Miller Huggins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Miller Huggins
Miller Huggins by Bain.jpg
Huggins nel 1910
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 165 cm
Peso 64 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Seconda base, Manager
Ritirato 1916 (giocatore)
1929 (manager)
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (1964)
Carriera
Squadre di club
1904-1909Cincinnati Reds
1910-1916St. Louis Cardinals
Carriera da allenatore
1913-1917St. Louis Cardinals
1918-1929New York Yankees
Statistiche
Batte entrambi
Lancia destro
Media battuta ,265
Punti battuti a casa 318
Fuoricampo 9
Basi rubate 324
Palmarès
World Series 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 maggio 2017

Miller James Huggins (Cincinnati, 27 marzo 1878New York, 25 settembre 1929) è stato un allenatore di baseball e giocatore di baseball statunitense di ruolo seconda base nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 1964 per i suoi meriti come manager.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Huggins giocò come seconda base per i Cincinnati Reds (1904–1909) e i St. Louis Cardinals (1910–1916). Fu poi il manager dei Cardinals (1913–1917) e dei New York Yankees (1918–1929), incluse le squadre di questi ultimi soprannominate "Murderers' Row" negli anni venti che vinsero sei pennant dell'American League (AL) e tre titoli delle World Series.

Huggins in una figurina del 1909

Huggins nacque a Cincinnati e si laureò in legge alla University of Cincinnati, dove fu anche il capitano della squadra di baseball dell'istituto. Alla carriera di avvocato, preferì quella nel baseball professionistico. Giocò come semi-professionista e nelle minor league baseball dal 1898 al 1903, quando firmò con i Reds.

Alla guida degli Yankees, Huggins continuò a cambiare i giocatori per mantenere la superiorità della squadra nell'American League. Nel 1921 portò il club a qualificarsi per le prime World Series della sua storia e due anni dopo al loro primo titolo.[1] All'epoca, Huggins ebbe spesso dei diverbi con Babe Ruth, che non lo rispettava a causa della sua bassa statura e del suo temperamento tranquillo. Huggins arrivò anche a sospendere la sua stella ma anni dopo, Ruth ammise che era l'unico che riuscisse a tenerlo in riga.[2]

Gòi Yankees vinsero nuovamente l'AL nel 1927, con Huggins che pareggiò il record di Cap Anson con cinque pennant in sette stagioni.[3] Quell'anno la squadra vinse un record di lega di 110 gare,[4], 19 in più della seconda classificata.[5] La squadra batté poi i Pittsburgh Pirates per 4-0 nelle World Series, venendo considerata una delle migliori formazioni della storia del baseball.[6] L'anno successivo la franchigia si confermò campione battendo i Cardinals per 4-0 nelle World Series 1928.[7] Huggins scomparve il 25 settembre 1929 all'età di 51 anni per piemia. In segno di rispetto, l'American League cancellò tutte le gare del giorno successivo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

New York Yankees: 1923, 1927, 1928

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1923 World Series (Baseball Reference). URL consultato il 9 maggio 2017.
  2. ^ Wheeler, Lonnie (3 giugno 2003). "Huggins cornerstone to Yankees". The Cincinnati Post.
  3. ^ Miller Huggins Likely To Equal Mark This Season: Five Pennants in Seven Years Won by Pop Anson in Old Days--Ruth and Meusel on Club When Streak Started, in Hartford Courant, 24 luglio 1927, p. 2B. URL consultato il 9 maggio 2017.
  4. ^ Athletics May Equal Total Victories Marks of '27 Yankees and '06 Cubs, in Youngstown Vindicator, 2 agosto 1931, p. C-2. URL consultato il 9 maggio 2017.
  5. ^ Mark Hale, 1921-28: Murderers Row Puts Yankees On Map, in New York Post, 18 settembre 2003, p. 007. URL consultato il 9 maggio 2017.
  6. ^ (EN) 1927 World Series (Baseball Reference). URL consultato il 9 maggio 2017.
  7. ^ (EN) 1928 World Series (Baseball Reference). URL consultato il 9 maggio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN310665029 · LCCN (ENn2014054066 · WorldCat Identities (ENn2014-054066