Mário Zagallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mário Zagallo
Zagallo.jpg
Dati biografici
Nome Mário Jorge Lobo Zagallo
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 169[1] cm
Peso 61[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Carriera
Squadre di club1
1948-1949 America-RJ America-RJ  ? (?)
1950-1958 Flamengo Flamengo 217 (30)
1958-1965 Botafogo Botafogo  ? (?)
Nazionale
1958-1964 Brasile Brasile 33 (5)
Carriera da allenatore
1966-1970 Botafogo Botafogo
1967 Brasile Brasile
1968 Brasile Brasile
1970-1974 Brasile Brasile
1970-1971 Fluminense Fluminense
1971-1972 Flamengo Flamengo
1972-1973 Flamengo Flamengo
1973 Flamengo Flamengo
1975 Botafogo Botafogo
1976-1978 Kuwait Kuwait
1978 Botafogo Botafogo
1978-1979 Al-Hilal Al-Hilal
1979-1980 Fluminense Fluminense
1980 Al-Nassr Al-Nassr
1980-1981 Vasco da Gama Vasco da Gama
1981-1984 Arabia Saudita Arabia Saudita
1984-1985 Flamengo Flamengo
1986-1987 Botafogo Botafogo
1988-1989 Bangu Bangu
1989-1990 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
1990-1991 Vasco da Gama Vasco da Gama
1991-1994 Brasile Brasile D.T.
1994-1998 Brasile Brasile
1998-2000 Portuguesa Portuguesa
2000-2001 Al-Hilal Al-Hilal
2000-2001 Flamengo Flamengo
2002 Brasile Brasile Interim
2003-2006 Brasile Brasile D.T.
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Svezia 1958
Oro Cile 1962
Oro Messico 1970
Argento Francia 1998
Coppa America calcio.svg Copa América
Argento Uruguay 1995
Oro Bolivia 1997
Transparent.png Concacaf Gold Cup
Argento Stati Uniti 1996
Bronzo Stati Uniti 1998
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Atlanta 1996
Transparent.png Confederations Cup
Oro Arabia Saudita 1997
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 giugno 2007

Mário Jorge Lobo Zagallo (Maceió, 9 agosto 1931) è un allenatore di calcio ed ex calciatore brasiliano, campione del mondo con la Nazionale brasiliana nel 1958 e nel 1962 da giocatore e nel 1970 da allenatore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Brasile ma di origini italiane, con la Nazionale brasiliana giocò e vinse i Mondiali di calcio 1958 e 1962.

Dal 1966 è tecnico del Botafogo. Il 29 giugno 1968 viene nominato selezionatore del Brasile.[2] Dal 20 marzo 1970[3] diventa selezionatore del Brasile. Vinse il Mondiale di calcio del 1970. Dopo un litigio tra il tecnico e il club, riguardo i salari e i premi non pagati da tre mesi, il 6 dicembre viene esonerato dal Botafogo.[4] Il 31 dicembre diventa tecnico del Fluminense,[5] con i "tricolor carioca" vince il Campionato Carioca e la Taça Guanabara. Il 22 dicembre 1971 firma con il Flamengo.[6] Il 20 maggio 1972 lascia i rosso-neri, vincendo la Taça Guanabara. Il 12 luglio ritorna alla guida del Rubro-Negro. Il 20 maggio 1973 lascia il club, dopo aver vinto il Campionato Carioca e la Taça Guanabara. Il 7 luglio ritorna al Flamengo. Il 15 dicembre lascia definitivamente il club, arrivando secondo posto al Campionato Carioca.[7] Con la Seleção partecipò anche al Mondiale di calcio del 1974, venendo eliminato dall'Olanda.

Il 18 dicembre 1975 accetta l'incarico di allenare il Kuwait, a partire da gennaio. Il 9 gennaio 1976 inizia la sua avventura kuwaitiana.[8][9][10] Il 19 ottobre 1978 lascia la guida del Botafogo per passare al club arabo dell'Al-Hilal.[11][12] Allenò la Seleção anche durante , , e durante i Mondiali di calcio 1998, perdendo la finale per 3-0 contro la Francia il 12 luglio 1998.

Oltre al Brasile ha allenato le Nazionali di Kuwait (1976/1978), Arabia Saudita (1981/1984) ed Emirati Arabi Uniti (1989/1990).

Tra il 2002 e il 2006 fece parte dello staff della Nazionale come vice di Parreira, ruolo già coperto tra il 1991 e il 1994.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Flamengo: 1951, 1952
Botafogo: 1961, 1962, 1963
Flamengo: 1953, 1954, 1955
Botafogo: 1961, 1962
Botafogo: 1962, 1964

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Brasile: Svezia 1958, Cile 1962

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Botafogo: 1967
Botafogo: 1967, 1968
Fluminense: 1971
Flamengo: 1972, 1973, 1984, 2001
Botafogo: 1967, 1968
Fluminense: 1971
Flamengo: 1972, 2001
Al-Hilal: 1979
Botafogo: 1968
Flamengo: 1972
Flamengo: 1985, 2000
Flamengo: 2001

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Brasile: Messico 1970
Brasile: Bolivia 1997
Brasile: Arabia Saudita 1997
Atlanta 1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) World Cup Champions Squads 1930-2006, RSSSF. URL consultato il 2-4-2010.
  2. ^ Zagalo, el ex extremo izquierda, entrenador de la Selección Brasileña, hemeroteca.mundodeportivo.com, 29 giugno 1968.
  3. ^ Zagalo, nuevo seleccionador nacional Brasileno, hemeroteca.mundodeportivo.com, 20 marzo 1970.
  4. ^ Zagalo recurre contra el Botafogo, hemeroteca.mundodeportivo.com, 6 diciembre 1970.
  5. ^ Zagalo, nuevo entrenader el Flamengo, hemeroteca.mundodeportivo.com, 31 diciembre 1970.
  6. ^ Zagalo dirigira al Flamengo, hemeroteca.mundodeportivo.com, 22 de diciembre de 1971.
  7. ^ Mário Jorge Lobo Zagallo, flamengo.com.
  8. ^ En Kuwait quieren a Zagalo, hemeroteca.mundodeportivo.com, 20 de octubre de 1975.
  9. ^ Zagalo entrenará en Kuwait por medio millon al mes, hemeroteca.mundodeportivo.com, de 18 diciembre de 1975.
  10. ^ Zagalo, entrenador de la selección de Kuwait, hemeroteca.mundodeportivo.com, de 27 diciembre de 1975.
  11. ^ Brasil y Arabia Saudi a la grena por el caso Amaral, hemeroteca.mundodeportivo.com, 14 de octubre de 1978.
  12. ^ Finalmente Zagalo sucumbio a los petrodolares, hemeroteca.mundodeportivo.it, 19 de octubre de 1978.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]