Kimbra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kimbra
Kimbra @ McCallum Park (5 2 2012) (6971313471).jpg
Kimbra in concerto a Perth nel 2012, durante il Big Day Out Festival.
Nazionalità Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Genere Soul
Alternative rock
Jazz
Periodo di attività 2005 – in attività
Etichetta Warner Bros. Records
Album pubblicati 2
Studio 2
Sito web

Kimbra Lee Johnson, nota con il nome d'arte di Kimbra (Hamilton, 27 marzo 1990), è una cantautrice e musicista neozelandese.

Sale alla ribalta nel 2012, grazie alla sua collaborazione nella celeberrima hit Somebody That I Used to Know di Gotye, la quale regala ad entrambi la fama a livello globale. Costellati sin da subito di variegati rinoscimenti, la cantante può vantare ben due Grammy Awards, entrambi vinti grazie al singolo, nelle categorie registrazione dell'anno e miglior performance di un duo o un gruppo. Così facendo, è divenuta la terza artista della sua nazione a conseguire tale premio nel corso della storia.

È divenuta nota anche per aver intrapreso una carriera solista: pubblica infatti il suo album in studio di debutto, Vows, nel 2011 in Oceania e rielaborato in una nuova versione resa disponibile l'anno successivo nel resto del mondo, riscuotendo un buon esito commerciale. Nell'agosto del 2014, dopo essersi parzialmente allontanata dalle scene musicali per circa tre anni, rilascia The Golden Echo, il suo secondo progetto discografico. Esso è stato accolto da un buon responso da parte della critica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kimbra Lee Johnson è nata e cresciuta a Hamilton, in Nuova Zelanda. All'età di 10 anni comincia a scrivere canzoni e a 12 anni suona la chitarra dal vivo, insieme al suo insegnante. Ha frequentato la Hillcrest High School a Hamilton e ha fatto parte del coro Hillcrest High Jazz. Il suo primo video musicale è stato Smile, prodotto per lo show televisivo per bambini What Now.

Ha debuttato nel 2005 con il singolo Deep for You, seguito nel 2007 da Simply on My Lips, attirando l'attenzione del produttore Mark Richardson e della sua casa discografica Forum 5, con sede a Melbourne.

Nel 2010 vengono pubblicati i singoli Settle Down e Cameo Lover con l'etichetta Forum 5, che saranno successivamente inseriti nel suo primo album.

Nel luglio del 2011 Kimbra raggiunge il successo internazionale grazie alla collaborazione con Gotye nel singolo Somebody That I Used to Know, estratto dall'album Making Mirrors di quest'ultimo. Il brano ha raggiunto il vertice delle classifiche dei singoli di quasi tutti i paesi in cui è stato pubblicato.[1] Nell'agosto dello stesso anno viene pubblicato il singolo Good Intent.

Nello stesso anno viene pubblicato l'album d'esordio della cantante, Vows, uscito per l'etichetta discografica Warner Bros Records. L'album esce il 29 agosto 2011 in Nuova Zelanda e il 2 settembre dello stesso anno in Australia, riscuotendo un buon successo commerciale in entrambi i paesi. Dopo aver raggiunto il terzo posto della classifica neozelandese e il quarto in quella australiana, l'album rimane in entrambe le classifiche per oltre trenta settimane.[2] Vows viene inoltre certificato disco di platino sia dall'Australian Recording Industry Association, in virtù delle oltre 70.000 copie distribuite in Australia,[3] sia dalla Recording Industry Association of New Zealand, a seguito delle 15.000 copie vendute nel paese d'origine della cantante.[4] In Nuova Zelanda l'album è stato il decimo più venduto nel corso dell'anno tra quelli di artisti non stranieri.[5]

Il 4 maggio 2012 esce il singolo Warrior, che la vede collaborare con Mark Foster (membro della band indie pop Foster the People) e il DJ canadese A-Trak. Nel frattempo, il singolo With My Hands è stato inserito nella colonna sonora del film d'animazione di Tim Burton Frankenweenie.

Nel novembre 2012, Kimbra viene nominata all'evento annuale dei New Zealand Music Awards, atto a premiare i principali successi musicali nel territorio neozelandese, trionfando nelle categorie "miglior artista femminile" e "miglior album pop" per Vows. Nello stesso mese si esibisce a un evento esclusivo organizzato dal brand di successo Calvin Klein finalizzata a premiare il direttore creativo dei capi d'abbigliamento femminili, Francisco Costa.

All'inizio del 2013, continua a promuovere la musica eseguendo performance dal vivo, soprattutto in Australia. Nel febbraio, alla 55ª edizione dei Premi Grammy, il brano Somebody That I Used to Know si rivela essere uno fra i più premiati: è vincitore anche dell'ambita categoria "registrazione dell'anno". Poco dopo, a giugno, il cantatutore americano John Legend rende pubblico il brano Made to Love, in collaborazione con Kimbra, che viene inserito nell'album del primo Love in the Future.

Oltre alla lavorazione del secondo album in studio, avvenuta tra il 2013 e il 2014, la cantante si è attivamente dedicata anche a un'organizzazione non-profit chiamata So They Can tanto da divenire l'ambasciatrice principale. So They Can mirava alla costituzione dell'istruzione in Nuova Zelanda, Australia e Kenya attraverso microfinanziamenti.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Kimbra in concerto ad Auckland, NZ.

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Formazione live[modifica | modifica wikitesto]

  • Taylor Graves – tastiera, cori
  • Timon Martin – chitarra, cori
  • Stevie McQuinn – batteria
  • Frank Abraham – basso, tastiera

Membri passati[modifica | modifica wikitesto]

  • Fagan Wilcox – basso, cori, sintetizzatore
  • Ben Davey – tastiera, cori
  • Stan Bicknell – basso

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Grammy Award
ARIA Music Awards
  • 2011 – Miglior artista femminile[7][8]
  • 2012 – Miglior artista femminile[9]
New Zealand Music Awards
  • 2011 – Critics' Choice Prize[10]
  • 2012 – Album dell'anno per Vows[11]
  • 2012 – Miglior artista femminile[11]
  • 2012 – Rivelazione dell'anno[11]
  • 2012 – Miglior album pop per Vows[11]
  • 2012 – Premio per il successo internazionale[11]
International Songwriting Competition
  • 2010 – Primo posto nella categoria "Pop/Top 40" per il singolo Settle Down[12]
  • 2011 – Grand Prize nella categoria "Pop/Top 40" per il singolo Cameo Lover[12][13]
  • 2012 – Primo posto nella categoria "Pop/Top 40" per il singolo Good Intent[14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Somebody That I Used to Know su italiancharts.com, italiancharts.com. URL consultato il 30 aprile 2012.
  2. ^ Vows su italiancharts.com, italiancharts.com. URL consultato il 30 aprile 2012.
  3. ^ http://www.aria.com.au/pages/ALBUMaccreds2012.htm
  4. ^ NZ Top 40 Albums Chart - 14 May 2012, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 14 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2012).
  5. ^ (EN) Jule Scherer, Looking back at a musical mixed bag, Stuff.co.nz, 2 gennaio 2012. URL consultato il 30 aprile 2012.
  6. ^ a b GRAMMY AWARDS 2013: TRIONFANO I FUN, MUMFORS AND SONS E GOTYE, ECCO TUTTI I VINCITORI DEGLI OSCAR DELLA MUSICA, starssystem.it, 11 febbraio 2013.
  7. ^ (EN) Rebecca Davies, ARIA Awards 2011 winners in full: Boy and Bear, Gotye dominate, Digital Spy, 27 novembre 2011. URL consultato il 30 aprile 2012.
  8. ^ (EN) 2011 ARIA Award winners, ABC.net.au, 28 novembre 2011. URL consultato il 30 aprile 2012.
  9. ^ (EN) ARIA Awards 2012, Gotye Dominates -- Full Winners List, Australian Recording Industry Association, 30 novembre 2012. URL consultato il 2 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2012).
  10. ^ Bridget Jones, Kimbra wins Critics' Choice Award, Stuff.co.nz, 17 novembre 2011. URL consultato il 30 aprile 2012.
  11. ^ a b c d e (EN) Hussein Moses, VNZMA 2012: Full List Of Winners, The Corner, 1 novembre 2012. URL consultato il 18 novembre 2012.
  12. ^ a b (EN) International Songwriting Competition, songwritingcompetition.com. URL consultato il 6 settembre 2013.
  13. ^ (EN) Poppy Reid, Kasey Chambers wins International Songwriting Competition, TheMusicNetwork.com, 13 maggio 2010. URL consultato il 30 aprile 2012.
  14. ^ (EN) International Songwriting Competition: Winners 2012, songwritingcompetition.com. URL consultato il 6 settembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN249893002 · LCCN: (ENno2012069942 · GND: (DE1025233964 · BNF: (FRcb16609059v (data)