Freddie Lindstrom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Freddie Lindstrom
Freddie Lindstrom 1924 crop.jpg
Lindstrom nel 1924
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Terza base, esterno
Ritirato 1936
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (1976)
Carriera
Squadre di club
1924–1932New York Giants
1933–1934Pittsburgh Pirates
1935Chicago Cubs
1936Brooklyn Dodgers
Statistiche
Batte destro
Lancia destro
Media battuta ,311
Punti battuti a casa 779
Fuoricampo 103
Statistiche aggiornate al 31 maggio 2019

Frederick Charles Lindstrom (Chicago, 21 novembre 1905Chicago, 4 ottobre 1981) è stato un giocatore di baseball statunitense che ha giocato nel ruolo di terza base ed esterno nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 1976.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Lindstrom giocò nella National League per i New York Giants, i Pittsburgh Pirates, i Chicago Cubs e i Brooklyn Dodgers dal 1924 al 1936. All'età di 23 anni ebbe una media battuta di .358 per i Giants venendo premiato come All-Star da The Sporting News davanti all'altro terza base Harold "Pie" Traynor.[1] Due anni dopo ricevette lo stesso onore dopo avere segnato 127 punti e battuto con .379, secondo solo dietro a Rogers Hornsby tra i battitori destri nella storia della National League.[2]

Nel 1930, il manager dei Giants John McGraw classificò Lindstrom al nono posto tra i migliori venti giocatori del precedente quarto di secolo.[3] Babe Ruth lo preferì a Traynor come terza base All-Star per un decennio, fino al primo All Star Game tra le due leghe nel 1933.[4]

Dalla sua stagione da rookie nel 1924 fino al 1930 come terza base dei Giants, Lindstrom batté con .328 e giocò brillantemente in difesa. Nel 1929 finì secondo dietro a Jim Bottomley nel premio di MVP della National League.[5] Nel 1931 gli infortuni, inclusi un problema cronico alla schiena e una frattura alla gamba, lo portarono a passare dal ruolo di terza base a quello di esterno dove rimase un giocatore sopra la media ma non più un All-Star. Si ritirò dopo la stagione 1936.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Sporting News, Dec. 5, 1928. Reach Official American League Baseball Guide, Philadelphia, 1928. pp. 64, 67.
  2. ^ Freddie Lindstrom, Baseball Reference.com
  3. ^ International News Service, New York, 7 maggio 1930.
  4. ^ Babe Ruth, Christy Walsh Syndicate, 5 luglio 1933.
  5. ^ Pat Robinson, New York Daily News. John Kieran (Sports of the Times)
  6. ^ Broeg, The Sporting News, 17 marzo 1973.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]