Toronto Blue Jays

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Toronto Blue Jays
Baseball Baseball pictogram.svg
Campione della AL East division in carica
Toronto Blue Jays logo.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit left arm blueborder.png
Kit right arm blueborder.png
Kit trousers beltonwhite.png

Casa

Kit left arm blueborder.png
Kit right arm blueborder.png
Kit trousers beltongrey.png

Trasferta

Kit left arm blueborder.png
Kit right arm blueborder.png

Terza

Colori sociali                    
Blue reale, blu marino, rosso, bianco
Dati societari
Città Toronto
Nazione Canada Canada
Lega American League
Division East
Fondazione 1977
Denominazione Toronto Blue Jays (1977–presente)
Presidente Paul Beeston
Proprietario Andrew Miller
General manager Alex Anthopoulos
Allenatore John Gibbons (2013-presente)
Sito web toronto.bluejays.mlb.com
Palmarès
World Series 1992, 1993
Titoli di League 2
Titoli di Division 6
Wild card 1
Impianto di gioco
Toronto - ON - Rogers Centre (Nacht).jpg
Rogers Centre (1989-presente)
49.282 posti

I Toronto Blue Jays sono una delle squadre professionistiche di baseball della Major League Baseball (MLB), sede a Toronto, Ontario, Canada. Sono l'unica squadra canadese della lega e sono membri della East Division della American League. Il nome "Blue Jays" deriva dalla ghiandaia azzurra, col blu che è anche il colore tradizionale delle altre squadre professionistiche di Toronto: i Maple Leafs (hockey su ghiaccio) e gli Argonauts (football canadese). Inoltre, la squadra era in origine posseduta dalla Labatt Brewing Company, produttore di una nota marca di birra di nome Labatt's Blue. Soprannominata colloquialmente "Jays", i colori ufficiali della squadra sono il blu reale, il blu marino, il rosso e il bianco. Nato come franchigia di espansione, i club fu fondato a Toronto nel 1977. In origine disputava le sue gare interne all'Exhibition Stadium, fino al trasferimento allo SkyDome, alla sua apertura nel 1989. A partire dal 2000, i Blue Jays sono posseduti dalla Rogers Communications e nel 2004 lo SkyDome è stato acquistato da quella compagnia, venendo rinominato Rogers Centre. I Blue Jays sono stati la seconda franchigia della MLB al di fuori degli Stati Uniti e sono rimasti l'unica, dopo che la prima squadra canadese, i Montreal Expos, fu trasferita a Washington nella stagione 2004, diventando i Washington Nationals.

Tra il finire degli anni settanta e l'inizio degli anni ottanta, i Blue Jays attraversarono i problemi tipici delle nuove franchigie, finendo spesso all'ultimo posto della propria division. Nel 1983, la squadra ebbe per la prima volta un saldo positivo di vittorie e due anni dopo vinse il primo titolo di division. Nel periodo 1985–1993 fu una forza dominante nella AL East, vincendo cinque titoli di division in nove stagioni, di cui tre consecutivi. In quegli anni, il club vinse due World Series consecutive nel 1992 e 1993, guidata da giocatori come gli Hall of Famer Roberto Alomar, Joe Carter, John Olerud e Devon White. I Blue Jays divennero la prima (e sinora unica) squadra al di fuori degli Stati Uniti a qualificarsi, e a vincere, le World Series, la più veloce squadra di espansione della AL a riuscirvi, alla sua sedicesima stagione. Dopo il 1993, Blue Jays non si qualificarono ai playoff per le successive 21 stagioni, fino a quando tornarono a vincere la division nel 2015.

I Blue Jays sono una delle due squadre della MLB di proprietà di una corporation, assieme agli Atlanta Braves (Liberty Media).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Roy Halladay con la maglia dei Blue Jays nel suo ultimo anno con la squadra canadese nel 2009.

Gli anni 80[modifica | modifica wikitesto]

La squadra fu fondata nel 1977. Nella prima partita della stagione di debutto, il 7 aprile 1977, affrontarono la squadra americana dei Chicago White Sox vincendo 9-5. Chiusero la stagione con 54 vittorie e 107 sconfitte che li collocarono all'ultimo posto della divisione.

Nella stagione successiva migliorarono il proprio record arrivando a 59 vittorie mentre nel 1979 terminarono con 53 vittorie, vincendo il loro primo riconoscimento che fu consegnato ad Alfredo Griffin come Rookie of the Year.

Nel 1980, con il nuovo manager Bobby Mattick, la squadra ottenne il proprio record con 67 vittorie. Nel 1981 dopo lo sciopero dei giocatori la stagione fu accorciata e i Blue Jays chiusero con un record di 21-27.

Successivamente, negli anni ottanta i Blue Jays, collezionarono stagioni positive con record di 89-73 nel 1983, 99-62 nel 1985 arrivando nei playoff fino alle finali per l'accesso alle World Series e nel 1987 dove vinsero 96 partite, con George Bell che fu premiato come MVP dell'American League.

Precedentemente nel 1986 la squadra non aveva chiuso la stagione in positivo ma aveva avuto un approccio offensivo soprattutto di Jesse Barfield che mise a segno 40 fuoricampo e di George Bell che ne mise a referto 30.

Gli anni '90 e 2000[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 89, 86 e 91 vittorie dal 1989 al 1991, la squadra nel 1992 chiuse con un record stagionale di 96–66 e vinse le World Series grazie al battitore Dave Winfield, al lanciatore Jack Morris ed in finale soprattutto all'apporto di Pat Borders che fu nominato miglior giocatore. Nel 1993 ci fu il secondo titolo consecutivo, con un record nella stagione regolare di 95–67.

Giocatori importanti[modifica | modifica wikitesto]

Membri della Baseball Hall of Fame[modifica | modifica wikitesto]

Roberto Alomar è l'unico giocatore riprodotto nella Baseball Hall of Fame con l'uniforme dei Blue Jays.

Hall of Famer dei Toronto Blue Jays
Giocatore Anno
Roberto Alomar 2011
Bobby Cox 2014
Pat Gillick 2011
Rickey Henderson 2009
Paul Molitor 2004
Phil Niekro 1997
Frank Thomas 2014
Dave Winfield 2001

Numeri ritirati[modifica | modifica wikitesto]

L'unico numero ritirato dai Blue Jays è il 12 di Roberto Alomar, poco dopo la sua introduzione nella Hall of Fame. Inoltre, il numero 42 di Jackie Robinson è stato ritirato per tutta la MLB nel 1997.

Roster attuale[modifica | modifica wikitesto]

Toronto Blue Jays roster
Roster Giocatori inattivi Staff tecnico
Lanciatori
31 Joe Biagini
49 Mike Bolsinger
25 Marco Estrada
37 Jason Grilli
33 J.A. Happ
56 J.P. Howell
51 Dominic Leone
45 Francisco Liriano
62 Aaron Loup
54 Roberto Osuna
41 Aaron Sanchez
47 Bo Schultz
38 Joe Smith
46 Glenn Sparkman
6 Marcus Stroman
52 Ryan Tepera
Ricevitori
69 Juan Graterol
55 Russell Martin
Interni
18 Darwin Barney
20 Josh Donaldson
17 Ryan Goins
28 Steve Pearce
14 Justin Smoak
29 Devon Travis
2 Troy Tulowitzki
Esterni
19 José Bautista
3 Ezequiel Carrera
9 Darrell Ceciliani
11 Kevin Pillar
23 Dalton Pompey
7 Melvin Upton Jr.
Battitori designati
8 Kendrys Morales
Lanciatori
24 Danny Barnes
72 Ryan Borucki
50 Matt Dermody
35 Chris Smith
Interni
15 Richard Urena
Esterni
30 Anthony Alford
13 Lourdes Gurriel
48 Harold Ramirez
Manager
5 John Gibbons
Coach
26 Brook Jacoby (hitting)
40 Pete Walker (pitching)
34 Tim Leiper (first base)
4 Luis Rivera (third base)
16 DeMarlo Hale (bench)
38 Dane Johnson (bullpen)
61 Alex Andreopoulos (bullpen catcher)
63 Jason Phillips (bullpen catcher)
Legenda

Injury icon 2.svg Lista degli infortunati per 7 o 10 giorni
Lista delle sospensioni
# Congedo personale

32 attivi, 8 inattivi, sulla lista infortunati (60 giorni)

Roster aggiornato al 27 marzo 2017
TransazioniGrafico di profondità


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN125411703