Caio Ribeiro Decoussau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caio
Dati biografici
Nome Caio Ribeiro Decossau
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 177 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 2005
Carriera
Squadre di club1
1994-1995 San Paolo San Paolo 31 (14)
1995-1996 Inter Inter 6 (0)
1996-1997 Napoli Napoli 20 (0)
1997-1998 Santos Santos 25 (6)
1998-1999 Flamengo Flamengo 37 (3)
2000-2001 Santos Santos 11 (0)
2001-2002 Fluminense Fluminense 16 (2)
2003 Gremio Grêmio 26 (4)
2003-2004 RW Oberhausen RW Oberhausen 15 (1)
2004-2006 Botafogo Botafogo 42 (10)
Nazionale
1995
1996
Brasile Brasile U-20
Brasile Brasile
7 (5)
4 (3)
Palmarès
Transparent.png Mondiale Under-20
Argento Qatar 1995
Transparent.png Concacaf Gold Cup
Argento Stati Uniti 1996
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Caio Ribeiro Decoussau, conosciuto come Caio (San Paolo, 16 agosto 1975), è un ex calciatore brasiliano, di ruolo attaccante.

È soprannominato Douthorinho ("dottorino") per il suo abbigliamento sempre raffinato e per il suo aspetto estetico sempre molto curato.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera nel 1994 con il San Paolo, squadra con cui vince la Supercoppa sudamericana, la Recopa Sudamericana e la Coppa CONMEBOL.

Viene quindi acquistato all'età di vent'anni dall'Inter, che lo acquista per 7 miliardi di lire,[2] e dopo un anno viene ceduto al Napoli, squadra con cui termina la sua breve esperienza italiana, senza segnare alcun gol in Serie A[3].

Dopo l'Italia è tornato in Brasile, con una piccola parentesi tedesca al Rot-Weiß Oberhausen, dove ha giocato nel Santos, Flamengo, Fluminense, Grêmio e Botafogo.

Gioca con la Nazionale brasiliana 11 partite realizzando in totale 8 reti tra Nazionale Under 20 e maggiore.

Si è ritirato all'età di trent'anni per intraprendere la carriera di modello.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 ha intrapreso la carriera di commentatore in Brasile per la radio Rádio Globo e la televisione SporTV. Ha proseguito poi la sua carriera anche nei Mondiali di calcio 2010 con Tiago Leifert, giornalista brasiliano nel programma Central da Copa.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Brasile Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11/01/1996 Los Angeles Brasile Brasile 4 – 1 Canada Canada Gold Cup 1996 - Fase a gironi 1
13/01/1996 Los Angeles Brasile Brasile 5 – 0 Honduras Honduras Gold Cup 1996 - Fase a gironi 2
17/01/1996 Los Angeles Stati Uniti Stati Uniti 0 – 1 Brasile Brasile Gold Cup 1996 - Semifinale -
20/01/1996 Los Angeles Messico Messico 2 – 0 Brasile Brasile Gold Cup 1996 - Finale -
Totale Presenze 4 Reti 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Santos: 1997
Flamengo: 1999
Flamengo: 1999

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

San Paolo: 1993
San Paolo: 1994

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Caio, perché?, maidirecalcio.com, 21 luglio 2012. URL consultato il 13 maggio 2014.
  2. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 12 (1995-1996), Panini, 23 luglio 2012, p. 10.
  3. ^ Cristian Vitali, Calciobidoni - Non comprate quello straniero, Piano B Edizioni, Giugno 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (PT) Caio Ribeiro Decoussau in Futpedia.globo.com, Globo Comunicação e Participações SA. (archiviato dall'url originale il 2008-2011).