Dua Lipa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dua Lipa
200126 Dua Lipa on the 2020 Grammys Red Carpet.jpg
Dua Lipa ai Grammy Awards 2020
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenerePop[1]
Dance pop[1]
Periodo di attività musicale2015 – in attività
Strumentovoce
EtichettaWarner Bros. Records, Vertigo Records
Album pubblicati2
Studio2
Logo ufficiale
Sito ufficiale

Dua Lipa (Londra, 22 agosto 1995) è una cantautrice britannica di origini albanesi e kosovare.[2][3]

Nel 2015 ha firmato un contratto con la Warner Music Group e ha esordito nel 2017 con il suo eponimo album di debutto, dal quale sono stati estratti i singoli di successo mondiale Be the One (2015), New Rules (2017) e IDGAF (2018). Inoltre nel 2018 ha collaborato con il disc jockey Calvin Harris nel brano One Kiss, che ha raggiunto la vetta delle classifiche in oltre quindici paesi. Il suo secondo album, Future Nostalgia, pubblicato nel 2020, ha raggiunto la prima posizione della classifica britannica degli album ed è stato trainato dai singoli di successo Don't Start Now, Physical e Break My Heart.[4]

Nel corso della sua carriera si è aggiudicata svariati riconoscimenti musicali, tra cui due Premi Grammy nel 2019 come miglior artista esordiente e miglior registrazione dance per il singolo Electricity in collaborazione con Silk City[5], tre BRIT Awards, due MTV Europe Music Awards e un MTV Video Music Award. È stata anche nominata per tre Billboard Music Awards e un American Music Award.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dua Lipa è nata il 22 agosto 1995 a Londra, da genitori albanesi originari del Kosovo, che avevano lasciato Pristina nel 1992 per trasferirsi nel quartiere londinese di Hampstead.[6][7] Il padre, Dukagjin Lipa,[8][9] è anche cantante rock oltre che figlio dello storico Seit Lipa[10] e costituisce una significativa influenza per Dua.

Durante l'infanzia ha frequentato part-time[11] la Sylvia Young Theatre School, prima di trasferirsi in Kosovo con la sua famiglia nel 2006,[12][13][8] dove poi frequenta la scuola privata Mileniumi i Tretë di Pristina.[14] All'età di 14 anni, ha iniziato a pubblicare cover di canzoni dei suoi artisti preferiti come P!nk, Nelly Furtado e Christina Aguilera su YouTube.[15][16] Un anno dopo, nel 2010, si è ritrasferita a Londra insieme ad un'amica di famiglia con l'intenzione di diventare una cantante.[17] Qui studia alla Parliament Hill School e torna a frequentare la Sylvia Young Theatre School il sabato.[18] In seguito ha iniziato a lavorare anche come modella[15] e nel 2013 è apparsa in una pubblicità per X Factor.[19]

La particolarità del suo nome, che in albanese significa «amore»,[20] è stata motivo di disagio durante l'adolescenza. Tuttavia, crescendo, la consapevolezza delle proprie radici e l'esotismo del suo utilizzo come nome d'arte ne hanno determinato l'accettazione.[20]

Dua Lipa e il successo (2015-2019)[modifica | modifica wikitesto]

Dua Lipa nel 2016

Nel 2015 Lipa ha iniziato a lavorare al suo album di debutto dopo aver firmato un contratto discografico con l'etichetta Warner Music Group,[15] pubblicando ad agosto il brano promozionale New Love,[21] prodotto da Emilie Haynie e Andrew Wyatt,[15] mentre ad ottobre il suo singolo di debutto, Be The One.[7][22] Quest'ultimo ha ottenuto successo in tutta Europa, arrivando primo in classifica nel Belgio[23], Polonia e Slovacchia, oltre a classificarsi nella top 10 in oltre undici stati europei. Anche in Australia e Nuova Zelanda la canzone si è rivelata un successo, piazzandosi rispettivamente 6ª e 20ª.[24] Solo in patria Be the One ha stentato a decollare: infatti ha iniziato a scalare la Official Singles Chart solo dopo il successo di Hotter than Hell nel 2016, raggiungendo la 9ª posizione nel febbraio 2017.[25] Il 30 novembre 2015 viene inserita come una delle partecipanti al concorso della BBC Sound of... del 2016.[16] Il suo primo tour nel Regno Unito ed Europa si è svolto da gennaio a novembre 2016.[8][26]

Il 18 febbraio 2016 pubblica il secondo singolo Last Dance, seguito da Hotter than Hell il 6 maggio. Quest'ultimo è diventato un successo in gran parte d'Europa, soprattutto nel Regno Unito, dove ha raggiunto la 15ª posizione.[25] Il 26 agosto rilascia il suo quarto singolo, Blow Your Mind (Mwah), spingendosi fino alla 30ª posizione nella classifica singoli britannica.[25] La canzone è diventata la prima di Lipa ad entrare nella Billboard Hot 100 statunitense, raggiungendo la 72ª posizione.[27]

Nel novembre 2016, Sean Paul ha pubblicato il singolo No Lie, in collaborazione con la cantante.[28] La canzone ha raggiunto la decima posizione nel Regno Unito.[29] Nel dicembre 2016, è stato commissionato da parte del magazine The Fader un documentario su Lipa, chiamato Seen in Blue.[30] Nel gennaio 2017 viene messo in commercio il singolo Scared to Be Lonely in collaborazione con il DJ Martin Garrix, raggiungendo la 14ª posizione nel Regno Unito.[31] Ad aprile segue il quinto singolo ufficiale, Lost in Your Light con il cantante Miguel, che ottiene il numero 86 nel Regno Unito.[25]

Dua Lipa in concerto nel 2017

Il suo album di debutto omonimo è stato pubblicato il 2 giugno 2017.[32] Il sesto singolo pubblicato da Lipa nel mese successivo, New Rules, è il suo primo a diventare primo nella classifica singoli britannica[25] e il primo di un'artista solista femminile a raggiungere la vetta dopo Hello di Adele nel 2015.[33] Ha ottenuto grande successo anche a livello internazionale, piazzandosi al secondo posto in Australia, al sesto negli Stati Uniti e al settimo in Canada.[34] Lipa si è esibita al Glastonbury Festival a giugno, attirando uno dei numeri più grandi di spettatori all'evento.[35] In ottobre si è esibita allo show BBC Later... with Jools Holland. A dicembre, Lipa è stata nominata da Spotify la donna con più streaming sulla piattaforma del 2017.[36] Ha avuto quattro singoli che hanno raggiunto la top 10 in Regno Unito nel 2017: Be the One, Bridge Over Troubled Water (un singolo di beneficenza organizzato da Simon Cowell in onore alle vittime dell'incendio della Grenfell Tower a Londra), New Rules e No Lie.[37][38]

Nel 2017, inoltre, Patrizia Pepe l'ha scelta come testimonial esclusiva della propria campagna pubblicitaria per la collezione Autunno-Inverno 2017 intitolata "Bang Bang", per la quale la cantante ha reinterpretato il brano Bang Bang (My Baby Shot Me Down).[39]

Dua Lipa al Roskilde Festival nel 2018

Nel gennaio 2018, è stata candidata in cinque categorie ai BRIT Awards, più di chiunque altro artista quell'anno.[40] Si è esibita alla cerimonia di premiazione svoltasi il 21 febbraio all'O2 Arena a Londra e ha ricevuto i premi come miglior artista solista femminile e svolta dell'anno.[40]

Lipa ha annunciato tramite i social media di aver iniziato a lavorare sul suo secondo album in studio.[41] Ha lavorato con MNEK, il quale ha co-scritto con lei il singolo IDGAF, pubblicato il 12 gennaio 2018 come settimo estratto dall'album.[41] La cantante ha anche collaborato con il produttore di musica elettronica Whethan in una canzone chiamata High, facente parte della colonna sonora del film Cinquanta sfumature di rosso e pubblicata nel febbraio 2018.[42]

Il 6 aprile, Lipa e Calvin Harris pubblicano il singolo One Kiss[43], che ha raggiunto la vetta della classifica singoli britannica il 20 aprile, rendendolo il secondo singolo primo in classifica di Lipa.[44] Dua ha contribuito cantando e co-scrivendo il pezzo.[45] Il 26 maggio, giorno della finale di Champions League svoltasi a Kiev, Lipa ha aperto l'evento esibendosi con un concerto.[46] Sempre nel 2018 ha partecipato per la prima volta al festival della musica elettronica Tomorrowland, diventando così la prima cantante donna internazionale ad esibirsi all'evento,[47] e si è esibita il 16 settembre al Gran Premio di Singapore 2018.[48]

Il 19 ottobre viene pubblicata la riedizione del suo album di debutto, intitolata Complete Edition, con tre nuove canzoni e in primo piano con le sue precedenti collaborazioni con vari artisti; tra esse spicca una collaborazione con il gruppo musicale Blackpink chiamata Kiss and Make Up.[49] Il 26 ottobre esce l'album Si di Andrea Bocelli, dove Lipa interpreta insieme al cantante italiano il brano If Only in una versione inedita.

La sera del 10 febbraio 2019, in occasione della 61ª edizione dei Grammy Awards, Lipa ha ricevuto il premio come miglior artista esordiente e miglior registrazione dance per il singolo Electricity, realizzato in collaborazione con Silk City.[50][51] A settembre 2019, Dua Lipa avvia una collaborazione con il marchio automobilistico Jaguar e pubblica un remix del brano Want To.[52]

Future Nostalgia e i remix (2019-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Ad ottobre 2019 rivela che il primo singolo estratto dal nuovo progetto discografico, Don't Start Now, sarebbe stato pubblicato il 1º novembre dello stesso anno.[53] Il singolo è diventato una hit mondiale, raggiungendo il numero due sia nel Regno Unito sia negli Stati Uniti e toccando la top 10 di molti altri paesi. Esattamente un mese più tardi, tramite i social network, viene confermato il titolo del secondo album in studio: Future Nostalgia. In vista all'uscita di quest'ultimo, la cantante annuncia anche un tour nelle arene di tutta Europa, il Future Nostalgia Tour.[54][55][56] Il 13 dicembre 2019 viene messo in commercio il secondo singolo tratto dall'album, la traccia omonima Future Nostalgia.[57]

Il 14 gennaio 2020, durante la conferenza stampa tenuta da Amadeus per l'edizione 2020 del Festival di Sanremo, Dua Lipa viene annunciata come ospite nella puntata di venerdì 7 febbraio;[58][59] in questa occasione si è esibita sulle note di Don't Start Now. Il 31 gennaio successivo la cantante pubblica il terzo singolo ufficiale estratto dall'album, Physical.[60] Il brano è stato il settimo della cantante ad entrare nella top 10 britannica al numero 3 mentre è stato il nono ad entrare nella Hot 100 statunitense al numero 60, in quest'ultimo Paese senza essere mandato in rotazione radiofonica.

L'uscita di Future Nostalgia era in origine programmata per il 3 aprile 2020;[61] tuttavia il 22 marzo il disco è trapelato per intero sul web.[62] La cantante ha quindi deciso di anticipare la sua pubblicazione al 27 marzo, motivando questa scelta anche per «portare felicità alle persone» durante la pandemia di COVID-19.[63] L'album è stato il primo della cantante a raggiungere la vetta in patria, nonché il primo ad entrare nella top 10 della Billboard 200 al numero 4.[4] Ad anticipare l'uscita dell'album è stato il terzo singolo Break My Heart, messo in commercio il 25 marzo, che ha debuttato alla 6ª posizione nel Regno Unito e alla 21ª negli Stati Uniti.[25] All'album ha fatto seguito il quarto singolo Hallucinate, che ha raggiunto la posizione numero 49 nel Regno Unito.[64] Nel mese di luglio viene pubblicato anche il singolo Un dia (One day) in collaborazione con J Balvin, Bad Bunny e Tainy.[65]

Il 5 agosto 2020, Dua Lipa annuncia la pubblicazione dell'album di remix Club Future Nostalgia, avvenuta il successivo 28 agosto.[66][67] Il progetto viene anticipato dal remix ufficiale di Levitating, in collaborazione con Madonna e Missy Elliott e prodotto dalla DJ The Blessed Madonna, pubblicato il 13 agosto[66] e promosso dal relativo videoclip musicale che è stato diffuso il giorno successivo. All'interno dell'album, che si compone di diciassette tracce, sono presenti anche gli inediti Love is Religion e That Kind of Woman.[68]

Stile musicale e influenze[modifica | modifica wikitesto]

Dua Lipa cita tra gli artisti che l'hanno ispirata Prince, gli OutKast, Gwen Stefani e i No Doubt,[69][70][71] oltre che artiste pop come Lady Gaga e Katy Perry.[72][73]

La musica di Dua Lipa è essenzialmente pop[74] anche se la stessa descrive il suo stile musicale come dark pop.[75][76] Le più autorevoli riviste hanno etichettato la sua musica anche come dance-pop,[77] synth-pop, R&B,[78] dream pop[79] e alternative pop.[80] Una caratteristica facilmente riconoscibile della sua voce è il «distinto, basso registro»,[81] e il tono «sensuale».[82] Durante le sessioni di scrittura, Lipa afferma che di solito si reca in studio con un concetto teorico e inizia a sviluppare la canzone con i suoi co-scrittori.[83][84] L'album Future Nostalgia (2020) è stato ispirato da artisti che ascoltava durante la sua adolescenza, tra cui i sopraccitati Gwen Stefani e OutKast, oltre che Madonna, Moloko e Blondie.[85] Con Madonna e Stefani la cantante ha anche collaborato ai remix di due dei brani presenti nel disco, ovvero Levitating e Physical.

Filantropia[modifica | modifica wikitesto]

Ha creato, insieme al padre, la Sunny Hill Foundation, un ente di beneficenza per aiutare i cittadini del Kosovo, nazione originaria dei suoi genitori.[86] Nell'agosto 2018 ha inaugurato a Pristina il Sunny Hill Festival, figurando in quel caso anche come performer. In seguito, il sindaco di Pristina, Shpend Ahmeti, le ha donato le chiavi della città come segno di riconoscimento.[87] Per la seconda edizione della manifestazione, tenutasi nell'agosto 2019, la cantante Miley Cyrus si è esibita come artista principale.[88]

Il 26 novembre 2019, a causa del terremoto in Albania, Lipa ha fatto appello ai fan per supportare e donare per aiutare a prestare soccorso.[89][90]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dua Lipa ha 15 tatuaggi, incluso uno in onore della fondazione Sunny Hill.[91] A novembre 2019, Lipa ha supportato il Partito Laburista nelle Elezioni generali nel Regno Unito del 2019. È andata contro le politiche sia dei laburisti che dei conservatori su varie questioni, in un post di Instagram, e ha scritto che si trattava «delle elezioni più importanti di una generazione», esortando le persone a votare per i laburisti.[92] A marzo 2020, ha supportato Bernie Sanders come candidato Democratico per le Elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 2020.[93]

Ha avuto una relazione, intervallata da pause, con lo chef Isaac Carew dal 2015 al 2019. Dall'estate del 2017 a gennaio 2018 ha frequentato Paul Klein. Da giugno 2019 è fidanzata con il modello Anwar Hadid, fratello delle modelle Gigi e Bella Hadid.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Dua Lipa.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Tournée[modifica | modifica wikitesto]

Artista principale[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 – 2016 UK Tour
  • 2016 – Hotter than Hell Tour
  • 2017 – US and Europe Tour
  • 2017/18 – The Self-Titled Tour
  • 2021 – Future Nostalgia Tour

Artista d'apertura[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Dua Lipa, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ (EN) Mark Savage, Dua Lipa: A pop star in waiting, BBC News. URL consultato il 7 maggio 2016.
  3. ^ (EN) Paul Lester, Shake it up: the future female pop stars of 2016, The Guardian. URL consultato il 7 maggio 2016.
  4. ^ a b (EN) Rob Copsey, Dua Lipa’s Future Nostalgia album climbs to Number 1, Official Charts Company, 10 aprile 2020. URL consultato il 17 aprile 2020.
  5. ^ a b (EN) Dua Lipa Wins Best New Artist, su Grammy Award. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  6. ^ (EN) Mark Savage, Dua Lipa: A pop star in waiting, in BBC News, 9 febbraio 2016. URL consultato il 31 maggio 2018.
  7. ^ a b (EN) Paul Lester, Shake it up: the future female pop stars of 2016, su the Guardian, 1º gennaio 2016. URL consultato il 31 maggio 2018.
  8. ^ a b c (EN) Meet your new favourite popstar Dua Lipa, in Digital Spy, 11 dicembre 2015. URL consultato il 31 maggio 2018.
  9. ^ (SQ) Njihuni me Dua Lipa, shqiptarja që premton të bëhet ylli i ardhshëm në muzikë [Incontra Dua Lipa, l'albanese che promette di diventare la prossima star della musica], in LAPSI.al, 23 dicembre 2015. URL consultato il 31 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2015).
  10. ^ (SQ) Kosovar Basha, 20 vjetori i vdekjes së dr. Seit Lipës, ish-drejtor i Institutit të Historisë së Kosovës [Il 20º anniversario della morte del dott. Seit Lipa, ex direttore dell'Istituto di storia del Kosovo], in Njeshi, 2 luglio 2019. URL consultato il 17 febbraio 2020.
  11. ^ (EN) The Realest It Gets: Dua Lipa, in Clash Magazine. URL consultato il 31 maggio 2018.
  12. ^ (EN) She's always had it! Newly unearthed footage shows Dua Lipa displaying her star quality at the age of just 12 at a school talent contest in Kosovo, su dailymail.co.uk. URL consultato il 18 settembre 2018.
  13. ^ (EN) Dua Lipa: meet pop's hottest property, su standard.co.uk. URL consultato il 18 settembre 2018.
  14. ^ (SQ) Në cilën shkollë shkoi Dua Lipa në Prishtinë, su telegrafi.com. URL consultato il 18 settembre 2018.
  15. ^ a b c d (EN) Meet Dua Lipa, A Restless Spirit With A Mighty Big Voice, in The FADER. URL consultato il 31 maggio 2018.
  16. ^ a b (EN) BBC - Programmes - Internal server error, su BBC. URL consultato il 31 maggio 2018.
  17. ^ (EN) Band Crush: Dua Lipa, in NYLON, 23 ottobre 2015. URL consultato il 31 maggio 2018.
  18. ^ (EN) Dua Lipa: meet pop's hottest property, su standard.co.uk. URL consultato il 18 settembre 2018.
  19. ^ Entertainment.ie, Watch: Turns out Dua Lipa appeared on an ad for The X Factor back in 2013, in entertainment.ie. URL consultato il 31 maggio 2018.
  20. ^ a b Filmato audio (ENIT) Patrizia meets Dua, su YouTube, Patrizia Pepe, 4 ottobre 2017, . URL consultato il 30 dicembre 2019.
  21. ^ (EN) Lana Del Rey's management have a new artist and she is amazing • Popjustice, in Popjustice, 21 agosto 2015. URL consultato il 31 maggio 2018.
  22. ^ (EN) Paul Lester, The playlist: new bands – with the Prettiots, Dua Lipa and Mind Enterprises, su the Guardian, 9 novembre 2015. URL consultato il 31 maggio 2018.
  23. ^ Dua Lipa, su ultratop.be. URL consultato il 31 maggio 2018.
  24. ^ Steffen Hung, australian-charts.com - Discography Dua Lipa, su australian-charts.com. URL consultato il 31 maggio 2018.
  25. ^ a b c d e f (EN) Dua Lipa | full Official Chart History | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 31 maggio 2018.
  26. ^ (EN) Dua Lipa, su Live Nation UK. URL consultato il 31 maggio 2018.
  27. ^ (EN) Dua Lipa - Chart history | Billboard, su www.billboard.com. URL consultato il 31 maggio 2018.
  28. ^ (EN) Adam Bychawski, Sean Paul shares music video for ‘No Lie’ featuring Dua Lipa, su New Musical Express, 11 gennaio 2017. URL consultato il 6 settembre 2020.
  29. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 31 maggio 2018.
  30. ^ The FADER, Dua Lipa - See in Blue (Documentary), 20 dicembre 2016. URL consultato il 31 maggio 2018.
  31. ^ Martin Garrix and Dua Lipa Drop New 'Scared to Be Lonely' Video: Watch, in Billboard. URL consultato il 31 maggio 2018.
  32. ^ (EN) Dua Lipa Reveals Cover Art For Self-Titled Album, in idolator, 24 agosto 2016. URL consultato il 31 maggio 2018.
  33. ^ (EN) Dua Lipa scores the first solo female Number 1 single since Adele. URL consultato il 31 maggio 2018.
  34. ^ Ed Sheeran & Beyonce's 'Perfect' No. 1 on Hot 100, Camila Cabello's 'Havana' Back Up to No. 2, in Billboard. URL consultato il 31 maggio 2018.
  35. ^ (EN) Dua Lipa pulls one of the biggest crowds at Glastonbury 2017 so far with hit-packed set - NME, in NME, 23 giugno 2017. URL consultato il 31 maggio 2018.
  36. ^ (EN) Laura Snapes, How Dua Lipa became the most streamed woman of 2017, su the Guardian, 5 dicembre 2017. URL consultato il 31 maggio 2018.
  37. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 31 maggio 2018.
  38. ^ (EN) Simon Cowell’s Grenfell Tower charity single available from 8am on June 21, in Metro, 20 giugno 2017. URL consultato il 31 maggio 2018.
  39. ^ Il Mercy, Bang Bang – Canzone Spot Patrizia Pepe con Dua Lipa – Testo e Traduzione – M&B Music Blog, su mbmusic.it. URL consultato il 4 aprile 2020.
  40. ^ a b (EN) Dua Lipa has made BRIT awards history - NME, in NME, 14 gennaio 2018. URL consultato il 31 maggio 2018.
  41. ^ a b (EN) Dua Lipa Is Starting Work On Her Second Album | MTV UK. URL consultato il 31 maggio 2018.
  42. ^ (EN) EDM's Upcoming 18-Year-Old Star Reveals New Collab with Dua Lipa, in Your EDM, 8 gennaio 2018. URL consultato il 31 maggio 2018.
  43. ^ (EN) One Kiss - Single by Calvin Harris, Dua Lipa, 6 aprile 2018. URL consultato il 31 maggio 2018.
  44. ^ (EN) Calvin and Dua depose Drake in UK chart, in BBC News, 20 aprile 2018. URL consultato il 31 maggio 2018.
  45. ^ (EN) Calvin Harris & Dua Lipa - One Kiss, su Discogs. URL consultato il 31 maggio 2018.
  46. ^ Dua Lipa to Perform at UEFA Champions League Opening Ceremony: 'There'll Be a Whole Lot of Girl Power', in Billboard. URL consultato il 31 maggio 2018.
  47. ^ Dua Lipa show a Tomorrowland: la prima cantante donna internazionale ad esibirsi al festival, su Radio Deejay, 23 luglio 2018. URL consultato l'8 agosto 2018.
  48. ^ (EN) Dua Lipa and Martin Garrix share the stage at Singapore Grand Prix concert, su straitstimes.com, 17 settembre 2018. URL consultato il 19 novembre 2018.
  49. ^ Dua Lipa Announces BLACKPINK Collab 'Kiss And Make Up': Get The Details, su www.iheart.com. URL consultato il 23 aprile 2019.
  50. ^ (EN) Mark Savage & Kev Geoghegan, Grammys 2019: Lady Gaga, Dua Lipa and Kacey Musgraves dominate, su BBC News, 11 febbraio 2019. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  51. ^ (EN) Grammy Awards 2019: List of winners, su BBC News. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  52. ^ (EN) Jaguar Remixes Dua Lipa and Invites Fans to Do the Same | LBBOnline, su www.lbbonline.com. URL consultato il 5 agosto 2020.
  53. ^ (EN) Tom Skinner, Dua Lipa shares snippet of new track 'Don't Start Now' – listen, su NME, 22 ottobre 2019. URL consultato il 23 ottobre 2019.
  54. ^ (EN) Mitchell Peters, Dua Lipa Sneakily Reveals Second Album Title With New Arm Tattoo: See the Pic, Billboard, 1º dicembre 2019.
  55. ^ (EN) Dua Lipa Gets Tattoo Of New Album Title & Shows It Off In Floral Bikini, su The Inquisitr, 1º dicembre 2019. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  56. ^ Rockol com s.r.l, √ Dua Lipa annuncia un concerto in Italia, su Rockol. URL consultato il 9 dicembre 2019.
  57. ^ (EN) Dua Lipa Returns With Style On 'Future Nostalgia' Ahead Of New Album In 2020, su CULTR, 12 dicembre 2019. URL consultato il 13 dicembre 2019.
  58. ^ Sanremo 2020: Dua Lipa ospite della quarta serata, su Radio 105, 14 gennaio 2020. URL consultato il 14 gennaio 2020.
  59. ^ Dua Lipa e Johnny Dorelli tra gli ospiti di Sanremo, su ANSA, 14 gennaio 2020. URL consultato il 14 gennaio 2020.
  60. ^ Dua Lipa on Instagram, su Instagram. URL consultato il 24 gennaio 2020.
  61. ^ √ Dua Lipa, il nuovo album ‘Future Nostalgia’ esce ad aprile. Domani singolo ‘Physical’, su Rockol. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  62. ^ Claudia Casiraghi, Dua Lipa, «Future Nostalgia» finisce in rete, su Vanity Fair, 23 marzo 2020. URL consultato il 24 marzo 2020.
  63. ^ (EN) Cerys Kenneally, Dua Lipa brings new album and "Break My Heart" release dates forward due to coronavirus, The Line of Best Fit, 23 marzo 2020. URL consultato il 24 marzo 2020.
  64. ^ (EN) Hallucinate - Full Official Chart History, Official Charts Company. URL consultato il 3 agosto 2020.
  65. ^ Sky TG24, Úrsula Corberó in un video di Dua Lipa, J Balvin, Bad Bunny e Tainy, su tg24.sky.it. URL consultato il 5 agosto 2020.
  66. ^ a b Dua Lipa: arriva l'album di remix con Madonna e Gwen Stefani, su GingerGeneration.it, 5 agosto 2020. URL consultato il 5 agosto 2020.
  67. ^ (EN) Althea Legaspi, Dua Lipa Enlists Madonna, Missy Elliott, Gwen Stefani for 'Club Future Nostalgia' Remix LP, Rolling Stone, 4 agosto 2020.
  68. ^ (EN) Club Future Nostalgia (DJ Mix) by Dua Lipa & The Blessed Madonna, Apple Music (NZ). URL consultato il 5 settembre 2020.
  69. ^ (EN) Dua Lipa reveals musical influences on "more mature" sophomore album, su NME Music News, 3 settembre 2010. URL consultato il 2 aprile 2020.
  70. ^ Vogue Meets Dua Lipa, su Vogue. URL consultato il 19 January 2020.
  71. ^ (EN) Brennan Carley, Dua Lipa Is Changing the Rules of Pop Music, su GQ. URL consultato il 10 aprile 2020.
  72. ^ Alessandro Marzano, Dua Lipa: "Lady Gaga è una leggenda vivente", su gogomagazine.it, 1º dicembre 2017. URL consultato il 2 aprile 2020.
  73. ^ Dua Lipa ammette: "Sono ossessionata da Katy Perry", su rnbjunk.com, 7 luglio 2018. URL consultato il 2 aprile 2020.
  74. ^ Neil Z. Yeung, Dua Lipa | Biography & History, AllMusic. URL consultato il 15 luglio 2017.
  75. ^ Paul Lester, The playlist: new bands – with the Prettiots, Dua Lipa and Mind Enterprises, su The Guardian, 9 November 2015.
  76. ^ Pop Corner: Dua Lipa saves the Last Dance; Adele is done with James Bond, in The Irish Times. URL consultato il 2 September 2017.
  77. ^ Sandra Gonzalez, Grammys 2019: Kacey Musgraves has a golden night with album of the year win, CNN, 11 February 2019. URL consultato l'11 February 2019.
  78. ^ Chris Green, Dua Lipa, O2 ABC, Glasgow, review: Jazz-infused songs recall a smoke-filled cabaret bar, su The Independent, 27 January 2016. URL consultato il 22 July 2016.
  79. ^ Amy b Davidson, Meet your new favourite popstar Dua Lipa – just don't call her the new Lana Del Rey, su Digital Spy, 11 December 2015. URL consultato il 9 July 2016.
  80. ^ Katherine St. Asaph, The 20 Best Pop and R&B Albums of 2017, su Pitchfork, 19 December 2017. URL consultato il 31 October 2019.
  81. ^ Richard Godwin, Dua Lipa: meet pop's hottest property, in London Evening Standard, 1º November 2017. URL consultato il 18 June 2018.
  82. ^ Sick Of Formulaic Pop? Dua Lipa Is Here To Shake Things Up, su Elle. URL consultato il 19 January 2020.
  83. ^ Dua Lipa Recovered from a Rough Modeling Career to Become a Pop Sensation, su Harper's Bazaar. URL consultato il 19 January 2020.
  84. ^ Interview: 2016 Must-Know – Dua Lipa, su Coup de Main Magazine. URL consultato il 19 January 2020.
  85. ^ Nick Reilly, Dua Lipa announces 2020 UK arena tour and shares new album title, su NME, 2 December 2019. URL consultato il 2 December 2019.
  86. ^ (EN) Marissa DeSantis, 21-Year-Old Dua Lipa Is About to Blow Your Mind, in Teen Vogue. URL consultato il 31 maggio 2018.
  87. ^ (EN) Marissa DeSantis, Dua Lipa Was Given The First Ever Key To Hometown in Kosovo, MTV. URL consultato il 9 marzo 2020.
  88. ^ (EN) Zach Seemayer, Dua Lipa on Why It Was So Special to Have Miley Cyrus Perform at Her Sunny Hill Festival in Kosovo (Exclusive), su etonline. URL consultato il 9 marzo 2020.
  89. ^ Albania quake toll hits 51 as search for survivors ends, Deutsche Welle, 30 novembre 2019. URL consultato il 30 novembre 2019.
  90. ^ Pop stars rally for Albania following deadly earthquake, Al Jazeera, 29 novembre 2019. URL consultato il 30 novembre 2019.
  91. ^ Dua Lipa Talks About Her First Tattoo – & Why It's Still Her Favorite, Refinery29. URL consultato il 18 gennaio 2020.
  92. ^ Keiran Read, Dua Lipa urges followers to support Labour at general election: ‘Your vote counts’, in The Independent, 3 dicembre 2019. URL consultato il 4 dicembre 2019.
  93. ^ (EN) Dua Lipa, «What happens in America doesn't stay in America. The whole world is crying out for kinder and more inclusive leadership. If you are in a Super Tuesday state, please vote for the president you all deserve. @BernieSanders #SuperTuesday #VoteForBernie» (Tweet), su Twitter, 3 marzo 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4146217793009142272 · ISNI (EN0000 0004 6413 5414 · LCCN (ENno2017086477 · GND (DE1098319133 · BNF (FRcb17701352n (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2017086477