FIFA 18

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
FIFA 18
videogioco
PiattaformaPlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows, Nintendo Switch
Data di pubblicazioneGiappone 29 settembre 2017
Flags of Canada and the United States.svg 29 settembre 2017
Zona PAL 29 settembre 2017
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 29 settembre 2017
GenereCalcio
SviluppoEA Canada
EA Romania
PubblicazioneElectronic Arts
SerieFIFA
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputGamepad, Joy-Con, Pro controller Switch, tastiera, Kinect, DualShock 4, DualShock 3
SupportoBlu-ray Disc, DVD, download, cartuccia
Distribuzione digitalePlayStation Network, Xbox Live, Nintendo eShop
Fascia di etàCEROA · DJCTQ: D · ESRBE · PEGI: 3 · USK: 0
Preceduto daFIFA 17
Seguito daFIFA 19

FIFA 18 è un videogioco di calcio sviluppato da EA Sports e pubblicato da Electronic Arts il 29 settembre 2017 per PlayStation 3 (con supporto PlayStation Move), PlayStation 4, Xbox 360, Xbox One (con Kinect), Microsoft Windows e Nintendo Switch.

Si tratta del 26º titolo della celebre serie. Cristiano Ronaldo è il testimonial ufficiale del gioco.[1][2]

Nuove caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Sostituzioni dinamiche che permettono di effettuare cambi durante la partita senza dover necessariamente interrompere l'azione e, di conseguenza, spezzare il ritmo di gioco.
  • Trattative interattive nella modalità carriera e filmati dinamici per le notizie.
  • La sezione allenamento è stata aggiornata aggiungendo più di quindici inedite prove abilità.
  • La nuova tecnologia di animazione Real-Player effettuata tramite motion capture permette ora a campioni come Cristiano Ronaldo di muoversi esattamente come sul campo reale.
  • Sono state introdotte le "Icons" ("Icone" in Italiano) di Ultimate Team, la nuova versione di quelle che erano note in precedenza come "Leggende": queste ultime sono presenti nelle versioni per PS4, Nintendo Switch[3], Xbox One e PC.[4][5] Diego Armando Maradona è stato aggiunto tra le Icone nella modalità Ultimate Team e presenta uno dei rating più elevati assieme a Pelé, Ronaldo, Lev Yashin e Thierry Henry.[6]
  • Grazie ai miglioramenti apportati al Frostbite Engine, il motore di gioco garantirà una maggiore libertà di movimento in campo. È stato migliorato il posizionamento dei calciatori, che sono ora in grado di leggere al meglio l'azione e reagire scattando in avanti per offrire opzioni di passaggio o occupando gli spazi per fornire supporto in attacco. I compagni di squadra ed i giocatori avversari potranno involarsi per dare sostegno alla punta, oppure muoversi per anticipare un passaggio filtrante preciso e aprire la difesa praticando uno-due con i compagni.
  • Sono stati analizzati i vari stili di gioco dei migliori club d'Europa per ricrearli alla perfezione nel gioco: esempi sono il tiki-taka del Barcellona o il contropiede del Chelsea.
  • Per la prima volta nella serie compaiono la terza serie tedesca, la 3. Liga[7] e le nazionali dell'Islanda e dell'Arabia Saudita.
  • Grazie alla partnership tra EA e Premier League, il gioco comprende tutti i 20 stadi del campionato inglese e i 20 allenatori dei club con il loro aspetto reale.
  • Miglioramento della grafica in generale: la posizione realistica del sole, condizioni climatiche più fedeli alla realtà, i detriti sul terreno di gioco, gli striscioni specifici per club e stadi.

Il viaggio - Il ritorno di Hunter[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il primo anno in Premier League, Alex Hunter è tornato per la seconda stagione ed avrà la possibilità di giocare nei campionati e nelle squadre più importanti: PSG, Bayern Monaco, Atletico Madrid e Los Angeles Galaxy.

In sei affascinanti capitoli l'utente dovrà vivere le vicende di Alex Hunter e altri personaggi. Le scelte del giocatore saranno fondamentali e varieranno l'andamento della storia.

Un'altra novità che riguarda la seconda stagione è la possibilità di personalizzare il piede preferito e il look di Alex Hunter scegliendo l'acconciatura, i vestiti e persino i tatuaggi.[8]

Campionati[modifica | modifica wikitesto]

La dicitura in grassetto indica il possesso della licenza:

Resto del mondo[modifica | modifica wikitesto]

I club presenti nella sezione "Resto del Mondo" sono:

1 = da sbloccare online

Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

A differenza dei precedenti capitoli sono presenti le nazionali di Islanda, Arabia Saudita e Nuova Zelanda.

Nazionali femminili[modifica | modifica wikitesto]

Stadi[modifica | modifica wikitesto]

In FIFA 18 saranno presenti 79 stadi, di cui 50 su licenza. Dal precedente capitolo sono stati aggiunti 4 nuovi stadi: Wanda Metropolitano (nuovo stadio dell'Atletico Madrid), StubHub Center (LA Galaxy), The Amex Stadium (Brighton) e Kirklees Stadium (Huddersfield).

La dicitura in grassetto indica i nuovi stadi presenti nel gioco.

# Stadio Nome reale Luogo Squadra
1 Allianz Arena Allianz Arena Germania Bayern Monaco e Monaco 1860
2 Volksparkstadion Volksparkstadion Amburgo
3 Olympiastadion Olympiastadion Germania Germania e Hertha Berlino
4 Veltins Arena Veltins Arena Schalke 04
5 Borussia-Park Borussia-Park Borussia M'gladbach
6 Anfield Anfield Inghilterra Liverpool
7 Emirates Stadium Emirates Stadium Arsenal
8 Old Trafford Old Trafford Manchester Utd
9 St James' Park St James' Park Newcastle Utd
10 Stamford Bridge Stamford Bridge Chelsea
11 Goodison Park Goodison Park Everton
12 Wembley Wembley Tottenham e Inghilterra Inghilterra
13 Britannia Stadium Britannia Stadium Stoke City
14 Olympic Stadium London Stadium West Ham Utd
15 Carrow Road Carrow Road Norwich City
16 Vitality Stadium Vitality Stadium Bournemouth
17 Riverside Stadium Riverside Stadium Middlesbrough
18 King Power Stadium King Power Stadium Leicester City
19 Selhurst Park Selhurst Park Crystal Palace
20 St Mary's Stadium St Mary's Stadium Southampton
21 Stadium of Light Stadium of Light Sunderland
22 The Hawthorns The Hawthorns West Bromwich
23 Vicarage Road Vicarage Road Watford
24 Etihad Stadium Etihad Stadium Manchester City
25 Villa Park Villa Park Aston Villa
26 Loftus Road Loftus Road QPR
27 The KC Stadium The KC Stadium Hull City
28 Turf Moor Turf Moor Burnley
29 Fratton Park Fratton Park Portsmouth
30 The Amex Stadium Falmer Stadium Brighton
31 Kirklees Stadium John Smith's Stadium Huddersfield Town
32 Liberty Stadium Liberty Stadium Galles Swansea City
33 Santiago Bernabéu Santiago Bernabéu Spagna Real Madrid
34 Wanda Metropolitano Estadio Wanda Metropolitano Atlético Madrid
35 Allianz Stadium Allianz Stadium Italia Juventus
36 San Siro San Siro Milan e Inter
37 Stadio Olimpico Stadio Olimpico Roma, Lazio e Italia Italia
38 Parc des Princes Parc des Princes Francia Paris Saint-Germain e Francia Francia
39 Orange Vélodrome Stade Vélodrome Marsiglia
40 BC Place Stadium BC Place Stadium Canada Van. Whitecaps
41 CenturyLink Field CenturyLink Field Stati Uniti Seattle Sounders
42 StubHub Center StubHub Center L.A. Galaxy
43 Azteca Azteca Messico América e Messico Messico
44 Amsterdam Arena Amsterdam Arena Paesi Bassi Ajax e Paesi Bassi Paesi Bassi
45 La Bombonera La Bombonera Argentina Boca Juniors
46 El Monumental El Monumental River Plate e Argentina Argentina
47 King Fahd Stadium King Fahd International Stadium Arabia Saudita Al-Hilal, Al-Shabab e Al-Nassr
48 King Abdullah Stadium King Abdullah Sports City Al-Ittihad e Al-Ahli
49 Donbass Arena Donbass Arena Ucraina Šachtar
50 Suita City Football Stadium Suita City Football Stadium Giappone Gamba Osaka

Stadi Generici

  • Al Jayeed Stadium
  • Aloha Park
  • Arena d'Oro
  • Arena del Centenario
  • Court Lane
  • Crown Lane
  • Eastpoint Arena
  • El Grandioso
  • El Libertador
  • Estadio El Medio
  • Estadio Presidente G.Lopes
  • Estadio de las Artes
  • Euro Park
  • Forest Park Stadium
  • Ivy Lane
  • Molton Road
  • O Dromo
  • Sanderson Park
  • Stade Municipal
  • Stadio Classico
  • Stadio FIWC[14]
  • Stadion 23. Maj
  • Stadion Europa
  • Stadion Hanguk
  • Stadion Neder
  • Stadion Olympik
  • Town Park
  • Union Park Stadium
  • Waldstadion

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  • alt-J (UK) - Deadcrush
  • Avelino (UK) - Energy (con la partecipazione di Skepta e Stormzy)
  • Bad Sounds (UK) - Wages
  • Baloji (Belgio) - L'Hiver Indien
  • BØRNS (USA) - Faded Heart
  • Capital Cities (USA) - Safe & Sound
  • Cut Copy (AUS) - Standing In The Middle Of The Field (Radio Edit)
  • Django Django (UK) - Tic Tac Toe
  • Dua Lipa (UK) - New Rules
  • Hailee Steinfeld (USA) - Let Me Go
  • Hailee Steinfeld (USA) - Most Girl
  • IDER (UK) - King Ruby
  • Kimbra (NZ) - Top Of The World
  • Kovic (UK) - Drown
  • Lorde (NZ) - Supercut
  • Mondo Cozmo (USA) - Automatic
  • Mura Masa (Guernsey) - Helpline (con la partecipazione di Tom Tripp)
  • ODESZA (USA) - La Ciudad
  • Off Bloom (Danimarca) - Falcon Eye
  • Oliver (CAN/USA) - Heart Attack (con la partecipazione di De La Soul)
  • Outsider (Irlanda) - Miol Mor Mara
  • Perfume Genius (USA) - Slip Away
  • Phantoms (USA) - Throw It In The Fire
  • Portugal. The Man (USA) - Live In The Moment
  • RAC (Portogallo/USA) - Beautiful Game (con la partecipazione di St. Lucia)
  • Residente (Portorico) - Dagombas en Tamale
  • Rex Orange County (UK) - Never Enough
  • Run the Jewels (USA) - Mean Demeanor
  • Sir Sly (USA) - &Run
  • Slowdive (UK) - Star Roving
  • Sneakbo (con la partecipazione di Giggs) (UK) - Active
  • Sofi Tukker (USA) - Best Friend (con la partecipazione di NERVO, The Knocks e Alisa UENO)
  • Superorganism (UK) - Something For Your M.I.N.D.
  • Tash Sultana (Australia) - Jungle
  • Témé Tan (Belgio) - Ça Va Pas La Tête?
  • The Amazons (UK) - Stay With Me
  • The National (USA) - The System Only Dreams In Total Darkness
  • The War on Drugs (USA) - Holding On
  • The xx (UK) - Dangerous
  • Tom Grennan (UK) - Found What I've Been Looking For
  • Toothless (UK) - Sisyphus
  • Vessels (UK) - Deflect The Light (con la partecipazione di The Flaming Lips)
  • Washed Out (USA) - Get Lost

Mondiali 2018[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º maggio 2018 la EA Sports ha annunciato che dal 29 maggio 2018 i possessori del gioco potranno scaricare gratuitamente il DLC relativo ai Mondiali 2018 in Russia.[15][16]

Modalità[modifica | modifica wikitesto]

Saranno presenti due modalità di gioco: quella standard e quella personalizzata:

  • Modalità standard: basata sul torneo principale con le nazionali ufficiali.
  • Modalità personalizzata: basata sul torneo principale anche con nazionali non qualificate.

Nazionali aggiuntive[modifica | modifica wikitesto]

Vengono aggiunte le nazionali non presenti nel gioco base di FIFA 18

Europa[modifica | modifica wikitesto]

America[modifica | modifica wikitesto]

Africa[modifica | modifica wikitesto]

Asia ed Oceania[modifica | modifica wikitesto]

Stadi aggiuntivi[modifica | modifica wikitesto]

Così come con le nazionali, vengono aggiunti i 12 stadi russi che ospiteranno le partite dei Mondiali:

Critica[modifica | modifica wikitesto]

FIFA 18 ha ricevuto recensioni "generalmente positive" per le versioni PS4, Xbox One e PC del gioco, mentre la versione per Nintendo Switch è stata definita come ''un buon gioco'' ottenendo recensioni meno prestigiose ma comunque favorevoli da parte della critica, questo secondo il noto sito di Metacritic.[17][18][19]

GameSpot da una recensione di 7/10 dicendo che ''FIFA 18 cattura il mondo del calcio e lo traduce con sicurezza in un videogioco: sul campo, tuttavia, la serie calcistica di EA è ancora molto indietro rispetto al calcio più fluido e soddisfacente di PES 2018''.[20] IGN lo valuta 8.1/10 affermando che ''Fifa 18 pone molta attenzione nella fase offensiva del gioco, rendendo più facile segnare. Inoltre conclude definendo il gioco un'esperienza spettacolare anche se ancora migliorabile''.[21]

Anche in Italia il gioco ha avuto un grande successo, Spaziogames valuta il gioco 9/10 definendolo ''Un buon titolo calcistico, probabilmente il migliore in uscita in questo 2017''[22] Eurogamer definisce FIFA 18 ''Un capitolo di rottura, che saprà tenervi impegnati a lungo, non importa che siate giocatori da salotto o da competizione online.'' valutandolo 9/10.[23]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) FIFA 18 trailer released with Cristiano Ronaldo the face of the game, Liverpool Echo, 21 giugno 2017.
  2. ^ (EN) FIFA 18: XBOX ONE AND PS4 RELEASE DATES, COST, PRE-ORDER AND COMPLETE GUIDE AS CRISTIANO RONALDO BAGS THE COVER, Goal.com, 21 giugno 2017.
  3. ^ EA SPORTS™ FIFA 18 – creato per Nintendo Switch, su Nintendo of Europe GmbH. URL consultato il 20 settembre 2017.
  4. ^ (EN) EA Sports announce four new FIFA 18 Ultimate Team Icons including Diego Maradona and Thierry Henry, su mirror.co.uk. URL consultato il 22 giugno 2017.
  5. ^ (EN) Gameplay Trailer, Pre-Order, Icons, PS4, Xbox One, Switch, Ultimate Team, Ronaldo Cover Star - Everything we Know and Want, usgamer.
  6. ^ (EN) "FIFA 18 to include 95-rated icon Diego Maradona as EA Sports adds footballing legend to Ultimate Team". Evening Standard. Retrieved 8 September 2017
  7. ^ (EN) FIFA 18 to include German 3. Liga for first time in series | Goal.com. URL consultato il 10 settembre 2017.
  8. ^ Modalità Il Viaggio - Il ritorno di Hunter, su Sito ufficiale, EA Sports. URL consultato il 21 maggio 2018.
  9. ^ Lega con licenza; squadre senza licenza e nomi dei giocatori generici
  10. ^ Lega e squadre con licenza escluse Chaves, Feirense, Portimão e Tondela
  11. ^ Lega senza licenza, squadre con licenza esclusa Chacarita Juniors
  12. ^ Lega senza licenza; squadre con licenza
  13. ^ Lega e squadre senza licenza escluse: Empoli e Pescara
  14. ^ Disponibile solo su PS4 e Xbox One
  15. ^ FIFA 18, DLC per i Mondiali gratuito: tutte le novità e quando arriva, su foxsports.it.
  16. ^ Disponibile solo per Xbox One, PC, Nintendo Switch e PS4
  17. ^ FIFA 18, su Metacritic. URL consultato il 30 marzo 2018.
  18. ^ FIFA 18, su Metacritic. URL consultato il 30 marzo 2018.
  19. ^ FIFA 18, su Metacritic. URL consultato il 30 marzo 2018.
  20. ^ (EN) Oscar Dayus, FIFA 18 Review, su GameSpot, 21 settembre 2017. URL consultato il 30 marzo 2018.
  21. ^ (EN) John Robertson, FIFA 18 Review, su IGN, 20 settembre 2017. URL consultato il 30 marzo 2018.
  22. ^ Fifa 18 la Recensione - SpazioGames.it, in SpazioGames.it. URL consultato il 30 marzo 2018.
  23. ^ FIFA 18 - recensione, in Eurogamer.it. URL consultato il 30 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi