Eddie Collins (giocatore di baseball)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eddie Collins
Eddie Collins 1911.jpg
Collins nel 1911.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Record
Batte sinistro
Tira destro
Debutto in MLB 17 settembre 1906 con i Philadelphia Athletics
Media battuta (AVG) .333
Fuoricampo (HR) 47
Punti battuti a casa (RBI) 1300
Ruolo Seconda base
Ritirato 1930
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (1939)
Carriera
Squadre di club
1906-1914Philadelphia Athletics
1915-1926Chicago White Sox
1927-1930Philadelphia Athletics
Palmarès
World Series 4
MVP dell'American League 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 22 ottobre 2015

Edward Trowbridge Collins, Sr., soprannominato Cocky (Millerton, 2 maggio 1887Boston, 25 marzo 1951), è stato un giocatore di baseball statunitense di ruolo seconda base nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 1939.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Collins giocò come professionista dal 1906 al 1930 per i Philadelphia Athletics e i Chicago White Sox. Laureato alla Columbia University,[1] detiene diversi record della major league ed è tra i primi posti della classifica in diverse altre categorie. Tra i suoi primati figurano i 512 bunt di sacrificio, oltre cento più di qualsiasi altro giocatore e le 6 basi rubate in una sola gara (un'impresa compiuta due volte). Batté regolarmente con una media di oltre .320, ritirandosi con una media in carriera di .333. Inoltre detiene i record per gare in carriera (2.650), assistenze (7.630) chance totali (14.591) per un giocatore nel ruolo di seconda base, mentre è secondo in putouts (6.526). Collins è uno dei soli 29 giocatori della storia del baseball ad essere apparso in partite della MLB di quattro differenti decadi. In carriera vinse quattro volte le World Series (tre con Philadelphia e una con Chicago) e nel 1914 fu premiato come MVP dell'American League.[2] Nel 1999, The Sporting News l'ha inserito al 24º posto nella classifica dei migliori cento giocatori di tutti i tempi[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Philadelphia Athletics: 1910, 1911, 1913
Chicago White Sox: 1917

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1914
  • Leader dell'American League in basi rubate: 4
1910, 1919, 1923, 1924

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN70848130 · LCCN (ENn2007084373