Pedro Martínez (giocatore di baseball)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pedro Martínez
Pedro's return.jpg
Martínez nel 2010
Nazionalità Rep. Dominicana Rep. Dominicana
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Lanciatore
Ritirato 2009
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (2015)
Carriera
Squadre di club
1992-1993L.A. Dodgers
1994-1997Montreal Expos
1998-2004Boston Red Sox
2005-2008New York Mets
2009Philadelphia Phillies
Statistiche
Batte destro
Lancia destro
Strikeout 3 154
Media PGL 2,93
Vittorie 219
Sconfitte 100
Rapporto vittorie 0,687
Palmarès
World Series 1
Cy Young Award 3
All-Star 8
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 17 maggio 2017

Pedro Jaime Martínez (Manoguayabo, 25 ottobre 1971) è un ex giocatore di baseball dominicano di ruolo lanciatore nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 2015.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Martínez giocò nella Major League Baseball per cinque squadre dal 1992 al 2009, disputando le sue migliori annate con i Boston Red Sox. Dal 2002 al 2006 detenne il primato della major league per la miglior percentuale in carriera per un lanciatore con almeno 200 decisioni; con un record finale 219 vittorie e 100 sconfitte, si ritirò con la quarta miglior percentuale di tutti i tempi, la migliore per un lanciatore destro per l'era moderna del baseball, iniziata nel 1893.[1] La sua media PGL (ERA) fu di 2.93, la sesta più bassa di sempre per un lanciatore con almeno 2.500 inning lanciati dal 1920. Martínez raggiunse i 3.000 strikeout nel minor numero di inning lanciati di sempre dietro solo a Randy Johnson ed l'unico lanciatore con 3.000 strikeout e meno di 3.000 inning lanciati in carriera; il suo rapporto tra strikeout e inning lanciati è il secondo della storia ancora dietro a Johnson per i lanciatori con più di 1.500 inning.

Convocato per otto All-Star Game, Martínez disputò le sue migliori stagioni tra il 1997 e il 2003, imponendosi come uno dei lanciatori più dominanti della storia.[2][3][4][5][6] Vinse tre Cy Young Award (1997, 1999, 2000) e si classificò due volte secondo (1998, 2002), con un record in quel periodo di 118–36 (.766) e 2.20 di ERA, in cui guidò la sua lega cinque volte, mentre altre tre volte primeggiò in strikeout e percentuale di vittorie. Nel 1999 si classificò secondo nel premio di MVP dell'American League (AL), dopo avere vinto la Tripla corona con un record di 23–4, 2.07 di ERA e 313 strikeout, unendosi a Randy Johnson , Gaylord Perry e Roy Halladay quali unici altri giocatori a vincere il Cy Young Award sia nella American che nella National League. Anche se le sue prestazioni subirono un netto declino a partire dal 2004, quell'anno contribuì alla prima vittoria delle World Series da parte dei Red Sox in 86 anni.

Superati i trent'anni, gli infortuni iniziarono a tenere fuori Martìnez dal campo di gioco sempre più spesso. Fu introdotto nella Baseball Hall of Fame nel 2015 al suo primo anno di eleggibilità, il secondo dominicano ad esservi ammesso dopo Juan Marichal; il suo numero (45) fu ritirato dai Red Sox in una cerimonia due giorni dopo l'entrata nella Hall of Fame.[7]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Boston Red Sox: 2004

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1997, 1999, 2000
1996–2000, 2002, 2005, 2006
1999
  • Leader della MLB in vittorie: 1
1999
  • Leader della MLB in media PGL: 5
1997, 1999, 2000, 2002, 2003
  • Leader della MLB in strikeout: 3
1999, 2000, 2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Career Leaders & Records for Win-Loss %, Baseball-Reference.com, 2014.
  2. ^ Asher Chancey, Pedro Martinez: The Most Dominant Pitcher of Our Lifetime, su Bleacher Report, 17 maggio 2017.
  3. ^ JAY JAFFE, JAWS and the 2014 Hall of Fame ballot: An early look at the new names for 2015, su Sports Illustrated, 9 gennaio 2014.
  4. ^ David Schoenfield, Top 20 pitcher seasons in 50 years, ESPN, 22 settembre 2014.
  5. ^ Joe Posnanski, One game, one pitcher … who do you choose?, su NBC Sports, 27 marzo 2014.
  6. ^ KIRK MINIHANE, Supreme Ace of All-Time? Pedro Martinez Still Best Despite Clayton Kershaw's Dominance with Dodgers, weei.com, 7 luglio 2014. URL consultato il 17 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2016).
  7. ^ Remembering The Flair Of #45: Boston Red Sox To Honor Pedro Martinez : NPR

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN222641614 · ISNI (EN0000 0003 6177 0538 · LCCN (ENn98092590 · WorldCat Identities (ENn98-092590