Bobby Cox

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bobby Cox
Bobby Cox signs autograph CROPPED.jpg
Cox nel 2009.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Record
Batte destro
Tira destro
Debutto in MLB 14 aprile 1968 con i New York Yankees
Media battuta (AVG) .225
Fuoricampo (HR) 9
Punti battuti a casa (RBI) 58
Ruolo Terza base, Manager
Ritirato 1969 (giocatore)
2010 (manager)
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (2014)
Carriera
Squadre di club
1968-1969New York Yankees
Carriera da allenatore
1978-1981Atlanta Braves
1982-1985Toronto Blue Jays
1990-2010Atlanta Braves
Palmarès
World Series 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 27 ottobre 2015

Robert Joseph "Bobby" Cox (Tulsa, 21 maggio 1941) è un ex giocatore di baseball e allenatore di baseball statunitense nella Major League Baseball (MLB). È stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame per i suoi meriti come manager nel 2014.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una breve carriera come terza base dei New York Yankees e in seguito di assistente allenatore degli stessi, nel 1978 Cox fu assunto come manager degli Atlanta Braves. Ereditò una squadra che era giunta all'ultimo posto nei due anni precedenti (peggio anche dei Seattle Mariners, alla loro prima stagione nella lega) e nel 1980 la riportò ad ottenere più vittorie che sconfitte per la prima volta dal 1974. L'anno successivo però il club terminò quinto e Cox fu licenziato dal proprietario Ted Turner. Tra il 1982 e il 1985 fu il manager dei Toronto Blue Jays che portò al titolo di division nel 1985. L'anno seguente tornò ai Braves. Dal 1991 al 2005, la squadra fu una delle del baseball, vincendo 14 titoli di division consecutivi in quel periodo, un fatto mai avvenuto prima[1][2] (tranne nella stagione accorciata per sciopero del 1994 in cui non vi furono classifiche di division ufficiali). Sotto la guida di Cox, i Braves raggiunsero le World Series per cinque volte negli anni novanta, vincendo il titolo nel 1995 contro i Cleveland Indians. L'ultima partita della sua carriera fu il 21 ottobre 2010, quando i Braves furono eliminati dai San Francisco Giants in gara 4 delle National League Division Series. Gli venne tributata una standing ovation dalla folla e dai giocatori di entrambe le squadre subito dopo il termine della sfida[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

New York Yankees: 1977 (come assistente allenatore)
Atlanta Braves: 1995 (come manager)
  • Manager dell'anno: 4
1985, 1991, 2004, 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yanks celebrate ninth straight East title, su mlb.mlb.com. URL consultato il 13 ottobre 2015.
  2. ^ "Braves have set lofty benchmark" Archiviato il 12 luglio 2011 in Wikiwix.. MLB.com, 13 settembre 2006.
  3. ^ Associated Press, Cox gets one-year extension, ESPN, 24 settembre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN107420962 · LCCN (ENno2010024221 · WorldCat Identities (ENno2010-024221