Gotye

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gotye
Gotye.jpg
Gotye al Golden Plains Festival, nel marzo 2007.
Nazionalità Belgio Belgio
Australia Australia
Genere Indie rock
Periodo di attività 2001 – in attività
Etichetta Independent
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web

Wouter Wally De Backer, noto con il nome d'arte di Gotye (Bruges, 21 maggio 1980), è un musicista e cantautore belga naturalizzato australiano.

Il suo nome d'arte Gotye deriva da Gauthier, traduzione francese di Wouter (olandese) o Walter in tedesco (Gualtiero in italiano). Fino ad oggi, come solista, ha pubblicato tre album in studio e uno di remix di brani provenienti dai suoi primi due album. Ha vinto cinque ARIA Music Awards e ha ricevuto una nomination come miglior artista per l'Asia e il Pacifico, agli MTV Europe Music Awards. Fa anche parte dei Basics, trio indie-pop nato a Melbourne nel 2002, con cui ha pubblicato quattro album in studio e diversi altri singoli ed EP. La sua voce è stata paragonata a quella di Sting e il suo stile a quello di Peter Gabriel.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bruges, Belgio nel 1980, De Backer si trasferì a Melbourne (in Australia) con la sua famiglia quando aveva due anni. Fin dall'inizio mostrò passione per la musica e volle imparare a suonare vari strumenti, soprattutto pianoforte e batteria. In adolescenza formò una band con tre suoi amici del liceo, i Downstares, tra cui figurava Lucas Taranto, che ancora suona nei suoi spettacoli dal vivo. La band si esibiva soprattutto nei sobborghi nord-orientali di Melbourne e fu notata per la maturità compositiva. De Backer era la forza creativa del gruppo, la cui musica rispecchiava i suoi gusti versatili, con Depeche Mode e Kate Bush tra i suoi artisti preferiti.

2001–04: Boardface[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il liceo, i membri dei Downstares presero strade diverse, lasciando De Backer senza sbocco musicale. Quando i genitori di De Backer traslocarono nel 2001, lo lasciarono nella casa di famiglia a Montmorency (Victoria) in modo che potesse continuare gli studi. Due amici lo raggiunsero e la casa divenne affettuosamente nota come The House Frat, un porto di mare dove gli amici regolarmente andavano e venivano.

La carriera di Gotye cominciò quando un anziano vicino, che aveva sentito i Downstares suonare, gli regalò la collezione di vecchi LP appartenuti alla defunta moglie. Nel 2003 viene commercializzato il suo album di debutto intitolato Boardface.

2006–09: Like Drawing Blood[modifica | modifica wikitesto]

Il secondo album Like Drawing Blood è stato pubblicato nel maggio 2006, ed è stato votato numero 1 nel sondaggio ascoltatori di Miglior Album del 2006. L'album è stato anche nominato agli J Award, nello stesso anno. Due tracce sono state pubblicate da questo album: Learnalilgivinanlovin e Heart's a Mess, e sono state classificate 94 e 8 rispettivamente al Triple J Hottest 100 for 2006.

2010: Making Mirrors e il successo internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il successo di Like Drawing Blood, nel 2010, De Backer decide di creare uno studio di registrazione in un granaio della fattoria dei suoi genitori, e di registrare delle tracce per il suo terzo album. Ha pubblicato un nuovo singolo, Eyes Wide Open, a metà ottobre 2010, on-line. Il singolo Eyes Wide Open ha ricevuto recensioni generalmente positive e ha raggiunto la venticinquesima posizione nel Triple J Hottest 100 for 2010. È rilevante il suo successo con il singolo Somebody That I Used to Know, cantato con la neozelandese Kimbra, che in Italia, nei primi mesi del 2012, è arrivato in testa alla classifica[2], posizionandosi nella Top 10 dei video più visualizzati di YouTube e al numero 1 della UK Singles Chart[3].

Gotye nel 2012.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Gotye.

Album[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gotye Making Mirrors: un buon frullato elettronico di Sting e Peter Gabriel, festival.blogosfere.it. URL consultato il 9 maggio 2012.
  2. ^ Classifica settimanale dal 12/03/2012 al 18/03/2012, in http://www.fimi.it/classifiche_result_digital.php?anno=2012&mese=03&id=342.
  3. ^ Gotye returns to top of UK charts, in http://au.news.yahoo.com/thewest/entertainment/a/-/entertainment/13086695/gotye-returns-to-top-of-uk-charts/.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN250703899 · LCCN: (ENno2012016269 · GND: (DE1019564075 · BNF: (FRcb166077626 (data)