Alex Pompez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alejandro "Alex" Pompez

Alejandro "Alex" Pompez (Key West, 3 maggio 1890New York, 14 marzo 1974) è stato un dirigente sportivo statunitense, introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 2006.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pompez fu proprietario dei Cuban Stars della Eastern Colored League tra il 1923 e il 1928 e dei New York Cubans della Negro National League dal 1935 al 1951. Nel 1924 contribuì ad organizzare le prime Negro League World Series.[1] Firmò numerosi giocatori latino-americani per le squadre della Negro league, inclusi Martín Dihigo, Minnie Miñoso e Alejandro Oms.

Nel 1948, sentendo che l'integrazione nel mondo del baseball avrebbe cambiato le Negro league, Pompez fece divenire i New York Cubans un'affiliata delle minor league dei New York Giants.[1] Pompez fu un osservatore nell'America Latina per i Giants che firmarono diversi giocatori dietro suo suggerimento, inclusi Camilo Pascual, Tony Oliva e Orlando Cepeda. Nel 1950, Pompez fece un rapporto favorevole ai Giants su Fidel Castro.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Jim Street, Pompez Put Stamp on Negro Leagues, MLB.com. URL consultato il 21 giugno 2019.
  2. ^ (EN) Alejandro "Alex" Pompez, Negro League Baseball Players Association. URL consultato il 21 giugno 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN145662889 · ISNI (EN0000 0000 9829 5257 · LCCN (ENn2010061424 · WorldCat Identities (ENn2010-061424