Club Alianza Lima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alianza Lima
Calcio Football pictogram.svg
"Los Grones", "Los Íntimos", "Los Blanquiazules"
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Bianco e Blu a Strisce.png bianco-blu
Dati societari
Città Lima
Paese Perù Perù
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Peru.svg FPF
Fondazione 1901
Presidente Argentina Alfonso de Souza Ferreyra
Stadio Estadio Alejandro Villanueva
(35,000 posti)
Sito web www.clubalianzalima.com
Palmarès
Titoli nazionali 23
Si invita a seguire il modello di voce

L'Alianza Lima è una società calcistica peruviana con sede nella capitale Lima. Gioca nella massima serie peruviana e, insieme all'Universitario, è una delle compagini più titolate del Paese, avendo vinto 22 campionati nazionali.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il club fu fondato, col nome di Sport Alianza il 15 febbraio 1901 da un gruppo di giovani lavoratori di una scuderia di cavalli chiamata "Alianza", di proprietà dell'ex presidente peruviano Augusto Leguía y Salcedo e collocata nel Distretto di Lima.

La sua prima uniforme era a strisce verticali verde e bianche, simile a quella indossata dai fantini della scuderia. In seguito il club passò alla divisa attuale, a strisce verticali bianche e blu scure. Lo stretto legame che si instaurò tra i giocatori dello Sport Alianza valse loro il soprannome di Los Intimos ("Gli Intimi").

Lo Sport Alianza partecipò al Campionato Nazionale Peruviano fin dalla prima edizione (1912), vincendo il suo primo titolo nel 1918. Durante i suoi primi anni, lo Sport Alianza ha giocato contro altre squadre della capitale Lima e della città portuale di Callao. Le sue sfide contro l'Atlético Chalaco (squadra di Callao) fecero crescere l'interesse dei peruviani per il gioco del calcio, e lo Sport Alianza divenne uno dei club più seguiti di tutto il Perù.

Poiché la scuderia Alianza cambiava proprietari e sedi in continuazione, anche la squadra fu costretta a cambiare continuamente sede, fino al 1928, anno in quale il club, che aveva cambiato il nome in Alianza Lima, si stabilì definitivamente nel Distretto La Victoria.

In quegli anni l'Alianza Lima giocò per la prima volta contro la Federación Universitaria, che più tardi avrebbe cambiato nome in Universitario de Deportes e sarebbe diventato il rivale più grande dell'Alianza. Tutt'oggi la sfida tra Alianza e Universitario è il derby più importante del calcio peruviano.

Gli anni trenta portarono al club sia grande gioia che grande tristezza. L'Alianza vinse tre titoli consecutivi (negli anni 1931, 1932, 1933), diventando la prima squadra peruviana a compiere tale impresa. Ma la memoria di questo trionfo fu macchiata dalla retrocessione del 1938. Dopo un anno di Seconda Divisione l'Alianza tornò immediatamente in Prima Divisione, serie che da allora non ha più abbandonato.

Durante gli anni quaranta, cinquanta, sessanta e settanta, l'Alianza vinse 10 titoli, di cui due consecutivi (nel 1977 e nel 1978). In questo periodo i giocatori dell'Alianza formavano quasi interamente l'undici titolare della nazionale peruviana.

Gli anni ottanta furono probabilmente i più amari nella storia del club. Durante i primi anni della decade, nonostante avesse molti giocatori talentuosi, l'Alianza non fu in grado di vincere titoli, molti dei quali vennero conquistati dallo Sporting Cristal, che divenne presto uno dei tre club più importanti del Perù.

Nel 1987 l'Alianza Lima era primo in classifica quando mancavano poche giornate alla fine, e sembrava nuovamente pronta per conquistare lo scettro nazionale, ma la tragedia era in agguato. Il 7 dicembre di quell'anno l'Alianza giunse a Pucallpa per giocare contro il Deportivo Pucallpa (match vinto per 1-0 con la rete decisiva di Carlos Bustamante). Il volo di ritorno partì l'8 dicembre a bordo di un aereo della Marina peruviana, che si schiantò in mare quando mancavano pochi chilometri per giungere all'aeroporto di Lima-Callao. Sopravvisse solo il pilota, mentre tutti i giocatori e tutto lo staff dell'Alianza perirono in quell'incidente, noto come Disastro aereo dell'Alianza Lima.

L'Alianza giocò le ultime partite schierando giovanissimi e alcuni giocatori presi in prestito dai cileni del Colo Colo, che avevano patito una simile tragedia e offrirono il loro aiuto. Tale gesto fece crescere l'amicizia tra i due club. L'Alianza, però, non riuscì a mantenere il primo posto in classifica, e gli acerrimi rivali dell'Universitario conquistarono il titolo.

Il club dovette ricominciare da capo, e giocatori che si erano ormai ritirati, come Teófilo Cubillas, e altri che erano sul punto di ritirarsi, come Cesar Cueto, ritornarono a giocare per aiutare il club a superare quei momenti difficili.

L'Alianza Lima fu vicina alla retrocessione del 1988, ma riusci a salvarsi nelle ultime partite. Negli anni successivi, nonostante avesse una squadra nuovamente competitiva, l'Alianza non vinse nessun titolo. L'attesa si concluse nel 1997, quando, dopo 18 anni senza vincere un titolo, la squadra, guidata in panchina dal colombiano Jorge Luis Pinto, riuscì a conquistare il primo posto in campionato.

Nel 1999 il club giunse secondo, dopo aver perso le finali con l'Universitario. Nelle prime ore del 2000 una nuova tragedia colpì l'Alianza, quando il suo giovane capitano, Sandro Baylón, morì in un incidente stradale, andandosi a scontrare con la sua macchina contro un palo.

Nel 2001 il club festeggiò il centenario e vinse il titolo battendo ai rigori il Cienciano. Nel 2003 e nel 2004 l'Alianza, stavolta sotto la guida dell'argentino Gustavo Costas, vinse il campionato sconfiggendo in entrambe le finali lo Sporting Cristal. L'Alianza vinse nuovamente il titolo nel 2006 battendo il Cienciano ai play-off.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

1918, 1919, 1927, 1928, 1931, 1932, 1933, 1948, 1952, 1954, 1955, 1962, 1963, 1965, 1975, 1977, 1978, 1997, 2001, 2003, 2004, 2006.

Colori[modifica | modifica sorgente]

L'uniforme di casa consiste in una maglia a strisce verticali bianche e blu scure, calzoncini blu scuri e calzettoni blu scuri. La divisa di riserva non ha un colore ufficiale, e di solito varia da un completo interamente bianco a uno interamente blu scuro.

Durante il mese di ottobre, in onore al "Señor de los Milagros", santo patrono della squadra, le uniformi ufficiali sono sostituite da un completo viola. Il colore viola è spesso associato all'immagine religiosa del patrono e alla sua processione.

Stadio[modifica | modifica sorgente]

Gli edifici di proprietà del club si trovano nel Distretto La Victoria, nella città di Lima. Le infrastrutture comprendono lo stadio Alejandro Villaneuva (capacità: 35.000 spetattori), centri di allenamento e uffici amministrativi.

Organico 2012-2013[modifica | modifica sorgente]

Rosa[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Perù P George Forsyth
2 Perù D Erick Sánchez
3 Perù D Edgar Villamarín
4 Perù D Koichi Aparicio
5 Perù D José Canova
6 Argentina C Emiliano Ciucci
7 Perù C Paulo Albarracín
9 Perù A Miguel Mostto
10 Perù C Jorge Bazán
11 Perù C Henry Quinteros
12 Perù P Manuel Heredia
13 Argentina C Carlos Beltrán
14 Perù D Carlos García
15 Perù A Wilmer Aguirre
N. Ruolo Giocatore
17 Perù C Wilder Cartagena
18 Perù A Jhonny Vidales
20 Perù C Anderson Cueto
21 Perù P Angelo Campos
22 Perù C César Mayurí
23 Uruguay D Walter Ibáñez
24 Perù C Julio Edson Uribe
26 Perù A Yordy Reyna
27 Perù D Luis Trujillo
28 Perù C Gino Guerrero
29 Perù C Sergio Peña
30 Perù D Rodrigo Cuba
Uruguay A Mauro Guevgeozián

Giocatori celebri[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del Club Alianza Lima.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio