scelto Dent e non lui. Intanto l'avido affarista John Daggett, con l'aiuto della ladra Selina Kyle (nota anche come "la gatta"), ottiene le impronte digitali di Bruce, con le quali compie una truffa milionaria ai danni delle Wayne Enterprises per subentrare nel consiglio d'amministrazione, mentre Bane, pagato dallo stesso Daggett, attacca una borsa valori per completare il piano.

Temendo che il suo rivale in affari possa avere accesso al reattore, Bruce affida a Miranda il controllo delle sue industrie. Non avendo più bisogno del suo appoggio, Bane uccide Daggett.

Tornato nelle vesti di Batman, Bruce chiede a Selina di condurlo da Bane in cambio dello smacchiatore, un programma per computer in grado di cancellare l'identità di una persona da ogni database del mondo, oggetto che la ladra desidera per lasciarsi alle spalle la sua attuale vita. Selina, però, conduce Batman in una trappola tesa da Bane: durante lo scontro che ne segue, Bane rivela a Batman di conoscere la sua vera identità e afferma di essere il capo della Setta delle ombre, riformata in seguito alla morte di Ra's al Ghul; il mercenario ha inoltre intenzione di rubare le armi che si trovano alle Wayne Enterprises. Dopo averlo sconfitto duramente, Bane paralizza Batman con un potente colpo alla schiena, e lo conduce personalmente in un'antica prigione straniera situata in un profondo pozzo, dal quale è impossibile uscire: Bruce ascolta impotente il piano di Bane per illudere i gothamiti con una finta rivoluzione e poi ucciderli tutti. Il criminale ha inoltre posizionato nel pozzo uno schermo in modo che il suo prigioniero osservi la distruzione di Gotham. Bane torna nella metropoli, mentre un altro prigioniero racconta a Bruce che diversi anni prima l'unico riuscito a fuggire dal pozzo era stato un bambino, finito in quell'inferno per scontare la condanna del padre (un giovane Ra's al Ghul). Bruce ha una visione del suo vecchio mentore e si convince che l'innocente del pozzo, il figlio di Ra's al Ghul, altri non sia che Bane. Il prigioniero spiega a Bruce che la maschera indossata da Bane è un respiratore che allevia i fortissimi dolori che lo affliggono in seguito ad un'epidemia scoppiata nel carcere stesso. Selina prova invece a lasciare Gotham City, ma viene arrestata in aeroporto da Blake ed imprigionata nel Penitenziario di Blackgate.

Bane intrappola le forze di polizia di Gotham sottoterra attivando degli esplosivi che ha disseminato per la città (la quale viene tagliata completamente fuori dal mondo), demolendo i ponti e creando barriere. Interrompendo brutalmente una partita di football dei Gotham Rogues, Bane comunica ai cittadini che ogni tentativo di lasciare la città causerà la detonazione del nucleo di fusione del reattore, ora convertito in una bomba a neutroni. Il mercenario, poi, rivela alla popolazione di Gotham l'insabbiamento dei crimini compiuti da Dent e libera i prigionieri di Blackgate, dichiarando la legge marziale e dando il via ad una rivoluzione sociale facendo prendere il potere ai criminali e ai meno abbienti, mentre i borghesi e i cittadini facoltosi sono portati al cospetto di una "corte" gestita dal dottor Jonathan Crane, che li condanna crudelmente a morte o all'esilio senza un vero processo.

Trascorrono cinque mesi, durante i quali Bruce (non senza difficoltà) rimette in sesto il suo fisico e riacquista fiducia in sé stesso. Batman è rinato e dopo vari tentativi riesce a scalare il pozzo e donare la libertà a tutti i prigionieri. Tornato a Gotham, il cavaliere oscuro arruola Selina, Blake, Miranda, Gordon e Lucius Fox per aiutarlo a riportare l'ordine e disinnescare la bomba. I poliziotti intrappolati nei tunnel vengono liberati e "arruolati" dall'Uomo Pipistrello per sfidare la supremazia dei mercenari. Durante lo scontro con l'esercito di Bane, Batman trova il suo avversario e stavolta ha la meglio su di lui manomettendo la sua maschera, ma viene improvvisamente pugnalato alle spalle da Miranda, che rivela di essere Talia al Ghul. È lei la figlia legittima di Ra's al Ghul, l'innocente che era riuscita ad arrampicarsi fuori dal pozzo, per poi tornarvi con il padre e la Setta delle ombre per salvare Bane, l'unica persona che l'aveva aiutata nell'oscurità. Talia ha intenzione di vendicare il padre e terminare ciò che lui aveva iniziato. Prima che Bane possa dare il colpo di grazia a Batman ferito, Selina lo uccide con un colpo del Batpod. Nel frattempo, Gordon riesce a disattivare il detonatore a distanza della bomba. Batman insegue Talia nel tentativo di riportare la bomba alla camera di fusione nella quale può essere stabilizzata, ma alla violenta fine dell'inseguimento la donna rimane mortalmente ferita. Prima di morire, Talia attiva l'allagamento d'emergenza della camera di fusione, danneggiandola completamente e rendendo vano qualsiasi tentativo di riportarvi il nucleo per essere stabilizzato.

Spinto dal suo ultimo impeto eroico, Batman decide di portare oltre la baia di Gotham l'ordigno tramite il Batwing, un velivolo costruito da Fox, dicendo a Selina che il dispositivo volante non è dotato di pilota automatico e rivelando quindi la natura suicida della sua estrema azione. Consapevole di ciò, Selina si lascia andare a un ultimo bacio passionale con l'eroe mascherato.

Gordon, per la prima volta, chiede a quest'ultimo di rivelare alla città il nome dell'uomo che la salverà sacrificando la sua stessa vita. Il cavaliere oscuro gli ricorda di come la maschera sia un simbolo e come dietro di essa possa esserci chiunque, anche "un uomo che fa una cosa semplice e rassicurante come mettere un cappotto sulle spalle di un bambino per fargli capire che il mondo non è finito". Gordon capisce così l'identità segreta dell'uomo pipistrello ricordandosi di aver posato sulle spalle del piccolo Bruce Wayne la giacca del padre la notte in cui questi fu ucciso insieme alla moglie. Agganciata la bomba al Batwing, Batman vola verso l'oceano per portare l'esplosione il più lontano possibile dalla città. Quando si innesca l'esplosione, Batman è ormai lontano. Il suo sacrificio ha salvato Gotham City.

La morte di Batman viene rivelata a tutti i cittadini. Una statua viene eretta per ricordarlo come un eroe, mentre Bruce Wayne viene dato per morto durante la sommossa. Dopo il funerale di Wayne, Blake non concepisce il fatto che i gothamiti non conosceranno l'identità di chi li ha salvati, ma Gordon ribadisce che Gotham City sa che è stato Batman a salvarla. Le proprietà di Bruce vengono vendute per coprire i debiti, mentre il suo castello diventa un orfanotrofio, come da volontà dello stesso proprietario. Lucius Fox, cercando di capire se avrebbe potuto installare il pilota automatico sul Batwing, scopre che Bruce lo aveva aggiunto sei mesi prima, mentre Gordon trova il Batsegnale riparato. Nel finale, dopo aver preso congedo dal corpo investigativo della polizia, John segue le istruzioni lasciategli da Bruce e s'inoltra nella Batcaverna, dopo aver rivelato di chiamarsi Robin Blake. In assenza di Wayne sarà lui a proseguire la lotta contro il crimine.

Nel frattempo Alfred, seduto a un tavolino di un bar fiorentino, scorge in lontananza un sorridente Bruce in compagnia di Selina. Il cavaliere oscuro è riuscito a salvare Gotham e, in qualche modo, anche se stesso.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

All'indomani dell'enorme successo ottenuto con Il cavaliere oscuro, subito il pubblico e i media si sono interrogati riguardo all'eventualità di un terzo episodio del franchise iniziato con Batman Begins, un nuovo film ipotizzato non prima del 2011[3] anche da Jeff Robinov, presidente della Warner Bros.[4]. Solo nell'aprile 2010 la casa di produzione Warner Bros. ha annunciato l'uscita del film per il 20 luglio 2012[1]. Il 27 ottobre Nolan ha rivelato il titolo della pellicola, The Dark Knight Rises[5]

Regia[modifica | modifica sorgente]

(EN)
« All of these things, [...] it's all about story first. »
(IT)
« Di tutte queste cose, [...] la priorità è però la storia »
(Christopher Nolan[6])

Christopher Nolan, regista dei due capitoli, ha dichiarato che con Il cavaliere oscuro aveva voluto creare un film completo senza correre il rischio di tralasciare o demandare qualcosa ad un eventuale film successivo[7]. Christian Bale, ultimo interprete di Batman al cinema, ha parlato delle difficoltà di ogni "terzo capitolo", cioè di creare un sequel ed un villain migliori del precedente, ma che il provarci rappresenta comunque una sfida[7]. Solo dopo aver terminato Inception, uscito nel luglio 2010, Nolan ha iniziato ad occuparsi di questo terzo capitolo, e nel frattempo ha confermato la sua partecipazione al riavvio del franchise cinematografico di un altro personaggio DC Comics, Superman[8].

Nolan ha spiegato inoltre che il suo approccio non prevede personaggi quali Robin o il Pinguino. Il primo perché non troverebbe spazio nell'universo creato da questo franchise, in cui Batman è l'unico protagonista[9] e il secondo perché difficile da trasporre nel mondo realistico[10].

Sceneggiatura[modifica | modifica sorgente]

Di fronte alle speculazioni su un possibile sequel, David S. Goyer, occupatosi della sceneggiatura del film già da febbraio 2010 assieme a Jonathan Nolan[11], ha inoltre precisato che tali trattative solitamente iniziano qualche tempo dopo l'uscita del film e che, nell'eventualità, negli oltre settant'anni di storie di Batman avversari interessanti per un terzo capitolo non mancano[7]. Sebbene Christopher Nolan avesse dichiarato che il fratello Jonathan aveva ultimato la sceneggiatura il 30 giugno 2010[12], la stessa è stata consegnata alla Warner Bros. nel successivo dicembre, dopo una revisione del regista stesso[13].

Nolan ha negato il ritorno del personaggio di Joker, interpretato nel precedente film dal prematuramente scomparso Heath Ledger, asserendo che «non si sentirebbe a suo agio» a parlarne[14].

Tecniche e fotografia[modifica | modifica sorgente]

Nonostante le molte uscite cinematografiche del 2010 in 3-D, il regista Christopher Nolan si è sempre detto poco interessato a tale tecnologia[15], ed aveva convinto la Warner Bros. a non impiegarla per il film, preferendo le riprese in IMAX[5], sia per mantenere coerenza con gli episodi precedenti[16], sia per mantenere intimità nel trattare personaggi così iconici e fuori dal comune come Batman[17]. Il direttore della fotografia Wally Pfister aveva inoltre espresso il desiderio di girare l'intero film in IMAX[18], tecnica già largamente impiegata per Il cavaliere oscuro. Pfister ha sottolineato che la sequenza d'apertura del film è «impressionante»[19].

Interpreti[modifica | modifica sorgente]

Altri interpreti sono Tom Conti[26], Joey King[26], Daniel Sunjata (un militare)[28], Brett Cullen (un giudice)[29], Chris Ellis (un sacerdote)[29],Burn Gorman, Aidan Gillen (un agente della CIA) e Rob Brown (un poliziotto).

Riprese e location[modifica | modifica sorgente]

L'inizio delle riprese è stato fissato per aprile 2011[12][30].

Le riprese si sono svolte nelle seguenti location:

La tumbler sul set del film a Pittsburgh, Pennsylvania.

Alcune riprese si sono svolte a New York, ma per eseguirle sono state segnalate come riprese per Magnus Rex e Fox Hills Green, due titoli inventati al fine di non attirare troppo l'attenzione[31]. Altre riprese si sono svolte a Newark, nel New Jersey[32].

A giugno sono state girate alcune scene presso gli uffici Delta Point di Croydon, un borgo di Londra[33]. Sempre a Londra si sono svolte le riprese per gli interni di Villa Wayne, ad Osterley Park[34].

Wollaton Hall nel 2010

Il set degli esterni per Villa Wayne è stato allestito tra il 20 giugno e il 6 luglio a Wollaton Hall, presso Nottingham, un edificio molto simile a Mentmore Towers, utilizzato come Villa Wayne in Batman Begins[33]. Nel corso delle riprese, un camion ha sfondato alcune delle pareti dell'edificio, senza però riportare feriti o danni gravi[35]. Ad inizio luglio sono state effettuate le riprese di numerosi paracadutisti che si sono lanciati da un jet presso il Cairngorm Gliding Club di Feshie Bridge, scena nella quale uno stuntman è atterrato da 8 000 ft (2 856 m) senza paracadute restando però illeso[36]. Presso l'aeroporto di Inverness venivano invece registrate le sequenze con l'aereo militare C130 Hercules[37]. Il 12 luglio sono state girate le sequenze d'azione presso Cardinton[38].

Il 5 agosto si sono tenute le riprese della sfida sportiva tra Gotham Rogues e Rapid City Monuments[36], scena che ha richiesto l'ingaggio di 3 000 comparse[39]

Durante le riprese a Pittsburg, la controfigura di Anne Hathaway si è schiantata contro una telecamera IMAX mentre girava una scena alla guida del Batpod. Tale incidente non ha coinvolto nessun membro della produzione e nessun civile[40], ma la macchina da presa colpita è andata distrutta.[40] Sempre a Pittsburgh, altri incidenti hanno coinvolto uno dei grossi camion che scaricano le attrezzature per le riprese, che ha preso in pieno l'ingresso della Wollaton Hall (dove è stato allestito il set di Villa Wayne) sfondando una parte del muro e rimanendo incastrato[41], mentre il secondo incidente ha coinvolto, invece, il Batwing che ha preso in pieno un palo della luce mentre era in movimento per le strade della città.[42]

Design[modifica | modifica sorgente]

Una Lamborghini Aventador

Il personaggio di Bruce Wayne guida una Aventador LP700-4 color argento, impiegata durante le riprese a Wollaton Hall[43]; in Batman Begins venne scelta una Murciélago ("pipistrello" in lingua spagnola), mentre ne Il cavaliere oscuro Wayne usava una Murciélago LP640, tutti veicoli Lamborghini[36].

Come nei capitoli precedenti, è presente la Tumbler[44].

Effetti speciali[modifica | modifica sorgente]

Incaricato della supervisione agli effetti speciali digitali è Paul J. Franklin, già collaboratore di Nolan e già candidato ai premi Oscar per il suo lavoro in Inception (premiato con la statuetta) e Il cavaliere oscuro[45]. Il responsabile degli effetti speciali meccanici invece è Chris Corbould, anch'egli collaboratore abituale di Nolan e vincitore dell'oscar per gli effetti speciali di Inception.

Incassi[modifica | modifica sorgente]

Il film ha incassato globalmente 1 081 041 287 dollari[46], di cui 448 139 099 dollari nei soli Stati Uniti[46] e 632 902 188 dollari nel resto del mondo[46], entrando così nella top ten dei film di maggiore incasso della storia del cinema.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

(EN)
« It's very give and take. [...] Our conversations start there and it goes both ways: we just have conversations about the movie and less about what the music has to do, and it really comes out of that, whereby I felt that there was a real emotional core to be had and that that was something that the music had to do and I hung on that for dear life. »
(IT)
« È proprio dare e ricevere. [...] Le nostre conversazioni iniziano e vanno in entrambe le direzioni: parliamo del film e meno di quello che la musica deve fare, e scaturisce proprio da questo, quando ho sentito che c'era un vero nucleo emotivo da cogliere e che era qualcosa da fare con la musica, mi ci sono aggrappato con tutte le forze. »
(Hans Zimmer a proposito della collaborazione con Christopher Nolan[47])

Hans Zimmer, già autore della colonna sonora dei due capitoli precedenti, ha sottolineato come Nolan gli offra libertà creativa, e lo incoraggi ad osare[47]. Per questa colonna sonora, che vorrebbe maggiormente epica, si è preparato ascoltando Giuseppe Verdi ed Alison Goldfrapp[48]. La colonna sonora è in vendita dal 17 luglio 2012, dopo essere stata resa disponibile in streaming dal 10 luglio. All'interno dell'edizione cd è presente un codice per scaricare tre tracce bonus intitolate "Bombers Over Ibiza - Junkie XL Remix", "No Stone Unturned", e "Risen From Darkness." Invece, per l'edizione digitale, sono disponibili due tracce bonus: "The Shadows Betray You" e "The End".

Non appare tra le tracce della colonna sonora, ma nella scena del ballo tra Bruce Wayne e Selina Kyle, la musica è di Ravel "Pavane pour une infante défunte".

Promozione[modifica | modifica sorgente]

Campagna virale[modifica | modifica sorgente]

Come già accaduto per Il cavaliere oscuro, anche per Il cavaliere oscuro - Il ritorno Warner Bros. ha organizzato una campagna virale. L'operazione è iniziata nel maggio 2011, quando alcuni fan hanno riscontrato che il sottofondo musicale presente nel sito web ufficiale del film (TheDarkKnightRises.com) rimandava ad un account Twitter (@TheFireRises), che a sua volta permetteva di scoprire la prima immagine ufficiale della pellicola, ossia Tom Hardy nei panni di Bane[49]. Nel dicembre successivo, attraverso la decodifica di alcune coordinate sul sito OperationEarlyBird.com, ad alcuni fan è stato possibile visionare i primi minuti del film in esclusiva in una sala IMAX[50]. Nel frattempo, emergono alcuni finti bollettini della CIA dedicati a Leonid Pavel, scienziato russo sul cui account Twitter (@LeonidPavel) si poteva arguire che fosse in fuga[51], mentre alcune testate giornalistiche ricevono un pacco contenente magliette con il logo The Fire Rises ed una "mappa del colpo di Bane" (Bane's Strike Map) di Gotham City[52].

Alla fine di aprile un nuovo gioco virale è stato lanciato all'indirizzo tdkr07202012.com.[53]

Trailer e locandine[modifica | modifica sorgente]

La prima locandina ufficiale, con l'immagine dei palazzi di Gotham City che cadono a pezzi la cui apertura al cielo crea il logo del pipistrello, è stata pubblicata sul sito web ufficiale il 12 luglio 2011[38].

Il primo teaser trailer di un minuto e 33 secondi è stato distribuito online il 18 luglio 2011 e proiettato nelle sale statunitensi prima dell'inizio del film Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2[54]. Il secondo trailer, della durata di due minuti, è stato distribuito online il 19 dicembre[55]. Proprio quest'ultimo trailer, nel quale compare per la prima volta la figura di Bane, ha destato molte critiche tra gli spettatori anglosassoni: il villain indossa infatti una maschera che rendeva estremamente difficile comprenderne le parole. Se la Warner Bros. sembrava intenzionata a soddisfare le esigenze degli spettatori, auspicando una "pulizia" della voce del personaggio, Nolan si è detto invece irremovibile: il compromesso è stato raggiunto abbassando i rumori di fondo, così da rendere più chiara la voce di Bane.[56]

Un terzo trailer del film è stato diffuso dalla Warner Bros. il 1º maggio.[57]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La casa di produzione Warner Bros. ha ufficializzato la distribuzione del film nelle sale statunitensi per il 20 luglio 2012[1]. In Italia è uscito il 29 agosto 2012 ed è stato distribuito in versione 4K nativo.[58]

Home Video[modifica | modifica sorgente]

Il cavaliere oscuro - Il ritorno è stato distribuito in Italia in DVD, Blu-ray Disc e Digitale il 4 dicembre 2012 dalla Warner Home Video.

Differenze tra il film e i fumetti[modifica | modifica sorgente]

  • Nei fumetti Bane indossa una maschera collegata ad un'apparecchiatura molto più sofisticata di quella vista nel film, che pompa nel suo corpo una sostanza chiamata Venom, capace di potenziare la sua forza fisica a livelli sovrumani. Nel film la maschera di Bane è un respiratore che serve per inalare un anestetico che plachi i suoi costanti dolori fisici. Inoltre, mentre la sua maschera originale ricorda quella di un combattente luchador (nei fumetti Bane è latinoamericano) la maschera del film, oltre a coprire solo parte del suo viso, ha un aspetto molto più "tecnologico".
  • Nei fumetti Bane viene accolto nella Lega degli Assassini (nel film chiamata Setta delle Ombre) molto tempo dopo aver sconfitto Batman: quando incontra Ra's Al Ghul intende ucciderlo e prendere il comando della Lega, ma in seguito allo scontro l'attuale leader ha la meglio e decide di risparmiare Bane e prenderlo suo potenziale erede, concedendogli anche in sposa la figlia Talia. Nel film si racconta che Bane viene accolto e anche addestrato dalla Setta delle Ombre, ma in seguito Ra's Al Ghul lo rinnega per via dei suoi metodi estremi e perché gli ricordava il dolore per aver abbandonato la moglie e la figlia.
  • La saga Knightfall è l'arco narrativo fumettistico in cui Bane giunge a Gotham e sconfigge Batman, cui Nolan si è in parte ispirato per la trama del film. In questa saga la disfatta del cavaliere oscuro è molto più duratura, perché Bruce Wayne si ritrova paralizzato e costretto su una sedia a rotelle; mentre nel film Bruce riesce pian piano a riprendersi e rimettere in sesto il suo fisico, nella storia originale è costretto a lasciare Gotham per cercare uno specialista che possa guarire la sua colonna vertebrale compromessa, e cede il manto di Batman ad un sostituto temporaneo.
  • Un personaggio di nome John Blake compare solamente una volta nei fumetti, ed è un bambino che viene rapinato da Joker. Nel film Nolan ha associato questo nome ad un personaggio inventato ex novo che omaggia caratteristiche e background dei sidekick che si sono alternati al fianco di Batman nella sua crociata: come tutti i Robin, John Blake è rimasto orfano da piccolo; Dick Grayson, il primo Robin dei fumetti, per un periodo ha operato nella polizia di Gotham City come agente semplice; Tim Drake, il terzo Robin, ha scoperto da solo l'identità segreta di Batman, così come nel film fa John Blake, il cui nome legale risulta essere "Robin" John Blake.
  • Sebbene il personaggio di Catwoman sia presente nel film, il nome della superladra viene utilizzato solo nel merchandising, mentre nella pellicola il nome Catwoman è citato solo indirettamente: i giornali ad esempio la definiscono "la gatta" e Bruce Wayne la chiama "gatta ladra" durante il loro secondo incontro; riguardo al costume nei fumetti moderni Catwoman indossa un visore notturno sopra la sua tradizionale maschera felina, nel film la maschera è stata rimossa, mentre è rimasto il visore che, quando è sollevato, assomiglia alle orecchie di un gatto.

Massacro di Aurora[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Massacro di Aurora.

In occasione dell'anteprima di mezzanotte tenutasi a Denver, capitale del Colorado, il 20 luglio 2012, un ragazzo armato, James Holmes di 24 anni, e con il volto coperto da una maschera antigas, ha fatto fuoco sugli spettatori, uccidendo 12 persone e ferendone altre 58 prima di essere arrestato[59].

Merchandising[modifica | modifica sorgente]

Se nel precedente Il cavaliere oscuro il personaggio di Bruce Wayne utilizzava un cellulare Nokia 5 800, per questo sequel l'azienda finlandese ha prodotto un'edizione limitata di 40 esemplari del modello Lumia 800 dedicata al film[60]

Videogioco[modifica | modifica sorgente]

Gameloft ha sviluppato il videogioco omonimo ispirato al film per Tablet e Smartphone.

Edizione italiana[modifica | modifica sorgente]

L'edizione italiana del film è curata per quanto concerne adattamento dialoghi e direzione del doppiaggio da Marco Mete: Claudio Santamaria è stato confermato come doppiatore di Bruce Wayne/Batman, interpretato da Christian Bale; Dario Penne è nuovamente il doppiatore di Alfred Pennyworth, interpretato da Michael Caine; Angelo Maggi è per la seconda volta il doppiatore del commissario James Gordon, interpretato da Gary Oldman (come in Il cavaliere oscuro, mentre in Batman Begins la voce era di Massimo Venturiello); invece la voce di Lucius Fox, interpretato da Morgan Freeman, questa volta è di Ugo Maria Morosi (e non più di Renato Mori, voce ufficiale dell'attore, ritiratosi nel 2011 per problemi di salute[61]). A giugno 2012 sono stati resi noti i nomi scelti per i nuovi componenti del cast: Domitilla D'Amico è la voce di Selina Kyle/Catwoman; Andrea Mete doppia John Blake (Joseph Gordon-Levitt); Claudia Catani presta la voce a Miranda Tate (Marion Cotillard); infine per la voce di Bane (Tom Hardy) è stato scelto l'attore Filippo Timi, alla seconda esperienza da doppiatore (dopo aver doppiato il mammuth Manfred ne L'era glaciale 4 - Continenti alla deriva).

Il 21 agosto 2012 è stato proiettato in anteprima nazionale in varie città d'Italia.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

I premi ricevuti dal film sono stati:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c 'Batman' Returns July 20, 2012 - Box Office Mojo
  2. ^ Cavaliere Oscuro - il Ritorno: oggi anteprima in Italia, l'elenco di tutte le sale - Entertainment & Stars
  3. ^ (EN) Marc Graser, WB taps into ties at DC Comics in Variety, 15 agosto 2008. URL consultato il 24-08-2008.
  4. ^ Ufficiale: arriva un nuovo Superman, Bad Taste, 22-08-2008. URL consultato il 22-08-2008.
  5. ^ a b (EN) Geoff Boucher, Christopher Nolan reveals title of third Batman film and that ‘it wont be the Riddler’ in Hero Complex, Los Angeles Times, 27 ottobre 2010. URL consultato il 27-10-2010.
  6. ^ Does Christopher Nolan Want An Unknown Actor For Next ‘Superman’ Movie?
  7. ^ a b c (EN) Peter Sciaretta, Dark Knight Cast and Crew Tease Third Batman Film in SlashFilm, 09 luglio 2008. URL consultato il 24-07-2008.
  8. ^ Christopher Nolan takes flight with Superman: ‘We have a fantastic story’ [UPDATED] | Hero Complex – movies, comics, fanboy fare – latimes.com
  9. ^ Nolan on Robin in Batman Sequels | Superhero Hype
  10. ^ Q&A with Christopher Nolan - Esquire
  11. ^ It's A Bird! It's A Plane! It's Chris Nolan! He'll Mentor Superman 3.0 And Prep 3rd Batman - Deadline.com
  12. ^ a b A Man and His Dream: Christopher Nolan and 'Inception' - NYTimes.com
  13. ^ Snaring the big Hollywood pictures - Entertainment News, International News, Media - Variety
  14. ^ Chris Nolan Says No Joker In 'Batman 3,' Talks Superman
  15. ^ ‘The Dark Knight’ Director Is ‘Not A Huge Fan of 3-D’
  16. ^ (EN) Geoff Boucher, Christopher Nolan: ‘Dark Knight Rises’ finds the future in IMAX, not 3-D in Hero Complex, Los Angeles Times, 27 ottobre 2010. URL consultato il 01-11-2010.
  17. ^ OSCAR: Chris Nolan Q&A About 'Inception' - Deadline.com
  18. ^ Exclusive: 'Batman 3' Cinematographer Hopes To Shoot 'Whole Movie In IMAX' - MTV Movie News| MTV
  19. ^ “She Looks Phenomenal In The Wardrobe” – Wally Pfister On Anne Hathaway As Catwoman | Bleeding Cool Comic Book, Movies and TV News and Rumors
  20. ^ Caine: già firmato per il settimo Batman in BadTaste, 17 ottobre 2008. URL consultato il 29-06-2008.
  21. ^ a b 'The Dark Knight Rises' scoop: Anne Hathaway, Tom Hardy join cast | Inside Movies | EW.com
  22. ^ Anne Hathaway Interview - Anne Hathaway on New Movie One Day - Harper's BAZAAR
  23. ^ a b Cotillard and Gordon-Levitt Officially Join The Dark Knight Rises - ComingSoon.net
  24. ^ Mayor of Gotham returns to 'Dark Knight' - Entertainment News, Film News, Media - Variety
  25. ^ 'Social Network' Actor Lands Role in 'Dark Knight Rises' (Exclusive) - Hollywood Reporter
  26. ^ a b c Joker in 'Dark Knight'? Sort of ... - Entertainment News, Film News, Media - Variety
  27. ^ Juno Temple Confirmed For ‘The Dark Knight Rises,’ Likely as Catwoman’s Sidekick | /Film
  28. ^ Daniel Sunjata And Two More Join ‘The Dark Knight Rises’ [Updated] | /Film
  29. ^ a b Cullen and Ellis join 'Dark Knight' - Entertainment News, Film News, Media - Variety
  30. ^ Nolan's Third Batman to Shoot in April | Superhero Hype
  31. ^ Due working title per The Dark Knight Rises | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  32. ^ ‘The Dark Knight Rises’ filming in Newark, NJ this fall? - Batman-News.com
  33. ^ a b Un'altra Wayne Manor per The Dark Knight Rises | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  34. ^ Foto e rumour: The Dark Knight Rises a Osterley Park | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  35. ^ Minor accident on set of ‘The Dark Knight Rises’ [Video] - Batman-News.com
  36. ^ a b c The Dark Knight Rises, incidente sul set
  37. ^ BBC News - Batman's Dark Knight Rises parachutes into Cairngorms
  38. ^ a b Distruzione sul set di The Dark Knight Rises | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  39. ^ Pittsburgh News, Sports, and Events - Pittsburgh Tribune-Review
  40. ^ a b Catwoman stunt double crashes into camera on "The Dark Knight Rises" set - Celebrity Circuit - CBS News
  41. ^ Piccolo incidente sul set di The Dark Knight Rises | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  42. ^ The Dark Knight Rises: incidente con il Batwing e nuovi video | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  43. ^ The Dark Knight Rises: la nuova Lamborghini di Bruce Wayne! | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  44. ^ Batman Vehicles Arrive on the Pittsburgh Set | Superhero Hype
  45. ^ Chris Nolan Keepin’ It Real With ‘Dark Knight Rises’ | Screen Junkies
  46. ^ a b c (EN) The Dark Knight Rises, Box Office Mojo. URL consultato il 26 dicembre 2013.
  47. ^ a b (EN) Scott Huver, Composer Hans Zimmer Talks Theme Music For Nolan, Batman - and Superman? in NBC San Diego, 27 ottobre 2010. URL consultato il 01-11-2010.
  48. ^ BBC News - Hans Zimmer: I don't write music in 3D
  49. ^ First Look at Tom Hardy as Bane in The Dark Knight Rises! | Superhero Hype
  50. ^ ∂| FantasyMagazine | The Dark Knight Rises, inizia la campagna virale
  51. ^ This Fake CIA Memo Is a Vital Clue ... to Something | Underwire | Wired.com
  52. ^ Bane's Gotham Strike Map Printed on Viral Tube + T-Shirt Package | FirstShowing.net
  53. ^ Riparte la campagna virale del Cavaliere Oscuro - il Ritorno! | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!
  54. ^ Exclusive: The Dark Knight Rises Teaser Trailer & Poster Coming! | Superhero Hype
  55. ^ The Dark Knight Rises: il nuovo trailer
  56. ^ Ripulita la voce di Bane nel prologo de Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, ScreenWeek Blog.
  57. ^ (EN) The Dark Knight Rises - Official Trailer #3 (HD), YouTube, 1º maggio 2012. URL consultato il 1º maggio 2012.
  58. ^ Data d'uscita in Italia - bestmovie.it
  59. ^ Dark Knight Rises – Strage all’anteprima di Denver, 12 morti, ScreenWeek Blog.
  60. ^ Nokia outs Lumia 800 Dark Knight Rises edition | News | TechRadar
  61. ^ Antonio Genna Blog - Il mondo dei doppiatori 2.0 #35

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]