Rodolfo Orlandini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rodolfo Orlandini
Dati biografici
Nome Rodolfo Orlando Orlandini
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 183 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1938 - giocatore
1961 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
19?? Boca Juniors Boca Juniors  ? (?)
1926-1930 Sp. Buenos Aires Sp. Buenos Aires 114 (5)
1930 Estudiantil Porteno Estudiantil Porteño  ? (?)
1931-1936 Genova 1893 Genova 1893 81 (7)
1936-1938 Nizza Nizza  ? (?)
Nazionale
1927-1930 Argentina Argentina 10 (0)
Carriera da allenatore
1945 Ecuador Ecuador
1949-1951 Costa Rica Costa Rica
1957 Union Magdalena Unión Magdalena
1961 Colombia Colombia
Palmarès
Bandiera olimpica  Giochi olimpici
Argento Amsterdam 1928
Coppa mondiale.svg  Mondiali di calcio
Argento Uruguay 1930
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Rodolfo Orlando Orlandini (Buenos Aires, 1º gennaio 1905Buenos Aires, 24 dicembre 1990) è stato un calciatore argentino, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

In patria Orlandini giocò con numerosi club, tra cui Boca Juniors, Estudantil Porteño e Sportivo Buenos Aires, nei quali riesce a mettersi in mostra e raggiungere la nazionale albiceleste. Agli inizi del 1931 decide di provare l'avventura europea, accettando l'ingaggio del Genova 1893, club con cui esordisce in serie A nell'incontro del 1º marzo, che vide i rossoblu sconfiggere per 1 a 0 il Livorno.

Tra le file del Grifone rimase 6 stagioni, affrontando anche il primo anno di serie B che il Genova 1893 dovette disputare nel 1934-1935.

Nel 1936 lasciò la compagine rossoblu per trasferirsi in Francia, tra le file del Nizza che militava in seconda divisione. Con il club della Costa Azzurra rimarrà due anni chiudendo la carriera agonistica nel 1938.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Orlandini vesti la maglia albiceleste in dieci occasioni. Partecipò alle Olimpiadi di Amsterdam, dispuntando l'incontro ai quarti di finale contro il Belgio[1], dove gli argentini raggiunsero la finale perdendo contro l'Uruguay.

Orlandini poté rifarsi l'anno successivo, vincendo la Coppa America del 1929 grazie ad un'unica presenza contro il Perù[2].

Nel 1930 partecipò anche al primo mondiale, entrando più stabilmente nell'undici titolare. Non riuscì comunque a giocare la finale che vide l'albiceleste cedere nuovamente il paso all'Uruguay.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Lasciato il calcio giocato divenne allenatore. Guidò le nazionali dell'Ecuador nel 1945, della Costa Rica dal 1949 al 1951, Union Magdalena nel 1957.[3] Il suo risultato più importante alla guida di una nazionale fu quando ottenne nel 1961 con la Colombia la qualificazione per il mondiale cileno del 1962[4]. Orlandini però non guiderà i sudamericani nell'avventura mondiale perché sarà sostituito da Adolfo Pedernera.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Argentina: 1929

Club[modifica | modifica sorgente]

Genova 1893: 1934-1935

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ FIFA.com
  2. ^ RSSSF
  3. ^ arcotriunfal.com | Un Portal a la Historia del Deporte
  4. ^ Worldlingo

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs de Football Primera División - 1926, estadisticasfutbolargentino.com, p. 79.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1927, estadisticasfutbolargentino.com, p. 112.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1928, estadisticasfutbolargentino.com, p. 118.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1929, estadisticasfutbolargentino.com, p. 75.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1930, estadisticasfutbolargentino.com, p. 118.
  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]