Al Simmons (giocatore di baseball)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Al Simmons
AlSimmonsGoudeycard.jpg
Simmons in una figurina del 1933
Nome Aloysius Harry Simmons
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Esterno
Ritirato 1930
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (1953)
Carriera
Squadre di club
1924-1932 Philadelphia Athletics
1933-1935 Chicago White Sox
1936 Detroit Tigers
1937-1938 Washington Senators
1939 Boston Braves
1939 Cincinnati Reds
1940-1941 Philadelphia Athletics
1943 Boston Red Sox
1944 Philadelphia Athletics
Statistiche
Batte destro
Lancia destro
Media battuta ,334
Valide 2 927
Punti battuti a casa 1 827
Fuoricampo 307
Palmarès
World Series 2
All-Star 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 16 luglio 2017

Aloysius Harry Simmons, nato Aloisius Szymanski (Milwaukee, 22 maggio 1902Milwaukee, 26 maggio 1956), è stato un giocatore di baseball statunitense che ha giocato nel ruolo di esterno nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 1953.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua seconda stagione con i Philadelphia Athletics (1925), Simmons guidò l'American League con 253 valide, con una media battuta di .387, 24 fuoricampo e 129 punti battuti a casa (RBI), classificandosi secondo nel premio di MVP dell'American League. Nelle successive tre stagioni, batté rispettivamente con .341, .392 and .351, finendo quinto nel premio di MVP del 1926 e quarto nel 1927.

(Da sinistra a destra) Jimmie Foxx, Babe Ruth, Lou Gehrig e Simmons

Simmons guidò gli A's al pennant della AL nel 1929, finendo 18 gare davanti ai New York Yankees. La squadra batté poi i Chicago Cubs in cinque gare nelle World Series.[1] Quella stagione batté con .365 con 34 home run e guidando la AL con 157 RBI. Nelle sue prime World Series, Simmons batté con .300 con 2 fuoricampo, 5 RBI e segnò 6 punti.

La migliore annata di Simmons fu quella del 1930, quando vinse il titolo di miglior battitore colpendo con .381, oltre a 36 fuoricampo e 211 valide. Gli A's vinsero di nuovo il pennant e batterono i St. Louis Cardinals confermandosi campioni MLB.[2] In quelle World Series, Simmons batté con .364 con 2 home run e 4 RBI.

Nel 1931, gli A's vinsero il terzo pennant consecutivo mentre Simmons fu ancora il miglior battitore della lega con .390, finendo terzo nel premio di MVP dietro a Lefty Grove e Lou Gehrig. Gli A's non riuscirono a vincere le terze World Series consecutive, venendo battuti in sette gare dai Cardinals.[3] Nell'ultima stagione con Philadelphia, Simmons guidò la AL con 2016 valide.

A fine settembre 1932, gli Athletics cedettero Simmons, Mule Haas e Jimmy Dykes ai Chicago White Sox in cambio di un conguaglio in denaro..[4] Nella prima stagione a Chicago, Simmons batté con .331 con 14 home run, 119 RBI e 200 valide. Dopo una deludente ultima stagione con i White Sox che lo vide scendere a .267, si riprese nel 1936 battendo con .327, con 13 home run, 112 RBI e 96 punti segnati con i Detroit Tigers.

Nel 1937, Simmons faticò nuovamente, questa volta con i Washington Senators, battendo con .279. Si riprese nel 1938, battendo con .302, con 21 fuoricampo e 95 RBI in 125 gare per Washington. Quei 21 home run furono un nuovo record di franchigia per i Senators. Le ultime stagioni della carriera, Simmons le passò con i Boston Braves (1939), i Cincinnati Reds (1939), i Philadelphia Athletics (1940–1941 e poi di nuovo 1944) e Boston Red Sox (1943). Nel 1999 fu inserito da The Sporting News al 43º posto nella classifica dei migliori cento giocatori di tutti i tempi.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Philadelphia Athletics: 1929, 1930

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1933–1935
  • Miglior battitore dell'American League: 2
1930, 1931
  • Leader dell'American League in punti battuti a casa: 1
1929

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1929 World Series, Baseball Reference. URL consultato il 17 luglio 2017.
  2. ^ (EN) 1930 World Series, Baseball Reference. URL consultato il 17 luglio 2017.
  3. ^ (EN) 1931 World Series, Baseball Reference. URL consultato il 17 luglio 2017.
  4. ^ Athletics sell three big stars to Chicago Sox, in The Tuscaloosa News, 30 settembre 1932. URL consultato il 17 luglio 2017.
  5. ^ (EN) Baseball's 100 Greatest Players, baseball-almanac.com. URL consultato il 5 novembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN170749992 · LCCN: (ENn2011030583