Jeff Bagwell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jeff Bagwell
Jeff Bagwell 2009 (cropped).jpg
Bagwell nel 2009
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Record
Batte destro
Tira destro
Debutto in MLB 8 aprile 1991 con gli Houston Astros
Media battuta (AVG) .297
Valide (H) 2314
Punti battuti a casa (RBI) 1529
Ruolo Prima base
Ritirato 2005
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (2017)
Carriera
Squadre di club
1991-2005Houston Astros
Palmarès
MVP della National League 1
All-Star 4
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 21 gennaio 2017

Jeffrey Robert Bagwell (Boston, 27 maggio 1968) è un ex giocatore di baseball statunitense di ruolo prima base nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 2017[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Scelto in origine dai Boston Red Sox dalla University of Hartford nel quarto giro del Draft amatoriale 1989, Bagwell fu scambiato con gli Houston Astros nel 1990 e l'anno successivo fu premiato come rookie dell'anno della National League. Nel 1994 ottenne la prima di quattro convocazioni all'All-Star Game, venendo premiato unanimemente come MVP della National League quando ebbe una media battuta di .368, la migliore in carriera[2]. Bagwell fu una delle stelle della formazione degli Astros con Craig Biggio e Lance Berkman, a cui fu dato il soprannome di "Killer B's", con Houston che finì al primo o secondo posto della Central Division della National League in 11 stagioni su 12 dal 1994 al 2005.

Bagwell è l'unico giocatore della storia della MLB con sei stagioni consecutive (1996–2001) in cui fece registrare 30 home run, 100 punti battuti a casa (RBI), 100 punti segnati e 100 basi ball. Divenne inoltre il quinto giocatore della storia con 300 home run, 1.000 RBI e 1.000 punti segnati nelle prime dieci stagioni. È uno dei soli dodici giocatori della storia ad avere colpito 400 fuoricampo e ad avere una percentuale di arrivo in base (OBP) di .400 e l'unico prima base con 400 home run e 200 basi rubate.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1994
1994, 1996, 1997, 1999
1994
1994, 1997, 1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jeff Bagwell used to give Tim Raines the silent treatment when he reached first base (MLB.com), 20 gennaio 2017. URL consultato il 21 gennaio 2017.
  2. ^ Bob Hulsey, Bagwell caps MVP season, www.astrosdaily.com, 5 agosto 1994. URL consultato il 21 gennaio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN315996407 · LCCN (ENno2015065382 · WorldCat Identities (ENno2015-065382