Jorge Luis Pinto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jorge Luis Pinto
Dati biografici
Nazionalità Colombia Colombia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
1984-1985 Millonarios Millonarios
1986-1987 Indep. Santa Fe Indep. Santa Fe
1988-1989 Union Magdalena Unión Magdalena
1990-1991 Deportivo Cali Deportivo Cali
1991-1993 Indep. Santa Fe Indep. Santa Fe
1994-1997 Union Magdalena Unión Magdalena
1997-1998 Alianza Lima Alianza Lima
1998 Millonarios Millonarios
1999-2000 Alianza Lima Alianza Lima
2001 Atl. Bucaramanga Atl. Bucaramanga
2002-2003 Alajuelense Alajuelense
2003-2004 Junior Junior
2004-2005 Costa Rica Costa Rica
2006 Cucuta Deportivo Cúcuta Deportivo
2007-2008 Colombia Colombia
2009 Cucuta Deportivo Cúcuta Deportivo
2009 El Nacional El Nacional
2010-2011 Deportivo Tachira Dep. Táchira
2011-2014 Costa Rica Costa Rica
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jorge Luis Pinto (San Gil, 16 dicembre 1952) è un allenatore di calcio colombiano.

È soprannominato Esplosivo a causa delle sue peculiarità caratteriali: in un occasione è riuscito a ottenere una sanzione di 10 giornate di squalifica per aver aggredito il quarto uomo.[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ha una sorella che è senatrice.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo gli studi in Germania[2], assume la guida nel 1979 della squadra riserve dell'Unión Magdalena[2], prima di debuttare alla guida del Millonarios come allenatore professionista[2]. La sua carriera di allenatore si svolge prevalentemente a Santa Fe, con l'Independiente e con l'Unión Magdalena; trasferitosi in Perù, vince tre titoli nazionali con l'Alianza Lima e si trasferisce in Costa Rica, all'Alajuelense.

Nel 2004 gli viene affiidata la panchina della Costa Rica, che guida nella Copa América 2004; chiamato dalla Colombia per rimpiazzare Reynaldo Rueda nel 2007, prende parte alla Copa América 2007; è stato esonerato dalla Federazione colombiana e sostituito da Eduardo Lara.

Il 14 agosto 2011, dopo le dimissioni di Ricardo Lavolpe, torna alla guida della Costa Rica, che riesce a portare al Mondiale 2014: in Brasile, Pinto elimina Inghilterra e Italia, rimediando uno 0-0 contro gli inglesi e battendo l'Italia 1-0, in quello che è definito il girone di ferro del torneo,[1] e che comprende anche l'Uruguay, sconfitto nella prima giornata per 3-1. Il cammino dei centroamericani prosegue fino ai quarti, dopo aver eliminato anche la Grecia ai rigori (0-0 ai tempi supplementari), quando la selezione di Pinto esce ai rigori dopo aver tenuto l'Olanda sullo 0-0 fino ai tempi supplementari.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Alianza Lima: Apertura 1997, Clausura 1997, Clausura 1999
Alajuelense: Apertura 2002, Clausura 2003, Apertura 2003
Cucuta: 2006-II

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Alajuelense: 2002

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c L'Esplosivo colombiano che si beccò 10 turni di squalifica in La Gazzetta dello Sport, 12 giugno 2014, p. 31.
  2. ^ a b c (ES) Jorge Luís Pinto.com - Biografía

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]