Questa pagina è protetta dallo spostamento

David de Gea Quintana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David de Gea
David de Gea at the UEFA European Under-21 Football Championship - 20110622.jpg
de Gea con la maglia dell'Under-21 spagnola
Nome David de Gea Quintana
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 192[1] cm
Peso 76[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Manchester United
Carriera
Giovanili
2003-2008 Atlético Madrid
Squadre di club1
2008-2009 Atlético Madrid B 35 (-38)
2009-2011 Atlético Madrid 57 (-81)
2011- Manchester United 157 (-159)
Nazionale
2004 Spagna Spagna U-15 12 (-?)
2007 Spagna Spagna U-17 15 (-8)
2007-2009 Spagna Spagna U-19 15 (-9)
2009 Spagna Spagna U-20 1 (-0)
2009-2013 Spagna Spagna U-21 27 (-10)
2012 Spagna Spagna olimpica 5 (-4)
2014- Spagna Spagna 8 (-5)
Palmarès
Transparent.png Mondiali di calcio Under-17
Argento Corea del Sud 2007
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Danimarca 2011
Oro Israele 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 marzo 2016

David de Gea Quintana, noto semplicemente come David de Gea (Madrid, 7 novembre 1990), è un calciatore spagnolo, portiere del Manchester United e della Nazionale spagnola.

Considerato uno dei migliori portieri al mondo,[2][3][4] nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.[5]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

De Gea è un portiere elegante negli interventi e dotato di ottimi riflessi.[6][7] Sicuro nelle uscite,[8] nel corso degli anni ha migliorato notevolmente il proprio senso della posizione, che inizialmente non era tra le sue doti migliori.[7] È abile con entrambi i piedi.[8][9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Atlético Madrid[modifica | modifica wikitesto]

2008-11

David de Gea cresce nelle giovanili dell'Atlético Madrid, giocando dal 2007 al 2009 nella squadra B. Il 30 settembre 2009 esordisce in Champions League nella partita persa dall'Atlético per 2-0 in casa del Porto. Diventa portiere titolare dopo la metà della stagione 2009-2010, prendendo il posto di Sergio Asenjo. Gioca da titolare, risultando decisivo, nella vittoriosa finale di Europa League 2009-2010 di Amburgo. Nella Supercoppa UEFA 2010 contro l'Inter para un rigore a Diego Milito, sul punteggio di 2-0 per l'Atletico.

Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

de Gea con la maglia del Manchester United.

Stagione 2011-2012

Il 29 giugno 2011, per 21 milioni di euro, passa ufficialmente al Manchester United, con cui firma un contratto di 5 anni[10]. Il 6 agosto 2011 fa il suo esordio con i Red Devils nella partita contro il Manchester City, valida per il Community Shield. Nonostante due suoi errori sulle reti di Joleon Lescott e Edin Džeko, il Manchester United riesce a ribaltare lo svantaggio iniziale e a vincere il trofeo. Fa il suo debutto in Premier League il 14 agosto 2011, nella vittoria per 2-1 sul campo del West Bromwich Albion. Nella partita successiva, nella vittoria casalinga per 3-0 contro il Tottenham Hotspur, mantiene la sua porta inviolata per la prima volta. Il 28 agosto, nella partita vinta in casa contro l'Arsenal per 8-2, sull'1-0 para un rigore a Robin Van Persie. Il 27 settembre esordisce in Champions League nel match contro il Basilea. Dopo aver giocato i primi mesi ad alti livelli, nel mese di dicembre, a seguito di diversi errori che hanno inciso sulla squadra facendole perdere punti, perde il posto da titolare a favore di Anders Lindegaard. Tuttavia, dopo un mese il portiere danese si infortuna e lo spagnolo torna in campo nel match di FA Cup contro i rivali del Liverpool, perso per 2-1, commettendo un'ingenuità sul primo gol. Successivamente però il portiere torna ad essere protagonista in positivo, facendosi notare per diversi suoi interventi decisivi a favore dei Red Devils.

Stagione 2012-2013

Nella stagione 2012-2013, il portiere parte titolare sia in Premier League che in Champions League. Nel febbraio del 2013, durante il match di andata degli ottavi di finale di Champions contro il Real Madrid al Bernabeu, salva più volte il risultato con interventi importanti, e si conferma quindi migliore in campo. Il 22 aprile 2013 vince la sua prima Premier League con il Manchester United, laureandosi campione d'Inghilterra con 4 giornate d'anticipo.

Stagione 2013-2014

Inizia la stagione 2013-2014 con la vittoria per 2-0 in Community Shield ai danni del retrocesso Wigan. Il 17 settembre 2013 regala il suo primo assist in carriera per il secondo gol di Wayne Rooney, con un rilancio lungo dalla sua area, nella vittoria per 4-2 sul Bayer Leverkusen, durante la prima giornata del girone A di Champions League. Il 1º dicembre 2013, nella partita fra Tottenham Hotspur e Manchester United, terminata 2-2, raggiunge le 100 presenze totali con la maglia dei Red Devils. Conclude la stagione con 52 presenze e 55 gol subiti.

Stagione 2014-2015

Trova la prima presenza nella nuova stagione il 16 agosto 2014, nella partita casalinga persa per 1-2 contro lo Swansea City. Il 26 agosto 2014 subisce ben 4 gol nella sconfitta per 4-0, valida per la League Cup, sul campo del MK Dons, squadra militante nella League One. Nell'occasione indossa per la prima volta la fascia da capitano dei Red Devils. Il 27 settembre, nella gara vinta 2-1 in casa contro il West Ham United, raggiunge quota 100 presenze in Premier League con la maglia del Manchester United. Il 5 ottobre 2014, nella gara vinta 2-1 in casa contro l'Everton, raggiunge quota 200 presenze in carriera nei campionati nazionali. Nella stessa partita para un calcio di rigore e compie due grandissime parate nel finale, che consentono alla sua squadra di portare a casa i tre punti. Compie altri grandi interventi in molte altre partite di campionato e, alla fine della stagione, viene nominato miglior giocatore stagionale del Manchester United.

David de Gea con la nazionale spagnola Under-21 nel 2013.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 fa parte della Nazionale di calcio della Spagna Under-17 che arriva seconda al Mondiale di categoria.

Nel maggio 2010 viene pre-selezionato dal ct della Spagna, Vicente del Bosque, in vista del Campionato mondiale di calcio in Sudafrica. Tuttavia non farà parte dei 23 calciatori portati al Mondiale perché nel suo ruolo gli vengono preferiti i più esperti Iker Casillas, Pepe Reina e Víctor Valdés.

Nel giugno 2013 fa parte della Under-21 spagnola che vince l'Europeo di categoria.

Il 13 maggio 2014, viene inserito nella lista preliminare dei 30 che prenderanno al Mondiale 2014 in Brasile ed in seguito verrà confermato anche nella rosa definitiva dei 23. Esordisce con la Nazionale maggiore il 7 giugno 2014, subentrando a partita in corso ad Iker Casillas, nel 2-0 inflitto a El Salvador.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 marzo 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe internazionali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Spagna Atlético Madrid B SDB 35 -38 - - - - - - - - - 35 -38
2009-2010 Spagna Atlético Madrid PD 19 -28 CR 7 -10 UCL+UEL 1+8 -2+ -7 - - - 35 -47
2010-2011 PD 38 -53 CR 5 -5 UEL 5 -7 SU 1 -0 49 -65
Totale Atlético Madrid 57 -81 12 -15 14 -16 1 -0 84 -112
2011-2012 Inghilterra Manchester United PL 29 -29 FACup+CdL 1+0 -2+ -0 UCL+UEL 4+4 -7+ -7 CS 1 -2 39 -47
2012-2013 PL 28 -26 FACup+CdL 5+1 -7+ -1 UCL 7 -8 - - - 41 -42
2013-2014 PL 37 -43 FACup+CdL 0+4 -0+ -3 UCL 10 -9 CS 1 -0 52 -55
2014-2015 PL 37 -36 FACup+CdL 5+1 -3 + -4 - - - - - - 43 -43
2015-2016 PL 26 -25 FACup+CdL 3+1 -2 + -0 UCL+UEL 6+2 -7 + -3 - - - 38 -37
Totale Manchester United 157 -159 21 -22 33 -41 2 -2 213 -224
Totale carriera 249 -278 33 -37 47 -57 3 -2 332 -374

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Spagna Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
07-06-2014 Landover El Salvador El Salvador 0 – 2 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 83’ 83’
04-09-2014 Saint-Denis Francia Francia 1 – 0 Spagna Spagna Amichevole -1
12-10-2014 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 4 Spagna Spagna Qual. Euro 2016 -
31-03-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Spagna Spagna Amichevole -2
11-06-2015 León Spagna Spagna 2 – 1 Costa Rica Costa Rica Amichevole -1
08-09-2015 Skopje Macedonia Macedonia 0 – 1 Spagna Spagna Qual. Euro 2016 -
12-10-2015 Kiev Ucraina Ucraina 0 – 1 Spagna Spagna Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 88’ 88’
24-03-2016 Udine Italia Italia 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole -1
Totale Presenze 8 Reti -5

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

De Gea, sulla sinistra, con la Nazionale spagnola Under-21

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2012-2013
Manchester United: 2011, 2013

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atletico Madrid: 2009-2010
Atlético Madrid: 2010

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca 2011, Israele 2013

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca 2011, Israele 2013

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) David de Gea, Manchester United goalkeeper player profile, Premier League. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  2. ^ (EN) David de Gea's performance sparks 'best goalkeeper in the world' debate – but who would you vote for?, in The Daily Telegraph, 15 dicembre 2014. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  3. ^ (EN) John Brewin, David De Gea tops the list as the best goalkeeper in the Premier League, ESPN. URL consultato il 28 marzo 2016.
  4. ^ (EN) The World's Best Goalkeeper 2015, International Federation of Football History & Statistics. URL consultato il 28 marzo 2016.
  5. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2011.
  6. ^ (EN) Adam Bate, The stats suggest David de Gea is Manchester United's main man under Louis van Gaal this season, in Sky Sports, 5 marzo 2015. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  7. ^ a b (EN) Seb Stafford-Bloor, De Gea's saves may well catch the eye, but there's so much more to his triumphant rise, FourFourTwo, 16 aprile 2015. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  8. ^ a b Stefano Chioffi, Ecco De Gea, lo United ha l’erede di Van der Sar, in Corriere dello Sport, 1 luglio 2011. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  9. ^ (EN) Adam Crafton, How David became Goliath: De Gea was once a skinny kid who played outfield... but now he is Manchester United's rock, in Daily Mail, 30 ottobre 2014. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  10. ^ (EN) De Gea signs on, manutd.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]