Larry Doby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Larry Doby
Larry Doby 1953.jpg
Doby nel 1953
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 82 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Record
Batte sinistro
Tira destro
Debutto in MLB 5 giugno 1947 con i Cleveland Indians
Media battuta (AVG) .283
Fuoricampo (HR) 253
Punti battuti a casa (RBI) 970
Ruolo Esterno centro
Ritirato 1962 (giocatore)
1978 (manager)
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (1998)
Carriera
Squadre di club
1947-1955Cleveland Indians
1956-1957Chicago White Sox
1958Cleveland Indians
1959Detroit Tigers
1959Chicago White Sox
Carriera da allenatore
1978Chicago White Sox
Palmarès
World Series 1
All-Star 7
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 6 novembre 2015

Lawrence Eugene Doby (Camden, 13 dicembre 1923Montclair, 18 giugno 2003) è stato un giocatore di baseball e allenatore di baseball statunitense di ruolo esterno nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 1998.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Doby fu il secondo secondo giocatore ad abbattere la barriera razziale nella MLB dopo Jackie Robinson.[1] All'età di 17 anni iniziò a giocare nel baseball professionistico con i Newark Eagles delle Negro League come seconda base.[2] Dopo avere servito nella Marina nella seconda guerra mondiale, nel 1946 fece ritorno al baseball e, assieme al compagno Monte Irvin, guidò gli Eagles alla vittoria delle Negro League World Series.

Nel luglio 1947, Doby si unì a Jackie Robinson come secondo afroamericano nella MLB e il primo della American League (AL) quando firmò un contratto per giocare con i Cleveland Indians di Bill Veeck . Doby fu il primo giocatore a passare direttamente dalle Negro league alle leghe maggiori. Convocato per sette All-Star Game, Doby e il compagno di squadra Satchel Paige furono i primi afroamericani a vincere le World Series, quando vi riuscirono con gli Indians nel 1948. Con Cleveland, Doby raggiunse un record di franchigia di 111 vittorie e il pennant della AL nel 1954, finendo secondo nel premio di MVP dell'American League e guidando la lega in punti battuti a casa e fuoricampo. Giocò anche con Chicago White Sox, Detroit Tigers e Chunichi Dragons in Giappone prima del ritiro come giocatore nel 1962.

Doby in seguito fu anche il secondo manager di colore della MLB, quando allenò i Chicago White Sox nel 1978. Fu anche un dirigente dei New Jersey Nets della National Basketball Association (NBA).

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cleveland Indians: 1948

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1949-1955
  • Leader dell'American League in fuoricampo: 2
1952, 1954
  • Leader dell'American League in punti battuti a casa: 1
1954

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paul Hoynes, Larry Doby's pioneering role with Tribe, American League recognized: Indians Insider, in The Plain Dealer (Cleveland, OH), Advance Media, 6 luglio 2012. URL consultato il 5 novembre 2015.
  2. ^ Joseph Thomas Moore, Pride and Prejudice: The Biography of Larry Doby, New York, NY, Praeger Publishers, 1988, ISBN 0-275-92984-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1534553 · ISNI (EN0000 0000 3711 8273 · LCCN (ENn87853417 · GND (DE118889257