Masaaki Higashiguchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Masaaki Higashiguchi
東口 順昭
Masaaki Higashiguchi 20180612 (cropped).jpg
Higashiguchi con la maglia della sua nazionale nel 2018
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 184[1] cm
Peso 78[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Gamba Osaka
Carriera
Giovanili
1999-2001Gamba Osaka
2002-2004Rakuminami High School
2005-2006Fukui University of Technology
2007-2008Niigata Daigaku
Squadre di club1
2009-2013Albirex Niigata84 (-95)
2014-Gamba Osaka222 (-267)[2]
Nazionale
2011-Giappone Giappone8 (-10)
Palmarès
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Argento Emirati Arabi Uniti 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 ottobre 2020

Masaaki Higashiguchi (東口 順昭 Higashiguchi Masaaki?; Osaka, 12 maggio 1986) è un calciatore giapponese, portiere del Gamba Osaka e della nazionale giapponese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Albirex Niigata[modifica | modifica wikitesto]

Debutta in campionato il 13 marzo 2010 contro il Júbilo Iwata, dove entra al 75º minuto per sostituire l’infortunato Takaya Kurokawa tra i pali della porta; dopo soli 4 minuti subisce un gol realizzato di testa da parte del difensore Daisuke Nasu, che ha portato il risultato in parità (1-1). Da qui in avanti è divenuto il portiere principale della squadra di Niigata, nonostante la sua giovane età. Il 17 ottobre 2010 riceve la sua prima ammonizione al 38º ad una partita contro il Nagoya Grampus; la partita finì 4-1 per l'Albirex Niigata. Sempre col Nagoya Grampus, il 7 dicembre 2013, gioca senza subire reti la sua ultima gara con la divisa dell’Albirex Niigata.

Gamba Osaka[modifica | modifica wikitesto]

Higashiguchi in azione ad un calcio di rigore contro il Sanfrecce Hiroshima, nel 2014

Dopo 13 anni torna a vestire i colori del Gamba Osaka, poiché il club nero-blu di Suita ha pagato circa un milione di Euro per riavere il portiere, originario proprio di Osaka. Esordisce con il Gamba Osaka il 1º marzo 2014 contro gli Urawa Red Diamonds, dove perdono 1-0 in seguito alla rete di Tomoaki Makino.

Col Gamba Osaka ha vinto nel 2014 il campionato nipponico, la Coppa Yamazaki Nabisco, così come la Coppa dell'Imperatore; per di più, nel 2015, ha vinto la Supercoppa giapponese e nuovamente la Coppa dell'Imperatore.

Per tre anni di fila (2014, 2015 e 2016), gioca tutte le partite di campionato con la maglia del Gamba Osaka, dove è stato sin dall'inizio il primo portiere. Con la maglia del Gamba Osaka colleziona, finora nella Champions League asiatica (2015 e 2016) 17 presenze. È ancora tuttora il portiere principale del club nero-blu.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Viene chiamato per la prima volta in Nazionale a giugno 2011 per le partite di Kirin Cup contro il Perù e la Repubblica Ceca da Alberto Zaccheroni, che però quest'ultimo lo lascia in panchina con l'altro portiere Shūsaku Nishikawa; in quelle due partite in porta c'era l'esperto Eiji Kawashima.

È stato chiamato nella selezione giapponese da Javier Aguirre per disputare la Coppa d'Asia 2015 che si è giocata in Australia, dove però non trova spazio nella rosa dei Samurai Blue, in quanto era terzo portiere.

Il 9 agosto 2015, riesce a debuttare in Nazionale, in una partita di coppa contro la Cina, giocata a Wuhan; subisce solo un gol da parte di Wu Lei. Il 24 marzo 2016 gioca una partita di qualificazione per i Mondiali 2018, che si sono giocati in Russia, contro l'Afghanistan, svolta, invece, a Saitama, senza subire reti.

Viene poi convocato per i Mondiali 2018[3], dove tuttavia non scende mai in campo in quanto è stato il secondo di Kawashima.

Dopo il Mondiale russo, diviene in un primo momento il primo portiere della Nazionale, rimpiazzando Eiji Kawashima, però successivamente perde sempre più spazio nella rosa nipponica, dal momento che Shuichi Gonda viene preferito a lui.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-8-2015 Wuhan Cina Cina 1 – 1 Giappone Giappone Coppa dell'Asia orientale 2015 -1
24-3-2016 Saitama Giappone Giappone 5 – 0 Afghanistan Afghanistan Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2017 Yokohama Giappone Giappone 3 – 3 Haiti Haiti Amichevole -3
12-12-2017 Chōfu Giappone Giappone 2 – 1 Cina Cina Coppa dell'Asia orientale 2017 -1
12-6-2018 Innsbruck Giappone Giappone 4 – 2 Paraguay Paraguay Amichevole -1 Uscita al 46’ 46’
11-9-2018 Ōsaka Giappone Giappone 3 – 0 Costa Rica Costa Rica Amichevole -
16-10-2018 Saitama Giappone Giappone 4 – 3 Uruguay Uruguay Amichevole -3
22-3-2019 Yokohama Giappone Giappone 0 – 1 Colombia Colombia Amichevole -1
Totale Presenze 8 Reti -10

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Si ispira al portiere italiano, Gianluigi Buffon e ha una forte simpatia per il giocatore di baseball Ichirō Suzuki.

Assieme a lui, ad esordire per la prima volta in Nazionale, nella partita contro la Cina, c'erano anche i suoi due compagni del Gamba Osaka, ovvero i difensori Daiki Niwa e Kōki Yonekura.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gamba Osaka: 2014
Gamba Osaka: 2014, 2015
Gamba Osaka: 2014
Gamba Osaka: 2015

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Masaaki Higashiguchi, su www2.gamba-osaka.net. URL consultato il 15 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2018).
  2. ^ 225 (-272) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ Convocati Giappone: la lista dei 23 per i Mondiali di Russia 2018, in Eurosport, 1º giugno 2018. URL consultato l'11 settembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]