Omar Borrás

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Omar Borrás
Dati biografici
Nome Omar Bienvenido Borrás Granda
Nazionalità Uruguay Uruguay
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
1965-1966 Uruguay Uruguay Assistente
1970 Huracan Buceo Huracán Buceo
1975 Mont. Wanderers Mont. Wanderers
197? Central Espanol Central Español
1977 Uruguay Uruguay
1982-1986 Uruguay Uruguay
1988 Arabia Saudita Arabia Saudita
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Omar Bienvenido Borrás Granda (Montevideo, 15 giugno 1929[1]) è un allenatore di calcio uruguaiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver seguito svariati corsi accademici riguardanti vari sport, tra cui nuoto, pallavolo e atletica, iniziò la carriera nel calcio in qualità preparatore fisico della Nazionale di Ondino Viera nel 1965.[2] Dopo aver affiancato il CT uruguaiano durante il campionato del mondo 1966, rimase nell'ambiente sportivo; nel 1982 la Federazione calcistica uruguaiana lo nominò commissario tecnico della selezione nazionale.[2] Durante buona parte del suo periodo sulla panchina dell'Uruguay fu oggetto di critiche da parte della stampa.[2] Ciò nonostante, la Nazionale da lui guidata conquistò la Copa América 1983 — giocatasi senza sede fissa —, arrivando a confrontarsi con il Brasile nella doppia finale. Vittorioso 2-0 a Montevideo, l'Uruguay di Borrás riuscì a pareggiare a Salvador grazie ad Aguilera, e si aggiudicò il titolo dopo 16 anni dall'utima vittoria in campo continentale. Durante il campionato del mondo 1986, Borrás fu squalificato in seguito a proteste in seguito all'incontro con la Scozia — nel corso del quale l'arbitro francese Joel Quiniou aveva espulso Batista per fallo su Strachan dopo quaranta secondi[3] — e dovette dunque seguire lontano dalla panchina l'incontro decisivo con l'Argentina, e la sua Nazionale perse per 1-0, venendo così eliminata dal torneo. A Mondiale finito, si dimise, dato che aveva già deciso di lasciare l'incarico, a prescindere dall'esito della manifestazione.[4] Nel 1988 ha allenato l'Arabia Saudita.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Copa América 1983

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) AA.VV., La Enciclopedia de "El País", Montevideo, El País, 2011, ad vocem.
  2. ^ a b c (ES) Ángel R. Fernández, Omar Borrás in El País, 17 giugno 1986. URL consultato il 30 agosto 2010.
  3. ^ Roddy Forsyth, The only game, Mainstream, 1990, p. 201, ISBN 1-85158-107-3.
  4. ^ Il mondiale delle panchine abbandonate, La Repubblica, 22 giugno 1986. URL consultato il 30 agosto 2010.