Tampa Bay Rays

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tampa Bay Rays
Baseball Baseball pictogram.svg
Tampa Bay Rays.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit left arm bluecuffpiping.png
Kit right arm bluecuffpiping.png
Kit trousers beltonwhite.png

Casa

Kit left arm bluecuffpiping.png
Kit right arm bluecuffpiping.png
Kit trousers beltongrey.png

Trasferta

Kit left arm blueborder.png
Kit right arm blueborder.png
Kit trousers beltonwhite.png

Terza

Colori sociali                    
Blu marino, azzurro, giallo, bianco
Dati societari
Città St. Petersburg
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Lega American League
Division East
Fondazione 1998
Denominazione Tampa Bay Devil Rays (1998-2007)

Tampa Bay Rays (2008-presente)

Proprietario Stuart Sternberg
General manager Eric Neander
Allenatore Kevin Cash (2015-presente)
Sito web tampabay.rays.mlb.com
Palmarès
World Series Nessuna
Titoli di League 1
Titoli di Division 2
Wild card 2
Impianto di gioco
Tropicana Field Playing Field Opening Day 2010.JPG
Tropicana Field (1998-presente)
31.042 posti

I Tampa Bay Rays sono una squadra professionistica di baseball della Major League Baseball (MLB), con sede a St. Petersburg, Florida. Sono membri della East Division della American League. Dalla sua nascita, la squadra disputa le sue gare interne al Tropicana Field.

Dopo quasi tre decenni di tentativi falliti di portare una squadra di espansione nell'area della Baia di Tampa, un gruppo guidato da Vince Naimoli ricevette la franchigia il 9 marzo 1995. I Tampa Bay Devil Rays iniziarono a giocare nella stagione 1998.

Il loro primo decennio, tuttavia, non fu positivo, terminando all'ultimo posto della division in ogni stagione, ad eccezione del 2004, in cui conclusero penultimi.[1] Dopo la stagione 2007, Stuart Sternberg, che aveva acquisito il controllo del club da Vince Naimoli due anni prima,[2] cambiò il nome della squadra da "Devil Rays" a "Rays", ora riferito maggiormente a un raggio di sole piuttosto a una manta (manta ray in inglese), anche se il logo della manta rimase sulle maniche della uniformi. La stagione 2008 vide i Tampa Bay Rays concludere la loro prima stagione con un saldo positivo di vittorie, il primo titolo di division e raggiungere le loro prime World Series (battendo i rivali Boston Red Sox nelle ALCS 2008). In finale furono sconfitti dai Philadelphia Phillies. Da allora, i Rays sono rimasti stabilmente dei contendenti al titolo, raggiungendo i playoff nel 2010, 2011 e 2013, senza però mai superare il primo turno.

I rivali principali dei Tampa Bay Rays sono i Boston Red Sox e i New York Yankees, con i primi dei quali sono avvenuti diversi incidenti in campo.[3] I Rays hanno una rivalità anche con i Miami Marlins della National League essendo parte dello stesso stato. Le sfide in cui si affrontano ogni anno sono chiamate "Citrus Series".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una franchigia a St. Petersburg[modifica | modifica wikitesto]

Già anni prima della nascita dei Devil Rays, St. Petersburg aveva tentato di proporre la propria candidatura ad ospitare una squadra professionistica di baseball. In particolare una serie di franchigie, che nel corso degli anni settanta e ottanta non attraversavano un buon momento, guardavano alla città situata sulla costa ovest della Florida come ad una possibilità di ottenere un nuovo stadio e una scossa in termini sportivi. Tra queste franchigie vi erano i Seattle Mariners, gli Oakland Athletics, i Texas Rangers e i Minnesota Twins; ma le due squadre che più si avvicinarono ad un trasferimento a St. Petersburg furono i Chicago White Sox, che tuttavia rimasero nell'Illinois dopo la costruzione del U.S. Cellular Field, e i San Francisco Giants, a cui però la Lega impose di restare a San Francisco. Nel 1995, la Major League Baseball si preparò per una espansione a due nuove città: Phoenix e appunto St. Petersburg; i Tampa Bay Devil Rays avrebbero giocato la loro prima stagione nel 1998.

logo ricamato sui cappellini da gioco dei Devil Rays, in uso dal 2005 al 2008

Il presente[modifica | modifica wikitesto]

Come tutte le neonate franchigie professionistiche americane, i Tampa Bay Devil Rays hanno dovuto pagare l'inesperienza e la mancanza di competitività iniziale; nonostante questo la lunga tradizione di baseball nella costa ovest della Florida e la presenza di due stelle assolute quali Jose Canseco e Wade Boggs hanno permesso ai Devil Rays di essere una delle squadre più seguite dell'intera MLB.

Nel 2008 c'è stato il cambio di nome e, dopo anni di fallimenti, c'è stata la svolta per i Rays. Trascinati dal rookie Evan Longoria e da altri giovani talenti presi in anni e anni di prime scelte al Draft, come B.J. Upton, con i veterani (a dispetto della giovane età) Carl Crawford e Rocco Baldelli e i lanciatori Kazmir, Shields, Garza, Sonnanstine, andati a comporre un'efficace rotazione di partenti, i Rays sono riusciti a vincere l'American League East arrivando davanti a Boston Red Sox e New York Yankees. Nei playoff hanno sconfitto i Chicago White Sox e sono riusciti ad avere la meglio in sette gare sui campioni in carica, i Boston Red Sox, laureandosi campioni dell'American League; nelle World Series, dopo cinque partite, i Rays si sono dovuti arrendere ai Philadelphia Phillies per 4-1.

Statistiche e date storiche[modifica | modifica wikitesto]

La migliore stagione per la franchigia è stata quella 2008 con il raggiungimento delle World Series. La peggiore fu quella del 2002 con 56 gare vinte e 106 perse.

Tra i giocatori che hanno militato nei Tampa Bay Devil Rays, l'unico che sia stato ammesso alla Baseball Hall of Fame è Wade Boggs (3B-DH dal 1998 al 1999).

Il 14 aprile 1999 vestendo la maglia dei Devil Rays contro i Toronto Blue Jays, Jose Canseco ha messo a segno il 400º fuoricampo della sua carriera. Nella stessa stagione Canseco guidava la speciale classifica dei fuoricampo dell'American League avendone messi a segno 30 prima che un infortunio lo tenesse fuori per due mesi.

Il 7 agosto 1999 Wade Boggs vestendo la maglia dei Devil Rays è diventato il primo giocatore di sempre a battere un fuoricampo per il 3000º punto della sua carriera.

Giocatori importanti[modifica | modifica wikitesto]

Membri della Baseball Hall of Fame[modifica | modifica wikitesto]

Hall of Famer dei Tampa Bay Rays
Giocatore Anno
Wade Boggs 2005

Numeri ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

logo originale dei Devil Rays, in uso dal 1998 al 2000

Nel 1998 i giovani tifosi della MLB votarono il logo dei Tampa Bay Devil Rays come il più bello dell'intera lega. Nonostante questo varie sono state le critiche che fin dal principio hanno accompagnato il disegno originale della squadra: il primo logo dei Devil Rays differiva per una colorazione giudicata eccessiva (lo sfondo che variava dal viola al blu al verde al giallo) e soprattutto per la grande scritta Devil Rays al posto dell'attuale Tampa Bay. Proprio il richiamo al "diavolo" veniva visto come eccessivo perciò la lega pensò nel 2001 ad un parziale restyling approdando al disegno odierno. Per lo stesso motivo in tempi recenti il nickname viene sempre più spesso sostituito, anche nelle divise, con il più semplice Rays.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 uscì nei cinema il film Un sogno, una vittoria, conosciuto negli Stati Uniti con il titolo The Rookie, interpretato da Dennis Quaid. Il film è basato sulla storia vera del lanciatore mancino Jim Morris che esordì in Major League nel 1999 con la franchigia dei Tampa Bay Devil Rays a ben 35 anni di età.[4]

Roster attuale[modifica | modifica wikitesto]

Roster Tampa Bay Rays
Roster Giocatori inattivi Staff tecnico
Lanciatori
35 Matt Andriese
22 Chris Archer
31 Xavier Cedeno
53 Alex Cobb
37 Alex Colome
17 Jumbo Diaz
43 Danny Farquhar
49 Tommy Hunter
23 Jake Odorizzi
63 Austin Pruitt
30 Erasmo Ramirez
4 Blake Snell
Ricevitori
33 Derek Norris
45 Jesus Sucre
Interni
1 Tim Beckham
3 Evan Longoria
13 Brad Miller
7 Logan Morrison
29 Daniel Robertson
8 Rickie Weeks Jr.
Esterni
18 Pete Bourjos
10 Corey Dickerson
39 Kevin Kiermaier
0 Mallex Smith
20 Steven Souza Jr.
Lanciatori
46 Jose Alvarado
26 Brad BoxbergerInjury icon 2.svg
87 Jose De Leon
34 Jacob Faria
52 Ryan Garton
56 Taylor Guerrieri
58 Chih-Wei Hu
57 Jaime Schultz
62 Ryne Stanek
47 Chase Whitley
61 Hunter Wood
Ricevitori
19 Curt Casali
21 Luke Maile
Interni
27 Willy Adames
5 Matt DuffyInjury icon 2.svg
Esterni
28 Colby RasmusInjury icon 2.svg
Manager
16 Kevin Cash
Coach
51 Chad Mottola (battitori)
48 Jim Hickey (lanciatori)
15 Rocco Baldelli (prima base)
25 Charlie Montoyo (terza base)
6 Tom Foley (panchina)
41 Stan Boroski (bullpen)
44 Jamie Nelson (Major League coach)
77 Scott Cursi (bullpen ricevitori)
99 Misha Dworken (bullpen ricevitori)
Lista infortunati per almeno 60 giorni
24 Nathan Eovaldi
54 Kevin Gadea
38 Shawn Tolleson
40 Wilson Ramos
Legenda

Injury icon 2.svg Lista degli infortunati per 7 o 10 giorni
Lista delle sospensioni
# Congedo personale

25 attivi, 15 inattivi, 4 sulla lista infortunati (60 giorni)

Roster aggiornato al 2 aprile 2017
TransazioniGrafico di profondità

Affilitate nelle Minor League[modifica | modifica wikitesto]

Livello Team League Luogo
AAA Durham Bulls International League Durham, Nord Carolina
AA Montgomery Biscuits Southern League Montgomery, Alabama
A+ Charlotte Stone Crabs Florida State League Port Charlotte, Florida
A Bowling Green Hot Rods Midwest League Bowling Green, Kentucky
A- Hudson Valley Renegades New York-Penn League Fishkill, New York
Advanced Rookie Princeton Rays Appalachian League Princeton, Virginia Occidentale
Rookie Gulf Coast League Rays Gulf Coast League Port Charlotte, Florida
DSL Rays 1 Dominican Summer League Boca Chica, Repubblica Dominicana
DSL Rays 2 Dominican Summer League Boca Chica, Repubblica Dominicana

Record stagionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior media in battuta: .324, Aaron Ledesma
  • Maggior numero di valide: 198, Aubrey Huff (2003)
  • Maggior numero di doppi: 47, Aubrey Huff (2003)
  • Maggior numero di tripli: 19, Carl Crawford (2004)
  • Maggior numero di fuoricampo: 46, Carlos Peña (2007)
  • Maggior numero di punti battuti a casa: 121, Carlos Peña (2007)
  • Maggior numero di basi rubate: 60, Carl Crawford (2009)
  • Maggior numero di vittorie: 20, David Price (2012)
  • Minore media PGL: 2.56, David Price (2012)
  • Eliminazioni: 239, Scott Kazmir (2005)
  • Gare complete: 11, James Shields (2011)
  • Shutouts: 4, James Shields (2011)
  • Salvi: 48, Fernando Rodney (2012)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN156327786