Serial cinematografico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
The Adventures of Kathlyn (1914), uno dei primi serial cinematografici

Il serial cinematografico (in inglese noto come serial film o movie serial) è un tipo d'opera ad episodi proposta al cinema, molto in voga negli anni trenta e quaranta in particolare negli Stati Uniti.

Questi serial in pratica costituivano un film esteso e solitamente erano costituiti da 15 episodi, ognuno dei quali veniva proiettato per una settimana nella stessa sala cinematografica. La conclusione di ogni episodio del serial generalmente era caratterizzata dal cliffhanger, ovvero dal finale aperto, in sospeso, per invitare il pubblico ad andare al cinema anche la settimana successiva.

Con l'avvento della televisione, questi serial vennero proposti dai network e la loro popolarità crebbe. Negli anni quaranta e nei primi anni cinquanta i serial erano stati così numerosi che cominciarono a perdere popolarità. L'aumento dei costi di produzione, la crescente realizzazione di lungometraggi sempre più sofisticati e la diffusione della televisione, nel periodo 1949-52, ne sancirono il definitivo declino.

Nascita del serial[modifica | modifica sorgente]

Benché il primo serial della storia del cinema sia stato What Happened to Mary?, prodotto dalla Edison Studios, The Adventures of Kathlyn - prodotto a Chicago dalla Selig - è considerato più importante perché adotta il sistema del cliffhanger: Il sistema - che incontra il favore del pubblico - diventa una sorta di marchio che connota da allora in poi il film seriale.

Les Vampires (1915): Irma Vep

In Francia, Louis Feuillade adotta al cinema il genere del feuilleton, girando già nel 1910 una serie di cortometraggi che hanno come protagonista il piccolo Bébé, interpretato dall'attore bambino René Dary di soli 5 anni. Ma è con il personaggio di Fantômas che Feuillade entra a buon diritto nella storia del cinema come uno degli inventori del serial. Nel 1913, gira per la Gaumont il suo primo film tratto dai romanzi di Marcel Allain e Pierre Souvestre. Il successo è clamoroso e il regista mette subito in cantiere altri cinque episodi. Solo la guerra riesce a fermare per il momento Fantômas.

Nasce intanto la diva del serial cinematografico: è Pearl White che, con The Perils of Pauline, serial in venti episodi prodotto dalla Pathé, raggiunge fama mondiale. Il suo nuovo serial, I misteri di New York, incontra un successo ancora maggiore. Atletica e sportiva, Pearl White si comporta sul set come una stunt woman, tanto da rimanere più volte ferita ed essere costretta, nei film successivi, a usare una controfigura.

La Gaumont, in risposta ai serial della Pathé, mette in lavorazione Les Vampires: si tratta di una banda di ladri capitanata dal Gran Vampiro che mette a soqquadro la vita sociale della borghesia francese. Nella banda, spicca l'affascinante Irma Vep (anagramma di vampire), la bella e intrigante Musidora che, in calzamaglia nera, si aggira nelle notti parigine alla testa dei fuorilegge. La serie è composta di dodici episodi, presentati uno la settimana: il pubblico francese va in delirio ma il prefetto di polizia fa interdire le proiezioni pubbliche perché nel film la polizia risulta ridicolizzata. Osannato dai surrealisti, Les Vampires resta un classico del cinema.

Cliffhanger[modifica | modifica sorgente]

Nel 1913, a Chicago, il produttore cinematografico William Nicholas Selig ha l'idea di adottare anche al cinema il sistema usato dai quotidiani che pubblicano le loro storie a puntate con un finale che rimanda al numero successivo per lo scioglimento di un importante snodo narrativo. Selig produce il secondo serial in assoluto della storia del cinema, The Adventures of Kathlyn, introducendo così nella storia un elemento di suspense alla fine di ogni episodio. Il suo inserimento, provoca curiosità nello spettatore, indotto a seguire la puntata successiva per vedere come andrà a finire. L'espediente narrativo prenderà il nome di cliffhanger. Il serial, interpretato dalla bionda e atletica Kathlyn Williams, ottiene un enorme successo, veicolato anche dalle puntate che appaiono pubblicate contemporaneamente sul Chicago Tribune, tanto che, con il suo nome, viene chiamato anche un ballo e un cocktail.

Serial all'epoca del muto[modifica | modifica sorgente]

Principali serial[modifica | modifica sorgente]

A partire dagli anni trenta alcune case cinematografiche, come ad esempio la Republic Pictures, si specializzarono nella produzione di serial che avevano come oggetto i supereroi o comunque personaggi dei fumetti. Di seguito un elenco delle principali produzioni dell'epoca.

Furono tuttavia molte altre le strisce a fumetti che negli USA poterono contare su almeno un serial: si possono citare ancora The Lone Ranger, Phantom Rider,Batman e Superman, questi ultimi due molto prima delle corrispondenti serie cinematografiche.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

  • Pulp magazine - Riviste di racconti contemporanee ai serial, fucina per molti di loro

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema