Batman: Terra di nessuno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Batman: Terra di nessuno
fumetto
Titolo orig. Batman: No Man's Land
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Testi
Disegni
Editore DC Comics
1ª edizione marzo 1999 – novembre 1999
Collanaed. Batman
Periodicità mensile
Albi 13 (completa)
Formato 17 × 26 cm
« ...e dopo che la terra tremò e i palazzi crollarono, la nazione abbandonò Gotham City. E allora solo i valorosi, gli avidi e i pazzi rimasero in un luogo che chiamarono Terra di Nessuno. »
(Incipit di Batman: Terra di nessuno)

Batman: Terra di nessuno (Batman: No Man's Land) è una saga a fumetti statunitense pubblicata da DC Comics tra marzo e novembre 1999.

La storia, crossover incentrato sul nuovo ordine a Gotham City a seguito di un terremoto, è stata presentato sulle varie testate DC (Detective Comics, Batman, Shadow of the Bat, Legends of the Dark Knight e altri spin-off e tie-in) per un totale di 80 albi mensili regolari, 4 speciali e il graphic novel Batman: Harley Quinn, che ha introdotto Harley Quinn nell'Universo DC.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gotham City, in seguito al terremoto che devasta la città, e alla decisione del Congresso degli Stati Uniti d'America, viene esclusa del resto degli Stati Uniti: i collegamenti vengono interrotti, e l'intera zona viene dichiarata "Terra di nessuno".

Le poche persone che sono rimaste in città vivono ora tra le macerie, in campi profughi, vagabondando in un posto dove sembra ora vigere la "legge del più forte": le bande criminali hanno preso il sopravvento, tra di loro spicca il Pinguino, e ora controllano le varie aree della città.

Batman, insieme a Helena Bertinelli (che alternerà i panni della Cacciatrice a quelli di Batgirl), Nightwing, Robin, Oracolo e al commissario Gordon, cercano di riportare l'ordine a Gotham.

Continuity[modifica | modifica wikitesto]

La storia continua le vicende narrate in Batman: Cataclisma, dove un terribile terremoto di 7.6 gradi sulla scala Richter si abbatte su Gotham City; la storia è seguita da Aftershock, e appunto, da Terra di nessuno.

Terra di nessuno ha introdotto il personaggio di Cassandra Cain, che sarebbe diventata la terza Batgirl. Inizia a svilupparsi una relazione tra Due Facce e Renee Montoya. Terra di nessuno ha visto inoltre la morte di Sarah Essen, la moglie di Gordon, brutalmente assassinata da Joker. La crisi ha anche portato a Lex Luthor abbastanza sostegno da parte dell'opinione pubblica per vincere la candidatura a Presidente degli Stati Uniti nel 2000. Questa serie getta anche le base dell'amicizia tra Harley Quinn e Poison Ivy.

Alcune delle storie, ambientate nella ricostruita Gotham City post-terremoto, sono state sottotitolate come New Gotham 1 e New Gotham 2 (le storie in questione sono Batman: Evolution da Detective n. 743-750 e Batman: Officer Down da Batman n. 587, Robin n. 86, Birds of Prey n. 27, Catwoman n. 90, Nightwing n. 53, Detective Comics n. 754, e Il Cavaliere di Gotham n. 13)

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Terra di Nessuno prende spunto dal film di John Carpenter 1997: fuga da New York, come si può vedere dallo stato di rovina di Gotham City[1]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti, la saga è stata presentata sulle testate:

In seguito, è stata poi raccolta in cinque volumi:

In Italia è stata presentata all'interno della collana Batman nuova serie, in diciotto volumi a cadenza mensile, da Play Press. Successivamente viene ristampata dalla Planeta DeAgostini nella collana Batman: La leggenda nel 2008.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Greg Rucka ha trasposto la saga in un romanzo, basato – tra gli altri – sui personaggi di Joker, Pinguino, Due Facce, Bane, Lex Luthor, altri villains, e il Gotham City Police Department.

Il romanzo affronta il rapporto tra Cassandra e suo padre David Cain, e descrive inoltre in modo più dettagliato le diverse personalità degli agenti del GCPD, compreso il poliziotto Petit. Il libro non cita però né AzraelSuperman sebbene nei fumetti siano stati presenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alessandro Di Nocera, prefazione a Batman: La leggenda vol. 11, Planeta De Agostini, ottobre 2008

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics