Gamba Osaka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gamba Osaka
ガンバ大阪
Calcio Football pictogram.svg
Gamba Osaka logo 2021.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Nero e Blu Strisce-Flag.svg Nero, blu
Simboli Gamba Boy, averla taurina
Dati societari
Città Suita
Nazione Giappone Giappone
Confederazione AFC
Federazione Flag of Japan.svg JFA
Campionato J1 League
Fondazione 1980
Rifondazione1991
Proprietario Panasonic Corporation
Presidente Giappone Tadashi Ōno
Allenatore Giappone Tomohiro Katanosaka
Stadio Panasonic Stadium Suita
(39.694 posti)
Sito web www.gamba-osaka.net
Palmarès
Titoli nazionali 2 J1 League
1 J2 League
Trofei nazionali 5 Coppe dell'Imperatore
2 Supercoppe giapponesi
2 Coppe J. League
Trofei internazionali 1 AFC Champions League
Si invita a seguire il modello di voce

Il Gamba Osaka (ガンバ大阪 Ganba Ōsaka?) è una società calcistica giapponese con sede nella città di Suita, nella prefettura di Ōsaka. Milita in J1 League, la massima divisione del campionato giapponese.

Il nome del club deriva dalla parola italiana gamba e dal giapponese ganbaru (頑張る?), che significa "fa' del tuo meglio". I tifosi hanno una forte simpatia per la squadra italiana dell'Atalanta, della quale imitano cori e coreografie[1].

Lo stadio di casa del Gamba è il Suita City Football Stadium, che è stato inaugurato il 10 ottobre 2015.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club è stato fondato nel 1980 come squadra della Matsushita Electric Industrial (proprietaria del marchio Panasonic). Aveva la propria sede nella prefettura di Nara e fu fin dall'inizio membro della Nihon Sakkā Rīgu (日本サッカーリーグ Japan Soccer League?), la massima serie calcistica giapponese dal 1965 al 1992. La squadra era composta dai giocatori e dallo staff del non più attivo Yanmar Club, la squadra riserve dello Yanmar Diesel F.C. (ora noto come Cerezo Osaka).

Nel 1992 cambia il proprio nome in "Panasonic Gamba Osaka", mentre la sua attuale denominazione è "Gamba Osaka" .

Durante gli anni novanta del XX secolo, se si esclude la Coppa dell'Imperatore vinta nel 1990, il Gamba fu poco più di una onesta comparsa nel calcio nipponico. Con il nuovo millennio avvenne un cambio di rotta e il team di Osaka si classificò terzo nei campionati del 2002 e del 2004, fino alla vittoria in J League del 2005.

A livello di coppe il Gamba Osaka può vantare una Supercoppa del Giappone, ottenuta battendo per 4-0 in finale l'Urawa Red Diamonds, e una J League Cup vinta con il punteggio di 1-0 contro il Kawasaki Frontale; entrambi questi trofei furono conquistati nel 2007.

Nel 2008 la squadra si è resa protagonista della vittoria nella AFC Champions League battendo l'Adelaide United per 3 a 0 all'andata, con gol di Lucas, Endo e Yasuda, e 2-0 al ritorno grazie alla doppietta di Lucas.

È stata la prima squadra ad avere vinto un titolo calcistico nel 2010, grazie alla vittoria in finale nella Coppa Imperatore 2009, vinta per 4-1 contro i Nagoya Grampus Eight, che si è disputata il 1º gennaio 2010[2].

Nella stagione 2012, per la prima volta nella sua storia, retrocede in J League 2, essendo arrivati 17º in classifica e nella stagione successiva, arrivano primi, ritornando in J league 1.

Nella stagione 2014 vincono il campionato malgrado lo 0-0 contro l'ultima in classifica, il Tokushima Vortis, superando l'Urawa Red Diamonds di un punto; i giocatori del Gamba hanno saputo di essere vincitori del campionato per via telefono[3]. Questo è il secondo scudetto vinto dalla Gamba Osaka.

Nella stagione 2015 il Gamba Osaka partecipa all'AFC Champions League, ma vengono eliminati alle semifinali dal Guangzhou Evergrande e in campionato arrivano secondi, perdendo ai play-off contro il Sanfrecce Hiroshima. Dopo il campionato, il 1º gennaio 2016, il Gamba Osaka batte, nella finale della Coppa dell'Imperatore 2015 giocata a Tokyo, l'Urawa Red Diamonds 2-1 (doppietta di Patric) e ottengono così il primo trofeo del 2016 del mondo[4].

Il 16 aprile 2017, durante la partita di campionato d'andata contro i rivali del Cerezo Osaka (che non sfidava da cinque anni) svolta allo Stadio Nagai, alcuni tifosi del Gamba Osaka hanno esibito una bandiera contenente il simbolo nazista SS. A causa di ciò dopo qualche settimana la Lega calcistica giapponese ha multato il Gamba Osaka per una cifra di 2 milioni di Yen (pari circa a 16'000 Euro), nonostante abbia detto di avere già individuato il gruppo di tifosi che esibivano il logo nazista e averli banditi dallo stadio a tempo illimitato.

Risultati del club[modifica | modifica wikitesto]

J. League[modifica | modifica wikitesto]

Stagione League Posizione G Pt V N P Media spettatori
1993 J1 andata 8° / 10 18 - 8 - 10 21.571
J1 ritorno 6° / 10 18 - 8 - 10
J1 Totale 7° / 10 36 - 16 - 20
1994 J1 andata 10° / 12 22 - 7 - 15 22.367
J1 ritorno 10° / 12 22 - 8 - 14
J1 Totale 10° / 12 44 - 15 - 29
1995 J1 andata 11° / 14 26 31 10 - 16 13.310
J1 ritorno 13° / 14 26 26 8 - 18
J1 Totale 14° / 14 52 57 18 - 34
1996 J1 12° / 16 30 33 11 - 19 8.004
1997 J1 andata 8 / 17 16 24 8 - 8 8.443
J1 ritorno 2° / 17 16 34 12 - 4
J1 Totale 4° / 17 32 58 20 - 12
1998 J1 andata 14° / 18 17 17 7 - 10 8.723
J1 ritorno 16° / 18 17 13 5 - 12
J1 Totale 15° / 18 34 30 12 - 22
1999 J1 andata 10° / 16 15 17 6 0 9 7.996
J1 ritorno 13° / 16 15 15 5 1 9
J1 Totale 11° / 16 30 32 11 1 18
2000 J1 andata 13° / 16 15 17 5 2 8 9.794
J1 ritorno 4° / 16 15 28 10 0 5
J1 Totale 6° / 16 30 45 15 2 13
2001 J1 andata 5° / 16 15 25 9 0 6 11.723
J1 ritorno 11° / 16 15 17 5 2 8
J1 Totale 7° / 16 30 42 14 2 14
2002 J1 andata 4° / 16 15 27 9 1 5 12.762
J1 ritorno 2° / 16 15 27 10 0 5
J1 Totale 3° / 16 30 54 19 1 10
2003 J1 andata 12° / 16 15 16 4 4 7 10.222
J1 ritorno 7° / 16 15 23 6 5 4
J1 Totale 10° / 16 30 39 10 9 11
2004 J1 andata 4° / 16 15 24 7 3 5 12.517
J1 ritorno 3° / 16 15 27 8 3 4
J1 Totale 3° / 16 30 51 15 6 9
2005 J1 1° / 18 34 60 18 6 10 15.966
2006 J1 3° / 18 34 66 20 6 8 16.259
2007 J1 3° / 18 34 67 19 10 5 17.439
2008 J1 8° / 18 34 50 14 8 12 16.128
2009 J1 3° / 18 34 60 18 6 10 17.712
2010 J1 2° / 18 34 62 18 8 8 16.654
2011 J1 3° / 18 34 70 21 7 6 16.411
2012 J1 17° / 18 34 38 9 11 14 14.778
2013 J2 1° / 22 42 87 25 12 5 12.286
2014 J1 1° / 18 34 63 19 6 9 14.749
2015 J1 3° / 18 34 63 18 9 7 15.999
2016 J1 4° / 18 34 58 17 7 10 25.342
2017 J1 10° / 18 34 43 11 10 13 24.277
2018 J1 9° / 18 34 48 14 6 14 23.485
2019 J1 7° / 18 34 47 12 11 11 27.708
2020 J1 2° / 18 34 65 20 5 9 7.597

Altre competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Coppa dell'Imperatore[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato
1991 Non iscritta
1992 Quarti di finale
1993 2º turno
1994 Semifinale
1995 Semifinale
1996 Semifinale
1997 Quarti di finale
1998 3º turno
1999 3º turno
2000 Semifinale
2001 Quarti di finale
2002 4º turno
2003 4º turno
2004 Semifinale
2005 Quarti di finale
2006 Finale
2007 Semifinale
2008 Campione
2009 Campione
2010 Semifinale
2011 3º turno
2012 Finale
2013 3º turno
2014 Campione
2015 Campione
2016 Quarti di finale
2017 Quarti di finale
2018 2º turno
2019 3º turno
2020 Finale
 

J. League Cup[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato
1992 Girone eliminatorio
1993 Semifinale
1994 Semifinale
1995 Non disputata
1996 Girone eliminatorio
1997 Girone eliminatorio
1998 Girone eliminatorio
1999 2º turno
2000 2º turno
2001 2º turno
2002 Semifinale
2003 Quarti di finale
2004 Quarti di finale
2005 Finale
2006 Quarti di finale
2007 Campione
2008 Semifinale
2009 Quarti di finale
2010 Quarti di finale
2011 Semifinale
2012 Quarti di finale
2013 Non iscritta
2014 Campione
2015 Finale
2016 Finale
2017 Semifinale
2018 Quarti di finale
2019 Semifinale
2020 Fase a gruppi
2021 Quarti di finale
 

Supercoppa del Giappone[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato
2006 Finalista
2007 Campione
2009 Finalista
2010 Finalista
2015 Campione
2016 Finalista
2021 Finalista

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Competizione Risultato Media spettatori
2006 AFC Champions League Fase a gironi -
2006 A3 Champions Cup Finalista -
2008 Pan-Pacific Championship Campione -
2008 AFC Champions League Campione -
2009 AFC Champions League Ottavi di finale -
2010 AFC Champions League Ottavi di finale -
2011 AFC Champions League Ottavi di finale -
2012 AFC Champions League Fase a gironi -
2015 AFC Champions League Semifinalista -
2016 AFC Champions League Fase a gironi -
2017 AFC Champions League Fase a gironi -
2021 AFC Champions League Fase a gironi -

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

Quando il club si chiamava ancora Matsushita Electric Football Club i colori societari erano il bianco, il rosso e il blu.

L’attuale uniforme di gioco del Gamba Osaka è una maglia a strisce verticali blu e nere, tradizionalmente abbinata a pantaloncini e calzettoni neri. Il colore blu è ereditato dallo sponsor della Panasonic, mentre il nero rappresenta la forza. Spesso il club utilizza assieme ai suoi tipici due colori principali anche il bianco, simbolo che valorizza il fair-play che si bisogna portare allo stadio. La scelta di usare questi tre colori è dovuta dal fatto che assieme valorizzano uno stile di calcio ritmico con un forte senso di legame e unità tra attacco e difesa. Inoltre, il blu è associato al club e il bianco ai suoi tifosi.

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1991 al 2021 il Gamba Osaka adotta uno scudo dalla forma curvilinea e insolita, riempita da pali blu e bianchi, con collocato al centro il classico pallone da calcio bianco con i pentagoni neri. Nella parte superiore dello stemma è raffigurato in nero una silhouette con un’averla taurina (denominato in Giappone モズ Mozu), che è un tipico uccello presente nella zona della Prefettura di Osaka: di questo volatile sono ben visibili sia la testa (con il becco rivolto verso sinistra) sia le ali, con quest’ultime che hanno la scritta in bianco dell’anno di fondazione del club (“Since 1991”). Nella parte inferiore dello scudo è presente un cartiglio blu avente scritto con il colore bianco il nome della omonima squadra. Invece, ai lati dello stemma si trovano due rami dorati di ginkgo (pianta simile all’alloro) che simboleggiano la vittoria e la speranza. Ad eccezion fatta per le foglie di ginkgo e delle scritte, tutto lo scudo è contornato di nero.

Il 2 ottobre 2021, alla vigilia della partita di campionato contro il Consadole Sapporo e in onore del trentesimo anniversario della sua fondazione, è stato reso noto al pubblico la composizione del nuovo stemma del club di Osaka, che verrà ufficialmente utilizzato a partire dalla stagione 2022. Il nuovo logo, che si distacca nettamente dallo scudo tradizionale, è stato scelto per inaugurare una rinnovata identità societaria. Si tratta di un pittogramma che riproduce la lettera «G» (di “Gamba Osaka”) in maniera stilizzata in uno scudo triangolare bianco. Il grafema è composto da due colori tipici della squadra, il blu e il nero. Nella parte superiore della lettera «G» è evidenziata di nero una porta di calcio, che rappresenta lo spirito del gol, caratteristico nel gioco del calcio. A sinistra, è presente una fiamma blu che parte dal basso e si divampa verso la zona centrale del logo e simboleggia l’aspetto di Osaka caratterizzata da calore e entusiasmo, mentre nella parte inferiore è presente una linea blu che raffigura un cuore, simbolo di unità e passione dei propri tifosi.

Mascotte[modifica | modifica wikitesto]

La mascotte del Gamba Osaka è Gamba Boy, un ragazzino con una folta chioma di capelli spettinati di colore blu che solitamente si veste con la divisa sportiva della squadra oppure con una toga bianca, una cintura allacciata alla vita (con una «P» ricamata sulla fibbia) e un mantello blu. Viene spesso raffigurato con delle saette in mano e per questo viene associato al Dio greco Zeus.

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del Gamba Osaka

Lista dei capitani[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 4 dicembre 2021.

Calciatore Ruolo Stagioni al club Stagioni da capitano Presenze in campionato Reti
Giappone Akihiro Nagashima CA 1992-1993 1992-1993 (2) 32 12
Giappone Hiromitsu Isogai T 1992-1996 1994-1996 (3) 125 26
Giappone Hayato Okanaka P 1993-2001 1997-1998 (2) 143 -?
Giappone Noritada Saneyoshi DC 1995-2007 1999 (1) 236 1
Giappone Tsuneyasu Miyamoto DC 1995-2006 2000 (1) 295 7
Giappone Masao Kiba TD 1993-2004 2001-2003 (3) 223 1
Giappone Tsuneyasu Miyamoto DC 1995-2006 2004 (1) 295 7
Brasile Sidiclei DC 2004-2007 2005 (1) 122 9
Giappone Noritada Saneyoshi DC 1995-2007 2006-2007 (2) 236 1
Giappone Naoki Matsuyo P 1997-2009 2008-2009 (2) 131 -?
Giappone Tomokazu Myōjin M 2006-2015 2010-2012 (3) 250 14
Giappone Yasuhito Endō CC 2001-2020 2013-2019 (7) 605 98
Giappone Genta Miura DC 2017-presente 2020-2021 (2) 145 5
Giappone Shū Kurata T 2007-2009 e 2012-presente 2022-presente (1) 342 52

Codici:
P: Portiere, L: Libero, DC: Difensore centrale (stopper), TD: Terzino destro, TS: Terzino sinistro, TZ: Terzino, M: Mediano, CC: Centrocampista centrale, R: Regista, T: Trequartista, CA: Centravanti.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2022[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione aggiornate all'8 gennaio 2022.[5]

N. Ruolo Giocatore
1 Giappone P Masaaki Higashiguchi
2 Giappone D Shōta Fukuoka
3 Giappone D Gen Shōji
4 Giappone D Hiroki Fujiharu
5 Giappone D Genta Miura (vicecapitano)
6 Corea del Sud C Ju Se-jong
8 Giappone C Kōsuke Ōnose
9 Brasile A Leandro Marcos Pereira
10 Giappone C Shū Kurata (capitano)
11 Brasile C Wellington Silva
13 Giappone D Ryū Takao
14 Giappone C Yūya Fukuda
15 Giappone C Mitsuki Saitō
16 Giappone D Yōta Satō
17 Giappone C Kōhei Okuno
N. Ruolo Giocatore
18 Brasile A Patric
20 Corea del Sud D Kwon Kyung-won
21 Giappone P Taichi Katō
22 Giappone P Jun Ichimori
23 Brasile C Dawhan
24 Giappone D Keisuke Kurokawa
25 Giappone P Kei Ishikawa
26 Giappone D Kō Yanagisawa
29 Giappone C Yūki Yamamoto
32 Giappone A Isa Sakamoto
37 Giappone A Hiroto Yamami
39 Giappone A Takashi Usami (vicecapitano)
40 Corea del Sud D Shin Won-ho
41 Giappone C Jirō Nakamura
48 Giappone C Hideki Ishige

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Staff tecnico aggiornato all'8 gennaio 2022.[5]

Staff dell'area tecnica
Area tecnica

Altri membri
  • Giappone Yūsuke Enomoto - Medico sociale
  • Giappone Yūta Tanaka - Fisioterapista
  • Giappone Chikashi Masui - Trainer
  • Giappone Shōtarō Shimba - Trainer
  • Giappone Kento Fujita - Trainer
  • Giappone Masaki Kimura - Interprete

Staff organizzativo
  • Giappone Atsushi Hashimoto - Team manager
  • Giappone Junji Yamashita - Assistente team manager
  • Giappone Lee Song-in - Assistente team manager

Giocatori noti[modifica | modifica wikitesto]

La migliore squadra di sempre[modifica | modifica wikitesto]

La migliore squadra di sempre

Nel 2011, in occasione del ventesimo anniversario del club, dopo un sondaggio tra i tifosi, la seguente formazione è stata votata come la migliore squadra di sempre.

Rivalità[modifica | modifica wikitesto]

La rivale della Gamba Osaka è il Cerezo Osaka che si affrontano nel derby d'Osaka.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Palmarès del Gamba Osaka.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giappone, i tifosi del Gamba Osaka hanno clonato l'Atalanta, in La Gazzetta dello Sport, 30 gennaio 2015. URL consultato il 6 novembre 2015.
  2. ^ (EN) Gamba Osaka vs Nagoya Grampus 4-1, su it.soccerway.com, Soccerway.it, 1º gennaio 2010. URL consultato il 4 dicembre 2012.
  3. ^ Gamba Osaka, vittoria 'al telefono', su calciomercato.com, 7 dicembre 2014. URL consultato il 7 dicembre 2014.
  4. ^ A Gamba Osaka primo trofeo del 2016, su ansa.it, 1º gennaio 2016. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  5. ^ a b (JA) Prima Squadra, su gamba-osaka.net. URL consultato l'8 gennaio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN260041277 · NDL (ENJA01077429 · WorldCat Identities (ENviaf-260041277
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio