Heath Miller (giocatore di football americano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heath Miller
Heath Miller in 2012.jpg
Miller nel 2012.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 116 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Tight end
Squadra Stemma Pittsburgh Steelers Pittsburgh Steelers
Carriera
Giovanili
2001 - 2004 Stemma Virginia Cavaliers Virginia Cavaliers
Squadre di club
2005- Stemma Pittsburgh Steelers Pittsburgh Steelers
Statistiche aggiornate al 18 aprile 2014

Earl Heath Miller Jr. (Richlands, 22 ottobre 1982) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di tight end per i Pittsburgh Steelers della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del primo giro (30° assoluto) del Draft NFL 2005 dagli Steelers. Al college ha giocato a football all’Università della Virginia.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Pittsburgh Steelers[modifica | modifica sorgente]

Miller fu scelto nel corso del primo giro del Draft 2005 dagli Steelers[1]. Nella sua stagione da rookie terminò con 39 ricezioni per 459 yard e 6 touchdown. Nell'arco di quattro gare di quella stagione, segnò cinque touchdown e fu considerato uno dei principali candidati per il premio di rookie offensivo dell'anno. Anche se non si mantenne su quei livelli rimase comunque un parte importante nella corsa degli Steelers alla vittoria del Super Bowl XL nella stagione 2005. Miller ricevette 3 passaggi per 61 yard e un touchdown nella vittoria a sorpresa sugli Indianapolis Colts per 31-28 nel divisional round dei playoff.

Nella gara di apertura della stagione 2006, Miller ricevette 3 passaggi per 101 yard, incluso un touchdown su ricezione dopo un passaggio di 87 yard, il più lungo segnato da un tight end nella stagione regolare dal 1974. Fu anche la più lunga ricezione della storia degli Steelers nello stadio casalingo, l'Heinz Field. La stagione di Miller terminò con 34 ricezioni per 393 yard e 5 touchdown.

Miller nel 2013.

Nel 2007, Miller stabilì i propri nuovi primati in carriera per touchdown (7), ricezioni (47) e yard ricevute (566). Heath beneficiò degli schemi del nuovo coordinatore offensive Bruce Arians che gli diede l'opportunità di ricevere più passaggi. Nel Super Bowl XLIII, Miller ricevette 5 passaggi per 57 yard contribuendo alla vittoria della sua squadra e vincendo il suo secondo anello.

Il 30 luglio 2009, gli Steelers fecero firmare a Miller un nuovo contratto di sei anni fino alla stagione 2014, del valore di 35,3 milioni di dollari, inclusi 12,5 milioni di bonus alla firma. A fine anno fu convocato per il suo primo Pro Bowl.

Nel 2011, Heath divenne il leader di tutti i tempi tra i tight end degli Steelers per ricezioni in carriera, superando Elbie Nickel. Quello stesso anno entrò tra i migliori 5 ricevitori della storia di Pittsburgh.

L'11 ottobre 2012, in una sconfitta contro i Tennessee Titans, Miller ricevette 6 passaggi per 67 yard superando Louis Lipps al terzo posto nella classifica degli Steelers per maggior numero di ricezioni in carriera. Nella penultima settimana della stagione regolare contro i Cincinnati Bengals, Miller si ruppe il legamento collaterale anteriore e il legamento mediale collaterale[2], perdendo il resto della stagione, proprio nella settimana in cui fu convocato per il suo secondo Pro Bowl. A fine anno fu classificato al numero 97 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[3].

Miller tornò in campo nella stagione 2013 in cui disputò 14 gare tutte come titolare ma segnò un solo touchdown, in confronto agli otto dell'anno precedente. Il 4 marzo 2014, il giocatore acconsentì a ridurre il proprio ingaggio da 9,5 a 6,1 milioni a stagione.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Partite totali 137
Partite da titolare 136
Ricezioni 466
Yard su ricezione 5.273
Touchdown su ricezione 40

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Pro Football Draft History: 2005, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 10 maggio 2013.
  2. ^ (EN) Game Center: Cincinnati 13 Pittsburgh 10, NFL.com, 23 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  3. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 25 aprile 2013. URL consultato il 28 aprile 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]